Analisi
Pfizer: niente fusione con Allergan 2 anni fa - lunedì 11 aprile 2016
Delle norme fiscali più rigorose negli Usa impediscono la fusione tra Pfizer e Allergan.
Prezzo al momento dell'analisi (08/04/2016): 32,50 USD
Anche se l’attività di Hospira (acquisita nel 2015) renderà più dinamiche le vendite nel 2016, Pfizer faticherà a rilanciare la crescita a lungo termine. Ai prezzi attuali, il titolo è sopravvalutato.
Consiglio: vendi
Nonostante i nuovi prodotti come l’Ibrance (antitumorale) o lo Xeljanz (contro l’artrite reumatoide), dal 2010 le vendite di Pfizer (Isin US7170811035) non fanno che scendere, anche a causa di perdite di brevetti. Per uscire dall’impasse, il gruppo puntava sulla fusione con Allergan, che ha dato vita a una società di diritto irlandese (seppur con centro decisionale negli Usa), avrebbe fatto scendere il tasso d’imposizione fiscale e quindi gonfiato facilmente gli utili. Ora che la fusione è saltata, Pfizer non ha scampo: dopo aver ricercato inutilmente scorciatoie fiscali, dovrà affrontare il problema della scarsa produttività della ricerca, tanto più che ci saranno altre perdite di brevetti negli Usa(Viagra a fine 2017). Manteniamo le stime sull’utile per azione 2016 (1,60 dollari), ma venuti meno i costi d’integrazione di Allergan le alziamo a 1,75 dollari per il 2017.

condividi questo articolo