Analisi
Tenaris: il perché del rialzo nei giorni scorsi un anno fa - lunedì 5 dicembre 2016
Tenaris è un gruppo che produce sistemi per l’industria petrolifera. Risente, quindi, degli alti e bassi del greggio. L’accordo sottoscritto tra alcuni grandi produttori di greggio (Opec) ha recentemente favorito il titolo.
Prezzo al momento dell'analisi (02/12/16): 15,55 EUR
Consiglio: Vendi


Dapprima è stata l’elezione di Trump a Presidente degli Usa a spingere il titolo Tenaris al rialzo. Durante la campagna elettorale, infatti, Trump ha promesso molte spese per le infrastrutture, soprattutto petrolifere – difende la produzione di energia da fossili rispetto a quella da fonti rinnovabili. Tenaris, che è il maggior produttore mondiale di tubi per il trasporto di petrolio e gas, con stabilimenti negli Usa, dovrebbe trarne vantaggio. Poi, c’è stato il rialzo sulla scia del recupero del greggio per l’accordo sottoscritto tra i membri dell’Opec (vedi pagina 2). In generale, le nostre stime, che abbiamo rivisto al rialzo in occasione dei positivi risultati trimestrali, tengono già in buona parte conto anche di uno scenario moderatamente positivo per il prezzo del greggio a lungo termine. Ciò nonostante, a nostro parere, il titolo resta comunque caro.

condividi questo articolo