Analisi
Teva Pharma: previsioni deludenti un anno fa - lunedì 16 gennaio 2017
Dopo un 2016 terribile, anche il 2017 non inizia col piede giusto per Teva, calata in Borsa dopo le deboli previsioni per l’anno in corso. Abbassiamo drasticamente le stime sull’utile per azione a 3 dollari per il 2017 e a 2,75 dollari per il 2018.
Prezzo al momento dell'analisi (13/01/17): 33,97 USD
Consiglio: Acquista


Le previsioni per il 2017 fatte da Teva (Isin US8816242098) sono inferiori alle attese a causa degli sfavorevoli effetti di cambio e del calo dei prezzi di vendita negli Usa. Se poi il tribunale americano dovesse permettere l’arrivo di un generico del Copaxone (che è di Teva) già dal 1° trimestre 2017 e non, come ci aspettiamo, da metà 2018, allora l’utile per azione 2017 subirebbe un ulteriore calo (tra 0,65 e 0,8 dollari per azione). Anche in quest’ultimo scenario, però, il titolo resta conveniente. È vero che i risultati attesi per l’anno in corso non sono esaltanti e che la priorità data alla riduzione dei costi ci rendono più prudenti sul dividendo 2017, ma comunque non crediamo che questo sia a rischio. Riduciamo la stima per il dividendo a 1,36 dollari, ma il rendimento atteso resta interessante (ai prezzi attuali è pari a circa il 4% lordo).

condividi questo articolo