Analisi
Interpump: modifiche nell'azionariato 2 anni fa - lunedì 11 gennaio 2016
Interpump, attiva nel settore delle pompe idrauliche e affini, resta una società italiana interessante, grazie alla vocazione per le esportazioni.
Prezzo al momento dell'analisi (08/01/16): 12,93 EUR
Consiglio: Vendi


Il 2015 è finito con qualche cambiamento nell’azionariato di Interpump. Un importante azionista ha deciso di uscire da una società che controlla Interpump e di detenere “direttamente” azioni di quest’ultima. Nulla di particolarmente rilevante, tuttavia, per un gruppo che Mediobanca (salotto buono della finanza italiana, che pubblica anche studi e ricerche) ha indicato tra i più brillanti in Italia. In effetti i dati al 30 settembre hanno visto il fatturato della società crescere del 33,7% e l’utile industriale aumentare di una percentuale analoga, mentre l’utile netto è pressoché raddoppiato, anche grazie a proventi finanziari una tantum – quindi non ripetibili. Ci attendiamo un utile di 0,9 euro per azione nel 2016 che dovrebbero salire a 0,95 euro per azione nel 2017. Visti gli attuali prezzi di Borsa, però, il titolo continua a essere caro.

condividi questo articolo