Analisi
In breve: pillole dalle società quotate un anno fa - lunedì 6 marzo 2017
Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
Variazioni settimanali su prezzi al 03/03/17

INTESA SANPAOLO 2,34 EURO, +12,5%
Il presidente di Banca Intesa Russia ha rilasciato alcune dichiarazioni secondo cui la società starebbe valutando l’acquisto di un’altra banca russa di dimensioni analoghe. I vertici del gruppo, tuttavia, hanno gettato acqua sul fuoco, smentendo per il momento un interesse a portare avanti acquisizioni in Russia. Non ci aspettiamo novità, perlomeno nel breve termine. Il consiglio non cambia. Acquista.

PININFARINA 2,34 EURO, +19,2%
Ha sottoscritto un accordo commerciale con Hybrid Kinetic Group Limited per la realizzazione “chiavi in mano” di una vettura elettrica. Notizia positiva, certo, ma pur tenendone conto le prospettive del gruppo restano incerte: dopo le perdite registrate nel 2016, ci aspettiamo che il gruppo chiuda in rosso anche il 2017 e il 2018. Confermiamo il consiglio: vendi.

SALINI IMPREGILO 3,24 EURO, +3,4%
Lane, società del gruppo Salini Impregilo, ha stipulato un nuovo contratto negli Stati Uniti per la realizzazione di opere stradali in Virginia. Nel frattempo, il gruppo si è aggiudicato con Astaldi un contratto per la realizzazione del primo lotto dell’alta velocità nella tratta Napoli-Bari. Per l’intero gruppo stimiamo utili in crescita nel 2017 - previsione coerente con queste ultime notizie - ma il titolo è già correttamente valutato. Mantieni.

UNICREDIT 14 EURO, +15,1%
Concluso l’aumento di capitale, interamente sottoscritto, cominciano a emergere le novità nell’azionariato: il fondo Capital Research, gestore di fondi che già aveva il 6,75%, ha sottoscritto un numero di azioni più che proporzionale alla propria quota, ed è così salito a oltre l’8%. Nel frattempo prosegue la pulizia dei crediti dubbi: questa settimana è la volta della controllata turca Yapi Kredi che ne ha venduti per 140 milioni. Acquista.

condividi questo articolo