Analisi
Astrazeneca: esiti negativi di alcune sperimentazioni 10 mesi fa - lunedì 2 ottobre 2017

Quest’estate il titolo ha sofferto, complici anche gli esiti negativi di alcune sperimentazioni cliniche. Ora si sta riprendendo, grazie alla fiducia del mercato sul suo portafoglio di farmaci oncologici.

Prezzo al momento dell'analisi (29/09/17): 4.955 pence
Consiglio: Vendi

 

Anche se la combinazione del­l’Imfinzi e del Tremelimumab non ha dato risultati migliori della chemioterapia contro il cancro al polmone, AstraZeneca (Isin GB0009895292) non si arrende. Altri studi sono in corso per testare questa combinazione per il cancro al pancreas, alla vescica e al fegato. Un altro studio ha comunque dimostrato l’efficacia del solo Imfinzi per curare il cancro al polmone (già approvato negli Usa per il cancro alla vescica). In ogni caso, il gruppo può contare su altri farmaci oncologici, tra cui il Tagrisso e il Lynparza che hanno ben debuttato. La concorrenza dei farmaci generici resta, però, agguerrita e nel 1° semestre il crollo delle vendite del Seroquel (-62%) e del Crestor (-42%) ha fatto calare il fatturato del 9% (effetti di cambio esclusi). Gli obiettivi annuali sono stati, però, confermati e anche noi confermiamo le stime sugli utili per azione futuri.

condividi questo articolo