Analisi
Kraft Heinz: taglia i costi un anno fa - lunedì 4 settembre 2017

Dopo le brusche oscillazioni di inizio anno innescate dalla mancata fusione con Unilever, il titolo nelle ultime settimane ha intrapreso una china discendente. I tagli ai costi funzionano, ma non potranno andare avanti all’infinito.

Prezzo al momento dell'analisi (01/09/17): 80,85 USD
Consiglio: Mantieni

Quando è saltata la fusione con Unilever, molti si aspettavano che Kraft Heinz (Isin US5007541064) si mettesse alla ricerca di un nuovo partner. Finora, invece, si è focalizzata sulla riduzione dei costi; una strategia che ha dato buoni frutti. Nel 1° semestre il margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) ha continuato a migliorare: già grazie alla fusione tra Kraft e Heinz era salito al 23% nel 2016 (dal 14% nel 2015) e quest’anno dovrebbe raggiungere il 27%. È un livello molto elevato per il settore (10% in media), che ci porta a modificare al rialzo le nostre stime sull’utile per azione a 3,40 Usd per il 2017 e a 3,60 Usd per il 2018. Tuttavia, Kraft Heinz non potrà continuare sempre a tagliare le spese (comprese quelle per la ricerca). Per assicurarsi la crescita a lungo termine dovrà far aumentare anche i ricavi, puntando sull’innovazione o su operazioni di fusione e acquisizione.

condividi questo articolo