Analisi
Prysmian: meno forte in Cina 2 anni fa - venerdì 22 aprile 2016
L’annuncio della messa a punto di un sistema di trasmissione dati che consentirebbe di risparmiare il 10% di energia elettrica ha entusiasmato i mercati, facendo salire il titolo in Borsa.
Prezzo al momento dell'analisi (21/04/16): 20,53 EUR
Consiglio: Vendi

A meno di una settimana dall’approvazione del bilancio, a margine della quale Prysmian aveva affermato di valutare nuove acquisizioni, il gruppo italiano ha annunciato invece la cessione del 67% della propria partecipazione in Prysmian Baosheng Cable. La stessa Prysmian aveva fatto intendere, solo pochi giorni prima, che, pur essendo la Cina un mercato dalle grandi potenzialità, è una realtà difficile in cui lavorare e che la partecipazione in Yangtze Optical Fibre and Cable era a rischio vendita. Il rallentamento dell’economia cinese potrebbe spingere il gruppo italiano a ridefinire la propria strategia nel Paese del Dragone per puntare altrove. Non valutiamo positivamente questa possibilità (dall’Asia, nel 2015, ha tratto oltre il 12% dei ricavi). In mancanza di un concreto impegno a fare nuove acquisizioni, il consiglio non cambia.

condividi questo articolo