Analisi
Royal Dutch Shell: avanti con l'acquisto di British Gas 2 anni fa - lunedì 21 settembre 2015
Il calo del prezzo del petrolio non scoraggia Royal Dutch Shell, che conferma l’intenzione di acquisire British Gas: un’operazione che riteniamo positiva per il gruppo a medio termine.
Prezzo al momento dell'analisi (18/09/15): 21,86 EUR
Consiglio: Mantieni


Ora che ha ottenuto il via libera della Commissione europea, niente impedirà a Royal Dutch Shell (Isin GB00B03MLX29) di acquisire British Gas. Questa operazione consentirà al gruppo di rafforzarsi sui suoi mercati chiave (gas naturale liquefatto, esplorazione in acque profonde) e di aumentare fin da subito le riserve di idrocarburi (+25%) senza dover affrontare i rischi e i costi dei maggiori investimenti in ricerca (le sue riserve attuali non gli garantiscono il mantenimento dei livelli di produzione). Questa acquisizione, però, avviene a prezzo elevato e farà lievitare l’indebitamento, anche perché il dividendo non sarà tagliato. Dal 2016 sono attese sinergie dalla fusione, ma la loro ampiezza dipenderà dal prezzo dell’energia, che è una incognita. Manteniamo quindi le nostre stime sull’utile per azione a 1,17 euro nel 2015 e 1,3 euro nel 2016.

condividi questo articolo