Analisi
Novartis: buone notizie prima del previsto 3 anni fa - giovedì 16 luglio 2015
L’approvazione, in anticipo sui tempi, dell’Entresto negli Usa ha messo le ali al titolo.
Prezzo al momento dell'analisi (15/07/2015): 99,6 CHF
 
In attesa dei risultati trimestrali manteniamo, però, invariate le stime sull’utile corrente per azione 2015 (3,6 CHF) e 2016 (3,5 CHF). Nonostante la salita, l’azione è ancora correttamente valutata.
Consiglio: mantieni
Novartis (Isin CH0012005267) ha già ottenuto l’approvazione (che era invece attesa ad agosto) delle autorità sanitarie Usa per il suo farmaco innovativo contro l’insufficienza cardiaca, che ha dato buoni risultati clinici. La molecola LCZ696, ribattezzata con il nome commerciale di Entresto, dovrebbe generare vendite per diversi miliardi di dollari e quindi appartiene al gruppo di farmaci su cui Novartis conta per compensare la perdita del brevetto del Diovan (contro l’ipertensione; -50% le vendite nel 1° trimestre) e l’arrivo nel 2016 della concorrenza dei generici anche sul suo farmaco oncologico Glivec. Intanto, la trasformazione del gruppo (scambio di attivi con GlaxoSmithKline, vendita della salute animale) e l’aumento della produttività, facendo migliorare i margini, ci consentono di sperare in un aumento del dividendo nei prossimi anni.
 

condividi questo articolo