Analisi
Generali: cambio ai vertici 2 anni fa - venerdì 29 gennaio 2016
L’addio dell’attuale vertice apre alcune incognite sul futuro della società: leggi qui cosa ne pensiamo e cosa ti conviene fare con il titolo.

Prezzo al momento dell'analisi (28/01/2016): 13,39 euro

Consiglio: acquistare

Le dimissioni del vertice del gruppo – o meglio, il mancato rinnovo del suo mandato che è ormai in scadenza – hanno scosso il titolo Generali, già alle prese con un periodo complicato in Borsa. Anche se alcune voci già circolavano, il fatto che non ci fosse un successore già “predestinato” aveva portato il mercato a non credere troppo in un’uscita del manager dal gruppo. Per questo, la notizia ha scombussolato gli animi un po’ più del previsto. Passata la reazione “emotiva”, tuttavia, crediamo che gli effetti del cambio al vertice non siano poi così eclatanti. È vero che se ne va un manager che ha portato avanti una buona gestione, ed è vero che non conoscendo il successore è impossibile avere un’idea del nuovo orientamento che vorrà dare al gruppo. È anche vero, tuttavia, che un colosso delle dimensioni di Generali è una macchina talmente complessa che la sua guida non dipende certamente dal solo uomo al comando. Ci sono inoltre da considerare le rassicurazioni arrivate negli ultimi giorni sul fatto che l’uscita non dipenda da contrasti con gli azionisti né, soprattutto, dai conti che stanno per essere pubblicati. Anzi, i vertici hanno ribadito che i risultati 2015 saranno positivi e in linea con il piano strategico. Per il momento, quindi, in attesa della pubblicazione del bilancio, rinnoviamo la nostra fiducia al titolo.

 

condividi questo articolo