Analisi
Bayer: rinvia la quotazione di Covestro 2 anni fa - venerdì 2 ottobre 2015
Bayer è stata costretta a rimandare di qualche giorno la quotazione in Borsa di Covestro e, cosa più preoccupante, ha dovuto ridurre l’aumento di capitale per quest’ultima.
Prezzo al momento dell'analisi (01/10/2015): 112,25 euro
Nonostante il calo di prezzo, l’azione Bayer resta cara. Se ancora l’hai in portafoglio, vendila e resta alla larga anche da Covestro.
Il rallentamento della crescita cinese, le incognite legate al settore automobilistico (un mercato molto importante per le plastiche di Covestro) dopo lo scandalo Volkswagen e un clima borsistico sfavorevole hanno spinto Bayer (Isin DE000BAY0017) a rimandare la quotazione di Covestro. L’ingresso in Borsa di Covestro (oggi posseduta al 100% da Bayer) si farà ormai tramite l’emissione di nuove azioni (la sottoscrizione terminerà il 6 ottobre) per un ammontare di solo 1,5 miliardi di euro. Il miliardo in meno rispetto a quanto annunciato in precedenza sarà iniettato nella società dalla stessa Bayer in modo da non mettere a rischio il rating di Covestro. Anche la forchetta di prezzo delle nuove azioni è stata ridotta (tra 21,5 e 24,5 euro dai 26,5-35,5 euro previsti in precedenza). Risultato, Bayer deterrà, almeno per il momento, una quota più elevata del previsto in Covestro e non è detto che se ne possa disfare rapidamente. La sua controllata nel settore plastiche continuerà, quindi, a pesare di più e più a lungo delle attese sui risultati di Bayer.

condividi questo articolo