Analisi
Saipem: maxi-commessa da Rosneft? 11 mesi fa - lunedì 25 settembre 2017

Mentre il prezzo del greggio si riporta sui valori d’inizio anno, le azioni Saipem restano indietro, complici svalutazioni e una raccolta ordini in affanno. Qualche spiraglio di luce, però, sembra esserci.

Prezzo al momento dell'analisi (22/09/17): 3,45 EUR
Consiglio: Mantieni

 

Negli ultimi giorni il titolo si è ripreso dai minimi di agosto, complici anche le indiscrezioni relative a una possibile maxi-commessa da parte della russa Rosneft – per ora c’è solo un contratto relativo a uno studio di fattibilità su un nuovo impianto petrolchimico. Vedremo se l’impianto si farà e se Saipem parteciperà al progetto. Molto potrebbe dipendere anche dalle tensioni geopolitiche – il gruppo è preoccupato per eventuali nuove sanzioni all’Iran da parte degli Stati Uniti. Saipem deve risalire un po’ la china: il primo semestre 2017 si è chiuso con una raccolta ordini inferiore di circa il 40% rispetto a quella del primo semestre 2016. È vero che il gruppo è diventato più selettivo (prima effettuava anche ordini non profittevoli), ma per ora l’impatto sui conti non si vede: per il 2017 sono attesi utile industriale e utile netto in calo rispetto al 2016 (componenti straordinarie escluse). 

condividi questo articolo