Atlantia

IT0003506190
22,11 EUR 21/02/2020 17:38 Milano
0,04 EUR (0,18 %) Variazione dall'ultima chiusura
19,63 24,70  52 settimane min max
9,06 % Rendimento a 1 anno
4,08 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Atlantia: un compromesso all'orizzonte 19 giorni fa - lunedì 3 febbraio 2020
    Settimana estremamente positiva per le azioni Atlantia, schizzate sulle rinnovate speranze del mercato che il Governo decida di non revocare le concessioni autostradali al gruppo.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Atlantia: il Cda di Autostrade per l'Italia approva un nuovo piano di investimenti un mese fa - venerdì 17 gennaio 2020
    Atlantia cerca di evitare la revoca delle concessioni autostradali invocata da una parte del Governo a seguito della tragedia di Genova e delle indagini sulle mancate manutenzioni sul resto della rete italiana.
    Atlantia

    Atlantia

    Prezzo al momento dell’analisi (ore 11:20 del 17/01/2020): 20,66 euro

     

    Consiglio: vendi

     

    Atlantia cerca di evitare la revoca delle concessioni autostradali invocata da una parte del Governo a seguito della tragedia di Genova e delle indagini sulle mancate manutenzioni sul resto della rete italiana (soprattutto per quanto riguarda le gallerie). Un primo modo è quello di varare un piano ambizioso di investimenti, con un incremento delle spese per manutenzioni e relative nuove assunzioni di personale. Si parla anche di una possibile apertura della società ad accettare una revisione al ribasso dei pedaggi su tutta la rete, anche se al momento non c’è alcuna proposta ufficiale in tal senso. Un ulteriore modo per cercare di evitare la revoca delle concessioni è quello di cambiare il “capitano” d’azienda: potrebbe essere un tentativo di spostare l’attenzione di Governo e giudici dalla responsabilità dell’azienda a quella personale dei precedenti vertici. Infine, ci sono le varie armi legali: la prima è il ricorso al Tar per bloccare l’eventuale revoca delle concessioni e richiedere allo stesso tempo un maxi-indennizzo. La seconda è un esposto ai vertici europei sottolineando come la revoca andrebbe contro le norme comunitarie e scoraggerebbe gli investimenti esteri (in tal senso la società sarebbe spalleggiata da investitori di peso come Allianz o il fondo sovrano di Singapore). Insomma, le armi a disposizione di Atlantia sono molte, ma anche il Governo sembra averne: dalle norme inserite a fine 2019 che limiterebbero il rimborso da concedere alla società in caso di revoca della concessione, al subentro immediato dell’Anas nella gestione della rete. Inoltre, le ultimissime notizie che parlano di pressioni da parte di Atlantia sui periti indipendenti incaricati di indagare sulle cause del crollo del ponte di Genova non aiutano a distendere gli animi. La situazione resta, dunque, tesa e si aspetta la decisione del Governo anche nelle prossime ore – pubblichiamo questa nota nella mattina di venerdì 17 gennaio 2020. La revoca totale sarebbe devastante per Atlantia – le autostrade italiane valgono circa un terzo del giro d’affari della società – al punto che c’è chi evoca lo spettro del fallimento. Anche in caso di una revoca parziale, solo per alcuni tratti autostradali su cui sarebbero evidenti le violazioni in termini di investimenti in manutenzione, la società potrebbe avere contraccolpi molto negativi: tutte e tre le principali agenzie di rating, infatti, già oggi considerano le obbligazioni del gruppo come “spazzatura”. Questo significa che diversi enti, tra cui la Bei, potrebbero chiedere immediatamente la restituzione dei prestiti concessi alla società – si parla di almeno 2 miliardi di euro. In questa situazione, secondo noi, i rischi sono troppo alti: vendi le azioni e le obbligazioni Atlantia. 

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Chi ben comincia… un mese fa - lunedì 13 gennaio 2020
    I listini azionari mondiali hanno archiviato questi primi giorni dell’anno con un bilancio mediamente positivo.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Atlantia: concessioni revocate? 2 mesi fa - venerdì 20 dicembre 2019
    Negli scorsi giorni le azioni Atlantia hanno rialzato la testa sulla speranza di tutta una serie di operazioni di riorganizzazione societaria. 

    Prezzo al momento dell’analisi (19/12/2019): 22.14 euro

    Consiglio: vendi

    Si arriverà alla revoca delle concessioni autostradali di Atlantia? Una delle ipotesi circolate nei giorni scorsi vedeva Atlantia conservarle in cambio dell’ingresso della Cassa depositi e prestiti nel capitale col ruolo di garante degli investimenti. Ipotesi positiva per Atlantia, ma che la Cassa depositi e prestiti ha per ora smentito: visto che se ne parla da dopo la tragedia di Genova, ma senza mai arrivare a niente, noi la riteniamo improbabile. Il rischio della revoca, quindi, permane. Sarebbe forse anche questo il motivo per cui Atlantia avrebbe ripreso in mano l’idea di vendere fette di Telepass e Aeroporti di Roma. Anche la gestione di quest’ultima, però, è in concessione da parte dello Stato che potrebbe non essere d’accordo con la cessione. Inoltre, dipende da Alitalia: con la crisi attuale Atlantia potrebbe far fatica a trovare compratori. Insomma, le frecce di Atlantia sembrano spuntate. Resta alla larga.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Atlantia sempre più giù 2 mesi fa - lunedì 2 dicembre 2019
    La chiusura di un tratto della A26 imposto dalla Procura e le nuove indiscrezioni sul crollo del ponte di Genova hanno spinto le azioni Atlantia in basso.

    Prezzo al momento dell’analisi (29/11/2019): 20.16 euro

    Consiglio: vendi

    La società ha smentito le indiscrezioni secondo cui ci sarebbero documenti, già sequestrati dalla Guardia di Finanza, che dimostrerebbero che Atlantia ha ignorato per anni gli allarmi sul rischio di crollo del ponte di Genova. Resta, comunque, il fatto che l’allarme lanciato dalla Procura di Genova sullo stato di degrado della rete non potrà non portare, a nostro parere, ad azioni da parte del Governo. La revoca di tutte le concessioni, nonostante le sollecitazioni politiche, sembra difficile da percorrere. Si andrà, più probabilmente, a una revisione delle regole, imponendo più investimenti in sicurezza e minori remunerazioni in termini di pedaggi. Il mercato crede in una revisione “morbida”: noi, invece, temiamo contraccolpi più pesanti – la società ha sospeso il pagamento dell’acconto del dividendo. Inoltre, anche l’agenzia di rating Fitch inizia a temere per il futuro. Il consiglio non cambia.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 24,70 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 19,63 EUR
ISIN IT0003506190
Borsa Milano
Beta 0,81
Volatilità 23,39 %
Numero di azioni 825.784.100
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 18,23 EUR
Settore Energia e servizi alle collettività
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 38.616 EUR
Punteggio corporate governance 5
Paesi Italia

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 (e) 2015
Dividendo 0,90 0,90 0,90 0,88
Utile corrente 1,95 1,96 1,00 1,04
Utile netto 1,95 1,96 1,00 1,04
Cash Flow corrente 5,28 5,19 2,86 1,41
Cash Flow netto 5,28 5,19 3,08 1,41
EBIT 5,85 5,83 2,74 2,74
EBITDA 9,18 9,06 4,61 3,17
Patrimonio netto 15,82 14,76 9,42 7,78
Patrimonio netto tangibile -0,32 -1,38 -11,09 2,46

Rendimento in euro

Atlantia Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 0,32 % 6,53 % 11,15 %
Rendimento ultimi 6 mesi -4,38 % 15,86 % 19,37 %
Rendimento ultimo anno 9,06 % 15,81 % 27,25 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni 2,89 % 2,39 % 10,96 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 (e) 2015 2011
Pay out - - 46,36 % 29,09 %
Current ratio - - 1,13 0,66
ROE - - 13,24 % 22,82 %
ROE netto - - 13,31 % 25,40 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 16,18 % 17,00 %
EBIT margin - - 37,22 % 36,27 %
EBITDA margin - - 43,03 % 47,45 %
Tax rate - - 32,59 % 32,99 %
Gearing - - 128,43 241,20
Patrimonio netto / totale attivo - - 23,70 % 16,05 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 4,08 % 4,08 %
Prezzo/utile corrente 11,32 11,26
Prezzo/cash flow corrente 4,18 4,25
Prezzo/patrimonio netto 1,40 1,50
Prezzo/patrimonio netto tangibile - -
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,88 % -

(e) : stima