Analisi
Lo scoglio delle trimestrali e il settore auto 5 mesi fa - venerdì 4 agosto 2017
La stagione dei conti trimestrali volge al termine. Nel complesso il mercato ha tirato un sospiro di sollievo. Qualche delusione è arrivata dal settore auto. Un titolo interessante, però, c'è anche in questo settore: eccolo. 
BMW

BMW

Prezzi al 03/08/17 

 La stagione dei conti trimestrali non è ancora del tutto terminata, ma questo scoglio, che avrebbe potuto far affondare le Borse, sembra ormai essere superato. Nel complesso, come già ti abbiamo detto ieri qui https://www.altroconsumo.it/finanza/investire/azioni/analisi/2017/08/dow-jones-massimi-storici i conti hanno fatto tirare un sospiro di sollievo al mercato. Poche le punte negative: qualche banca a livello europeo – non quelle italiane, mediamente andate bene – e qualche deludente annuncio da parte dei produttori di auto. 


Il titolo Renault (75,47 euro; Isin FR0000131906
), per esempio, ha perso il 5% dopo aver mostrato ricavi sotto le attese e aver parlato di “difficili condizioni di mercato” in sede di presentazione dei conti trimestrali. Vendi.

 

Anche Daimler (59,90 euro; Isin DE0007100000) non ha scaldato gli animi. I conti sono stati solo in linea con le attese, mentre l’annuncio di un miglioramento atteso per la redditività delle attività legate alla produzione di veicoli commerciali è stato di fatto ignorato. Si tratterebbe, del resto, di un miglioramento marginale in un contesto comunque delicato, visto il richiamo di tre milioni di veicoli per problemi legati alla rilevazione delle emissioni inquinanti. Il titolo è correttamente valutato, limitati a mantenerlo.

 

Un motivo per sorridere, nel settore, è arrivato, grazie a BWM (79,58 euro; Isin DE0005190003): i conti trimestrali hanno mostrato un progresso delle vendite del 5% e una crescita dei risultati industriali dell’8%. Un risultato significativo, in un periodo di lancio di nuovi modelli, che nasconde anche l’aumento degli sforzi nel settore delle auto elettriche: nella prima metà del 2017 il gruppo ha consegnato 43.000 vetture elettriche, l’80% in più rispetto a quanto fatto nello stesso periodo dell’anno scorso. Confermiamo stime e consiglio: si tratta di un titolo conveniente, per noi il migliore del settore. Acquista

condividi questo articolo