Exelon US30161N1019

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
36,19 USD 28/06/2017 22:00 New York
-0,57 USD (-1,55 %) Variazione dall'ultima chiusura
30,00 37,50  52 settimane min max
7,41 % Rendimento a 1 anno
3,62 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Exelon: meno dipendente dai prezzi del gas un anno fa - lunedì 13 giugno 2016
    Negli ultimi anni Exelon ha pagato la discesa dei prezzi del gas naturale. Ora la società sta cercando di smarcarsi e rendersi meno dipendente da questo fattore. Il che le permette di promettere un aumento del dividendo, seppur modesto, per i prossimi tre anni.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Exelon: acquisirà Pepco un anno fa - venerdì 25 marzo 2016
    Finalmente Exelon potrà acquisire Pepco; è un’operazione valida sul piano industriale, ma secondo noi troppo costosa.

    Prezzo al momento dell'analisi (24/03/2016): 35,31 USD

    Ai prezzi attuali Exelon resta correttamente valutata.
    Consiglio: mantieni
    Dopo quasi un anno di battaglie legali, l’americana Exelon (Isin US30161N1019) potrà finalmente perfezionare l’acquisizione della connazionale Pepco (distribuzione di elettricità negli Usa) per 6,8 miliardi di dollari. Lo Stato di Washington, che lo scorso agosto vi si era opposto, ha finalmente concesso il via libera all’operazione, dopo le ulteriori garanzie apportate da Exelon soprattutto in termini di investimenti. L’acquisizione è convincente sul piano strategico, ma il prezzo ci sembra eccessivo. Il nostro consiglio non cambia: limitati a mantenere questa azione correttamente valutata.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Exelon: acquisizione in bilico un anno fa - venerdì 25 settembre 2015
    Il titolo accusa più il calo dei prezzi del gas naturale, da cui dipendono quelli dell’elettricità, che il timore che l’acquisizione di Pepco, bloccata da Washington DC, non vada in porto.
    Prezzo al momento dell'analisi (25/09/2015): 29,07 USD
    Nonostante il calo, l’azione è ancora correttamente valutata.
    Consiglio: mantieni
    Exelon (Isin US30161N1019) ha fino al 28 settembre per offrire nuove garanzie alle autorità di Washington e convincerle a dare il via libera all’acquisizione di Pepco. L’amministrazione avrà poi 30 giorni per rispondere. Se il blocco dovesse essere confermato, Exelon potrebbe sempre ricorrere in tribunale, dove, viste le autorizzazioni già ottenute (dalla com­missione federale di regolamentazione dell’energia e da diversi Stati americani), avrebbe buone probabilità di vittoria. Certo il fallimento dell’operazione sarebbe un duro colpo per Exelon, che vi ha investito molto tempo (annunciata nell’aprile 2014) e molto denaro (qualche centinaio di milioni di dollari più i prestiti per diversi miliardi già ottenuti), ma ciò avrebbe, secondo noi, un impatto limitato sul titolo. Il prezzo offerto per Pepco ci è, infatti, sempre sembrato troppo elevato.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Exelon: vira verso la distribuzione di energia 2 anni fa - venerdì 22 maggio 2015
    La crisi economica e il calo dei prezzi dell’energia elettrica hanno condizionato l’andamento di Exelon. Il gruppo sta, però, cercando di reagire riorganizzando le sue attività. Dopo i conti del primo trimestre, confermiamo la valutazione.
    Prezzo al momento dell'analisi (21/05/15): 34,46 USD
    Consiglio: Mantieni


    Exelon (Isin US30161N1019) ha chiuso il primo trimestre 2015 con un utile per azione di 0,8 dollari. È un valore superiore alle nostre attese, ma che non ci porta a modificare le nostre stime complessive per il 2015 (utile di 2,24 dollari per azione): dopo la risalita di febbraio, i prezzi dell’energia elettrica sono tornati a scendere. Questo peserà sulle attività di produzione di energia, da cui dipende ancora il 50% del giro di affari di Exelon. La società sta, però, allargandosi alle attività di distribuzione di energia – hanno tariffe più stabili – e l’acquisto di Pepco va in questo senso. Exelon potrebbe, inoltre, beneficiare delle nuove regole tariffarie che puntano a premiare chi è in grado di reagire meglio agli sbalzi della domanda – con le sue centrali nucleari è più flessibile di altre società, soprattutto di quelle che operano con vento, sole…

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Exelon: impatto dell'acquisizione di Pepco 3 anni fa - lunedì 12 maggio 2014
    Il maggior peso delle attività di distribuzione riduce i rischi industriali, ma il prezzo da pagare per Pepco è piuttosto elevato.
    Prezzo al momento dell'analisi (09/05/14): 36,20 USD
    Consiglio: Mantieni


    L’acquisizione di Pepco, distributore americano di elettricità, rientra nella nuova strategia di Exelon (Isin US30161N1019): per reagire all’erosione della redditività nella produzione di energia, punta di più sulla distribuzione. Grazie a Pepco il gruppo realizzerà il 50% del fatturato nella distribuzione di elettricità, diventando la società più importante del settore negli Usa. L’operazione sarà finanziata al 50% con soldi presi a debito, al 15% con i proventi delle cessioni e per il resto con un aumento di capitale le cui modalità non sono ancora definite. La fusione, sempre che riceva l’approvazione delle autorità competenti, non sarà perfezionata prima del 2° semestre 2015. Anche se il prezzo da pagare ci sembra piuttosto elevato, Pepco dovrebbe contribuire agli utili per 0,10-0,15 dollari nel 2016 e per 0,15-0,20 dollari nel 2017.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 37,50 USD
Minimo degli ultimi 12 mesi 30,00 USD
ISIN US30161N1019
Borsa New York
Beta 0,76
Volatilità 23,65 %
Numero di azioni 923.270.100
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 33,94 USD
Settore Energia e servizi alle collettività
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 184.177 USD
Punteggio corporate governance 6

Indici chiave per azione (USD)

2017 (e) 2016 (e) 2015 2014
Dividendo 1,31 1,26 1,24 1,24
Utile corrente 1,96 1,23 2,55 1,89
Utile netto 1,96 1,23 2,55 1,89
Cash Flow corrente 6,46 6,92 6,81 5,90
Cash Flow netto 6,46 6,92 6,81 5,90
EBIT 4,23 3,42 4,93 2,78
EBITDA 9,23 9,45 9,41 7,28
Patrimonio netto 29,67 29,06 29,15 26,30
Patrimonio netto tangibile 26,67 26,04 26,13 23,19

Rendimento in euro

Exelon Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -0,12 % 2,93 % -0,36 %
Rendimento ultimi 6 mesi -1,94 % 7,07 % -1,20 %
Rendimento ultimo anno 7,41 % 25,01 % 17,61 %
Rendimento ultimi 5 anni 6,09 % 9,44 % 14,93 %

Indici finanziari della società

2016 (e) 2015 2014 2013
Pay out - 48,70 % 65,62 % 72,66 %
Current ratio - 1,68 1,38 1,31
ROE - 8,80 % 7,18 % 7,56 %
ROE netto - 8,80 % 7,18 % 7,56 %
Margine lordo - 55,57 % 52,59 % 56,91 %
Margine netto - 7,64 % 6,64 % 6,95 %
EBIT margin - 14,91 % 8,71 % 14,65 %
EBITDA margin - 28,45 % 22,82 % 29,83 %
Tax rate - 32,29 % 26,79 % 37,65 %
Gearing - 73,12 85,19 81,38
Patrimonio netto / totale attivo - 28,41 % 27,58 % 28,46 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 3,62 % 3,48 %
Prezzo/utile corrente 18,46 29,42
Prezzo/cash flow corrente 5,60 5,23
Prezzo/patrimonio netto 1,22 1,25
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,36 1,39
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 7,68 % -

(e) : stima

Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia