Analisi
Gas Natural: cambia la politica di dividendi 2 anni fa - giovedì 24 marzo 2016
Il gruppo ha annunciato che nei prossimi anni non pagherà più il dividendo in contanti.
Prezzo al momento dell'analisi (23/03/2016): 17,78 euro
Nonostante questa notizia negativa per gli azionisti, il titolo resta conveniente.
Consiglio: acquista
La complessa situazione finanziaria del gruppo aveva fatto ipotizzare che Repsol avrebbe venduto, almeno in parte, la sua partecipazione (30% del capitale) in Gas Natural (Isin ES0116870314). Tuttavia, con la forte presenza di CaixaBank nel gruppo (35% del capitale) e le difficili condizioni del settore non è facile trovare un acquirente disposto a ottenere, a caro prezzo, il controllo della società. Nell’attesa, Repsol e CaixaBank hanno trovato il modo di spremere Gas Natural, obbligandola ad aumentare del 12,8% (a 0,5922 euro) il saldo del dividendo per il 2015. È stato, inoltre, annunciato che i prossimi dividendi (da quello relativo al 2016 fino a quello relativo al 2020) saranno pagati solo in azioni. Una decisione che andrà a scapito degli azionisti: il maggior numero di azioni avrà, infatti, un effetto riduttivo sull’utile per azione. A più lungo termine restiamo comunque positivi sulle prospettive del gruppo.

condividi questo articolo