Analisi
Sainsbury: trimestre rassicurante un anno fa - lunedì 23 gennaio 2017
Il 3° trimestre di Sainsbury (l’anno fiscale termina a marzo) è andato meglio delle attese, ma la ripresa resta fragile. Da due anni il titolo ha un andamento incerto, a causa della crescente concorrenza che pesa sulla redditività.
Prezzo al momento dell'analisi (20/01/17): 262,70 pence
Consiglio: Mantieni


Finalmente, grazie alle vendite di fine anno, nel 3° trimestre Sainsbury (Isin GB00B019KW72) è riuscita a registrare una crescita dei ricavi anche nei negozi già esistenti da un po’ (+0,1% senza le vendite di carburante, contro +1,4% per i ricavi totali). Le vendite di abbigliamento nei supermercati (+10%) hanno permesso al gruppo di strappare quote di mercato ai concorrenti del settore abbigliamento. Le vendite online sono aumentate del 18% (alimentari compresi), grazie all’apertura di nuovi punti di consegna (200 nel 2016). L’acquisizione di Argos ha dato buoni frutti. Focalizzandosi sui piccoli negozi di quartiere, sul settore non alimentare e sul commercio online, il gruppo cerca di combattere la concorrenza agguerrita dei discount Aldi e Lidl, ma la guerra dei prezzi pesa sulla redditività. Limitati a mantenere le azioni che hai già.

condividi questo articolo