Analisi
Ericsson B: nuove ristrutturazioni un anno fa - lunedì 3 aprile 2017
Le nuove misure di ristrutturazione faranno andare in rosso i risultati del 2017, prima di favorirne la ripresa dal 2018. Stimiamo una perdita di 1,9 sek nel 2017 e un utile per azione di 2,4 sek nel 2018.

Prezzo al momento dell'analisi (31/03/17): 59,80 SEK
Consiglio: Mantieni

 

I nuovi vertici di Ericsson (Isin SE0000108656) hanno annunciato altre ristrutturazioni. Dopo un 2016 difficile, caratterizzato dal calo di ricavi e redditività, il gruppo ha deciso di focalizzarsi sulle attrezzature per reti di telefonia e sugli smart object (oggetti collegati a internet). Le attività in deficit (attrezzature per i media e cloud) potrebbero essere cedute. I conti del 2017 risentiranno dei costi di ristrutturazione, delle svalutazioni e degli accantonamenti che saranno messi a bilancio soprattutto nel primo trimestre, ma dal 2018 dovrebbe esserci un netto miglioramento dei risultati e, più in là, anche un raddoppio del margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) rispetto al 2016; un obiettivo credibile, visto anche l’atteso arrivo nel 2019 del 5G (internet mobile rapidissimo) su larga scala, che dovrebbe rilanciare la domanda di attrezzature per telecom.

condividi questo articolo