Anheuser - Busch InBev

BE0974293251
Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
86,97 EUR 17/08/2018 17:36 Bruxelles
0,27 EUR (0,31 %) Variazione dall'ultima chiusura
79,19 107,20  52 settimane min max
-11,00 % Rendimento a 1 anno
2,91 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    AB InBev: trimestre soddisfacente 3 mesi fa - lunedì 14 maggio 2018
    AB InBev ha pubblicato dei risultati trimestrali piuttosto incoraggianti dal punto di vista industriale. 
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    AB Inbev: conti superiori alle attese 5 mesi fa - lunedì 12 marzo 2018
    I conti del 4° trimestre del 2017 sono stati superiori alle attese del mercato e questo ha ridato un po’ di vigore al titolo. I conti, però, non sciolgono i dubbi sulle prospettive del gruppo. 

    Prezzo al momento dell'analisi (09/03/2018): 93,27 euro

    In base alle nostre stime sull’utile per azione 2018 (3,9 euro) e 2019 (4 euro), l’azione è cara.

    Consiglio: vendi

    I risultati del 4° trimestre di AB InBev (Isin BE0974293251) hanno mostrato segnali rassicuranti: i volumi di vendita sono cresciuti dell’1,6% (-1,2% nel 3° trimestre), mentre i ricavi dei marchi più famosi sono saliti del 17,8%, grazie anche all’apporto del mercato brasiliano. Grazie ai risparmi di costo derivanti dall’integrazione di SabMiller, la redditività industriale è salita al 30% e l’utile per azione trimestrale è più che raddoppiato, attestandosi a 3,6 euro per tutto il 2017. Restano, però, elementi di fragilità: da un lato, le attività del gruppo sembrano far fatica a seguire le nuove abitudini dei consumatori (su tutti il crescente interesse per le birre artigianali negli Usa), mentre, dall’altro, gli oneri finanziari continuano a pesare sui risultati, frenando la crescita del dividendo – il gruppo già distribuisce quasi tutti i suoi utili. Nonostante il calo dal 2016, il titolo resta caro.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    AB InBev sotto accusa per il mercato belga 8 mesi fa - venerdì 1 dicembre 2017
    Le autorità antitrust europee hanno accusato AB InBev di abuso di posizione dominante sul mercato belga della birra. 

    Prezzo al momento dell'analisi (30/11/2017): 96,70 euro

    Ai prezzi attuali, l’azione è cara.

    Consiglio: vendi

    AB InBev (Isin BE0974293251) è stata accusata dalla Commissione europea di aver adottato pratiche che violano le regole della concorrenza sul mercato belga della birra, allo scopo di mantenerne i prezzi elevati. Certo per il leader mondiale della birra il Belgio resta un mercato marginale (meno di mezzo punto percentuale del mercato mondiale della birra in termini di volumi di vendita) e anche se AB InBev dovesse essere sanzionata, con tutta probabilità, si tratterebbe di una multa limitata. Si tratta, comunque, di un’altra cattiva notizia per il gruppo, che attraversa già un momento difficile. AB InBev fatica, infatti, a mantenere dei prezzi elevati sul mercato europeo, dove i distributori sono molto potenti, mentre deve fare i conti con volumi di vendita sotto pressione a livello mondiale. Se l’hai ancora in portafoglio, vendi questa azione cara.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    AB InBev: tra luci e ombre 9 mesi fa - giovedì 2 novembre 2017
    AB InBev non potrà aumentare all’infinito i prezzi per compensare, come nel 3° trimestre, i deboli volumi di vendita.

    Prezzo al momento dell'analisi (01/11/2017): 105,40 euro

    L’azione resta, secondo noi, sopravvalutata.

    Consiglio: vendi

    Nel 3° trimestre l’utile per azione di AB InBev (Isin BE0974293251) è quasi triplicato, ma solo perché il 3° trimestre 2016 era stato penalizzato da pesanti oneri finanziari (acquisizione di SABMiller). I volumi di vendita hanno, invece, continuato a diminuire; è inoltre rallentata anche la crescita dei marchi “premium” (+1,6% contro il +8,9% del 2° trimestre). Se in Brasile gli utili sono migliorati dopo 2 anni difficili, negli Usa, il suo principale mercato, il gruppo ha perso quote di mercato e non solo a causa degli uragani (i consumatori preferiscono birre più originali). Certo per il momento le sinergie scaturite dall’acquisizione di SABMiller, riviste ancora leggermente al rialzo, continuano a sostenere la redditività industriale (al 30% circa), ma a più lungo termine AB InBev dovrà necessariamente aumentare i volumi di vendita se vuole continuare ad aumentare gli utili.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    AB Inbev: un buon secondo trimestre un anno fa - giovedì 27 luglio 2017
    Più dinamico della maggior parte dei gruppi alimentari, AB Inbev registra un buon 2° trimestre.

    Prezzo al momento dell'analisi (26/07/2017): 99,19 euro

    Il prezzo dell’azione ha beneficiato di questi risultati, con un balzo di oltre il 5% alla loro pubblicazione. Ma attenzione: allargando un po’ l’orizzonte, la tendenza del titolo resta in calo.

    Consiglio: vendi

    In occasione della pubblicazione dei dati relativi al 2° trimestre, il management di AB Inbev (Isin BE0974293251) ha voluto mantenere il tono ottimista già mostrato a inizio anno. I risultati sono, in effetti, soddisfacenti, con un fatturato in aumento del 5% e un margine industriale (rapporto tra utile industriale e fatturato) salito di quasi due punti percentuali al 30,6%. I volumi di attività restano deboli, ma la scelta di privilegiare i più costosi marchi premium sembra dare i suoi frutti: in questo comparto il fatturato è salito dell’8,9% (superiore alla media anche se in calo dal +12,1% del primo trimestre). Pur tenendo conto di tutti questi aspetti, preferiamo rimanere prudenti. Prima di tutto, al miglioramento in Europa occidentale e Africa si accompagnano persistenti difficoltà negli Usa e in Brasile, due tra i mercati principali del gruppo. In secondo luogo, le sinergie che dovrebbero derivare da SAB Miller stentano a svilupparsi. Infine, il rialzo del dividendo avverrà solo con ritmi lenti (il gruppo deve infatti pensare anche a ridurre i debiti legati all’acquisizione di SAB Miller). Riduciamo le nostre stime sull’utile per azione a da 4,25 a 3,75 euro per il 2017 e a da 5 4,4 euro per il 2018. 

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 107,20 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 79,19 EUR
ISIN BE0974293251
Borsa Bruxelles
Beta 1,13
Volatilità 18,91 %
Numero di azioni 1.693.242.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 146,80 EUR
Settore Alimentari e bevande
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 150.056 EUR
Punteggio corporate governance 4

Indici chiave per azione (EUR)

2018 (e) 2017 (e) 2016 2015
Dividendo 2,52 2,52 2,57 2,66
Utile corrente 3,90 3,60 0,65 4,55
Utile netto 3,90 3,60 0,65 4,55
Cash Flow corrente 5,60 5,33 1,47 6,01
Cash Flow netto 5,60 5,33 1,47 6,01
EBIT 7,80 7,73 6,81 7,65
EBITDA 9,65 9,66 8,64 9,38
Patrimonio netto 29,70 29,38 32,92 22,11
Patrimonio netto tangibile -31,25 -31,56 -34,03 -15,18

Rendimento in euro

Anheuser - Busch InBev Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 8,62 % -3,00 % 7,97 %
Rendimento ultimi 6 mesi 3,47 % 0,22 % 13,61 %
Rendimento ultimo anno -11,00 % 0,62 % 18,25 %
Rendimento ultimi 5 anni 5,73 % 4,48 % 14,96 %

Indici finanziari della società

2017 (e) 2016 2015 2014
Pay out - 338,68 % 43,01 % 40,25 %
Current ratio - 1,07 0,64 0,68
ROE - 1,85 % 21,44 % 19,92 %
ROE netto - 1,85 % 21,44 % 19,92 %
Margine lordo - 61,55 % 61,61 % 61,29 %
Margine netto - 5,98 % 22,10 % 23,33 %
EBIT margin - 27,94 % 31,15 % 31,19 %
EBITDA margin - 35,45 % 38,21 % 38,11 %
Tax rate - 36,95 % 20,82 % 18,11 %
Gearing - 147,84 100,91 84,60
Patrimonio netto / totale attivo - 29,89 % 31,32 % 35,46 %

Dati di Borsa per azione

2018 (e) 2017 (e)
Rendimento da dividendo 2,91 % 2,91 %
Prezzo/utile corrente 22,23 24,08
Prezzo/cash flow corrente 15,48 16,27
Prezzo/patrimonio netto 2,92 2,95
Prezzo/patrimonio netto tangibile - -
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,20 % -

(e) : stima

×
Partecipa al sondaggio:
anheuser-busch-inbev
Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia