Analisi
A2A: accordo con Linea Group 2 anni fa - lunedì 1 febbraio 2016
L’euforia che si era scatenata intorno al titolo alla fine del 2015 si è sgonfiata, complice il calo generalizzato di Piazza Affari. Stimiamo un utile per azione di 0,08 euro per il 2016 e il 2017.
Prezzo al momento dell'analisi (29/01/16): 1,10 EUR
Consiglio: Mantieni


A2A è riuscita a trovare l’accordo per prendere il controllo del 51% dell’utility lombarda Linea Group. Si tratta di una trattativa che è andata avanti per mesi e di cui ancora mancano tutti i dettagli operativi. Si parla genericamente di “partnership” e temiamo che per le varie resistenze politiche (entrambe le società sono a controllo pubblico) le sinergie ottenibili da questa operazione siano limitate. Va, inoltre, considerato che Linea Group è piccola: a metà 2015 i suoi ricavi valevano solo un 10% di quelli di A2A e i suoi utili industriali solo un 3,5% di quelli di A2A. Se consideri che quest’ultima, come già detto, avrà solo il 51% di Linea Group, capisci bene come l’impatto di questa operazione possa essere limitato. Più importante, invece, la trattativa con il Montenegro: ci aspettiamo un esito positivo, ma ci vorrà ancora qualche settimana.

condividi questo articolo