BCP

PTBCP0AM0015
0,1733 EUR 25/02/2020 17:35 Lisbona
-0,01 EUR (-3,78 %) Variazione dall'ultima chiusura
0,1800 0,2900  52 settimane min max
-18,24 % Rendimento a 1 anno
4,89 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    BCP: indicatori positivi un mese fa - venerdì 3 gennaio 2020
    Gli indicatori di solidità patrimoniale sono in linea con i requisiti fissati dalla Banca centrale europea per il 2020.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    BCP riduce i crediti deteriorati 3 mesi fa - lunedì 25 novembre 2019
    I risultati del 3° trimestre di BCP hanno superato di poco le attese. Tuttavia, visto lo scenario di mercato non proprio favorevole per il settore, la prudenza s’impone. 

    Prezzo al momento dell’analisi (22/11/2019): 0.20 euro

    Consiglio: mantieni

    Nel 3° trimestre l’utile per azione di BCP (Isin PTBCP0AM0015) è salito a 0,007 euro dagli 0,001 euro del 2° trimestre. Il gruppo ha beneficiato in primo luogo della riduzione dei crediti deteriorati, che ha consentito di ridurre del 12,5% le svalutazioni rispetto al trimestre precedente. Inoltre, ha sfruttato la crescita del 9,4% del margine d’interesse (differenza tra gli interessi incassati sui debiti e quelli pagati sui depositi), grazie anche al leggero miglioramento della situazione in Polonia – qui si è rafforzata con l’acquisizione di Euro Bank da parte di Bank Millennium (detenuta al 50,1%), per cui aveva dovuto mettere a bilancio una svalutazione nel 2° trimestre. Abbiamo ritoccato le stime sull’utile per azione 2019 da 0,023 a 0,024 euro, ma le abbiamo limate da 0,035 a 0,031 euro per il 2020, per tener conto del peggioramento della situazione di mercato (rallentamento economico e tassi d’interesse bassi).

    condividi questo articolo

  • Analisi
    BCP: nessun timore dalla Polonia 4 mesi fa - lunedì 14 ottobre 2019
    La Corte di giustizia europea ha espresso a inizio ottobre una sentenza poco favorevole alle banche polacche. La banca portoghese BCP ha delle controllate nel Paese, ma per ora la sentenza sembra non aver spaventato il mercato e le azioni BCP. 

    Prezzo al momento dell’analisi (11/10/2019): 0.20 euro

    Consiglio: mantieni

    BCP (Isin PTBCP0AM0015) controlla poco più della metà del capitale della polacca Bank Millenium (BM), che nel 2008 aveva erogato a migliaia di famiglie polacche dei mutui in franchi svizzeri. Il tasso era vantaggioso e veniva “garantito” dalla stabilità della valuta. Peccato che, nel 2015, la Banca centrale svizzera abbia lasciato che il franco svizzero si apprezzasse notevolmente nei confronti di altre valute, a danno di chi aveva sottoscritto questi mutui. In seguito a questo danno, alcuni risparmiatori polacchi avevano fatto causa e ora la Corte di giustizia europea ha dato loro ragione. Non ci spaventiamo. Primo: tutti gli altri risparmiatori dovranno comunque andare in causa presso i tribunali polacchi. Secondo: molti clienti che avevano sottoscritto questi mutui hanno già ricevuto offerte di mutui più convenienti. Terzo: l’impatto complessivo di questi mutui sui prestiti di BCP è limitato (circa il 5%). 

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    BCP: aumentano le svalutazioni 5 mesi fa - lunedì 9 settembre 2019
    Dopo un buon 1° trimestre, i risultati del 2°, inferiori alle attese, hanno pesato sul titolo, che ora perde il 13% nel 2019. 

    Prezzo al momento dell’analisi (6/9/2019): 0.20 euro

    Consiglio: mantieni

    Nel 2° trimestre l’utile per azione della banca portoghese BCP (Isin PTBCP0AM0015) è sceso a 0,001 euro per azione (-90% rispetto al trimestre precedente), a causa dei minori guadagni sulle operazioni finanziarie (-42%) e dell’aumento delle svalutazioni (+23%) legate all’acquisizione, perfezionata lo scorso maggio, di Euro Bank da parte della controllata polacca Bank Millennium. Inoltre, i costi per il personale sono aumentati del 13% rispetto al 1° trimestre (per effetto delle compensazioni per il blocco dei salari e delle operazioni di ristrutturazione). Per tutto il 1° semestre, l’utile per azione si è, così, attestato a 0,011 euro: seppur in crescita del 12,7% rispetto al 1° semestre 2018, resta inferiore alle attese. A rassicurare c’è il fatto che i crediti a rischio sono scesi al 5,2% del totale. Pur limando al ribasso le nostre stime, riteniamo che ai prezzi attuali il titolo resti correttamente valutato.

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    BCP pagherà un dividendo 9 mesi fa - lunedì 27 maggio 2019
    I risultati del 1° trimestre di BCP hanno superato le attese e il titolo si mantiene su valori superiori a quelli d’inizio anno. Stimiamo un utile per azione di 0,03 euro nel 2019 e di 0,035 euro nel 2020. 

    Prezzo al momento dell’analisi (24/05/2019): 0.25 euro

    Consiglio: mantieni

    Nel 1° trimestre l’utile per azione di BCP (Isin PTBCP0AM0015) è stato di 0,01 euro, mettendo a segno una crescita di quasi l’80%, grazie essenzialmente a due elementi. Primo: la forte crescita dei risultati ottenuti con operazioni finanziarie (+75,1%), in seguito al miglior andamento delle Borse, ai guadagni sui titoli in portafoglio e ai minori costi per le cessioni di crediti. Secondo: la riduzione delle svalutazioni messe a bilancio rispetto al 1° trimestre 2018 (-18,4%). Il margine d’interesse (differenza tra gli interessi incassati sui crediti e quelli pagati sui depositi) è salito al 5,2%, beneficiando della diminuzione dei costi di finanziamento. Dopo 8 anni d’interruzione, la società ha deciso di distribuire, già quest’anno, un piccolo dividendo, pari a 0,002 euro per azione a valere sui conti 2018 (il dividendo che leggi nella tabella qui sopra è quello che stimiamo venga pagato nel 2020 a valere sui conti 2019).

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 0,2900 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 0,1800 EUR
ISIN PTBCP0AM0015
Borsa Lisbona
Beta 1,50
Volatilità 45,33 %
Numero di azioni 15.113.990.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 2,87 EUR
Settore Settore finanziario
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 9.519 EUR
Punteggio corporate governance 4
Paesi Portogallo

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 (e) 2008
Dividendo 0,01 0,01 0,00 0,06
Utile corrente 0,03 0,02 0,02 0,15
Utile netto 0,03 0,02 0,02 0,15
Cash Flow corrente 0,00 0,00 0,00 0,00
Cash Flow netto 0,00 0,00 0,00 0,00
EBIT 0,00 0,00 0,00 0,00
EBITDA 0,00 0,00 0,00 0,00
Patrimonio netto 0,39 0,37 0,38 5,70
Patrimonio netto tangibile 0,39 0,37 0,38 5,70

Rendimento in euro

BCP Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -6,27 % 6,43 % 9,77 %
Rendimento ultimi 6 mesi -6,96 % 13,91 % 16,67 %
Rendimento ultimo anno -18,24 % 15,57 % 25,78 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni -28,50 % 2,29 % 10,63 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 (e) 2008 2007
Pay out - - 52,41 % 25,98 %
Current ratio - - - -
ROE - - 2,55 % 11,14 %
ROE netto - - 2,55 % 11,14 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - - -
EBIT margin - - - -
EBITDA margin - - - -
Tax rate - - 28,66 % 10,88 %
Gearing - - - -
Patrimonio netto / totale attivo - - 6,62 % 5,56 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 4,89 % 3,44 %
Prezzo/utile corrente 5,88 7,53
Prezzo/cash flow corrente - -
Prezzo/patrimonio netto 0,47 0,49
Prezzo/patrimonio netto tangibile 0,47 0,49
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 8,77 % -

(e) : stima