Analisi
Unicredit: ristrutturazione in Austria 2 anni fa - lunedì 21 dicembre 2015
Unicredit ristruttura le attività in Austria. Questo farà bene ai conti, ma le modalità (solo tagli ai costi, nessuno sforzo particolare sui ricavi) non ci entusiasmano.
Prezzo al momento dell'analisi (18/12/15): 5,11 EUR
Consiglio: Acquista


Abbandonando, di fatto, l’idea di cedere queste attività, Unicredit ha annunciato un’ulteriore “razionalizzazione” del settore della banca al dettaglio in Austria. Razionalizzazione che, tradotta in parole povere, significa altri tagli ai costi per 150 milioni di euro (0,025 euro per azione), portando a 300 milioni i tagli previsti per questa attività e a 1,75 miliardi (0,3 euro per azione) i tagli complessivi per tutto il gruppo da qui al 2018. Nel concreto, la “stretta” in Austria significherà una riduzione più marcata, ma non si sa di quanto, del personale (prima dell’annuncio di questi giorni erano già previsti 800 esuberi su 9.200 dipendenti). Saranno inoltre ridotte le filiali (oggi sono 220) per incentivare l’online banking. Grazie a tutto questo, in Austria il rapporto costi/ricavi dovrebbe scendere al 65% dall’87% dei primi 9 mesi 2015.

condividi questo articolo