Exor

NL0012059018
75,76 EUR 17/02/2020 17:35 Milano
1,02 EUR (1,36 %) Variazione dall'ultima chiusura
53,94 75,02  52 settimane min max
35,39 % Rendimento a 1 anno
0,58 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Exor: Partner Re in vendita 3 ore fa - lunedì 17 febbraio 2020
    Balzo in avanti per il titolo Exor, in recupero dopo l’annuncio dell’inizio delle trattative con la francese Covea per la cessione della compagnia di riassicurazione Partner Re (assicura le stesse assicurazioni). 

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Exor acquisirà il 43,7% del Gruppo Gedi 2 mesi fa - lunedì 9 dicembre 2019
    Exor rientra prepotentemente nel settore editoriale comprandosi il gruppo Gedi. La liquidità a Exor non manca; qualche perplessità, però, nasce dall’acquisto di un’attività in perdita, a un prezzo che supera del 60% quello di mercato, in un settore oggi poco vitale. 

    Prezzo al momento dell’analisi (6/12/2019): 69.22 euro

    Consiglio: vendi 

    Exor ha annunciato l’accordo con CIR per l’acquisizione del 43,7% del gruppo editoriale GEDI, di cui possiede già il 6% circa – l’operazione era nell’aria e ne avevamo parlato qui. I prossimi passi vedono il lancio di un’Opa (offerta d’acquisto) su GEDI a 0,46 euro per azione e poi il ritiro dagli scambi di Borsa della stessa GEDI. La conclusione dell’operazione è prevista per il 1° quadrimestre 2020. A Exor la liquidità in cassa non dovrebbe mancare, grazie al dividendo che dovrebbe arrivare dopo il matrimonio tra FCA e Peugeot, ma la scelta di puntare su un settore, quello editoriale, che non sta attraversando uno dei momenti migliori, acquistando un gruppo in perdita, e pagandolo profumatamente, è davvero singolare. Exor ha escluso lo “spacchettamento” delle attività profittevoli di GEDI da quelle in perdita e ha parlato di rilancio del gruppo. Il nostro consiglio su Exor è invariato.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    CIR dice addio all’editoria e cede GEDI a Exor. Qui i nostri consigli aggiornati 2 mesi fa - lunedì 2 dicembre 2019
    Exor starebbe per lanciare un'offerta per la quota di GEDI in mano al gruppo CIR. Ecco come speculare sulla notizia.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Exor: utile triplicato 5 mesi fa - lunedì 9 settembre 2019
    La pubblicazione dei dati semestrali di Exor, con utili triplicati, non ha entusiasmato i mercati. Il titolo è sì cresciuto, ma non è decollato, sintomo che il mercato è consapevole dell’eccezionalità del risultato. 

    Prezzo al momento dell’analisi (6/9/2019): 64.52 euro

    Consiglio: vendi

    L’utile semestrale 2019 di Exor è più che triplicato rispetto ai primi sei mesi 2018, grazie ai proventi derivanti dalla cessione di Magneti Marelli, avvenuta a maggio. L’operazione ha, infatti, assicurato a FCA e ai suoi azionisti, tra cui Exor che detiene quasi il 30% del capitale, una cospicua cedola. Al di là di un risultato semestrale che possiamo considerare eccezionale, perché “aiutato” dal provento della cessione, possiamo notare come per Exor, negli anni, la componente industriale abbia via via diminuito il proprio peso a beneficio di attività finanziarie “pure”. La stagione delle grandi operazioni non è finita. I vertici hanno dichiarato di sostenere il piano industriale di CNH con lo scorporo di diversi marchi (vedi il testo qui a lato). Di investimenti e nuove acquisizioni, per il momento, non si parla. A questi prezzi, nonostante il ritocco al rialzo delle nostre stime, il titolo resta secondo noi caro.

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Exor: dividendo confermato 8 mesi fa - lunedì 3 giugno 2019
    Negli ultimi giorni le azioni Exor hanno tentato una risalita. Quello che il mercato ha apprezzato non è stato certo l’annuncio della recente approvazione del dividendo, ampiamente prevista, ma l’annuncio della proposta di matrimonio di Fca a Renault. 

    Prezzo al momento dell’analisi (31/5/2019): 56.22 euro

    Consiglio: vendi

    Nessuna sorpresa sul fronte dei conti 2018. L’assemblea dei soci di Exor ha da poco approvato il bilancio e ha confermato il dividendo proposto dai vertici, pari a 0,43 euro per azione, oltre il 18% in più rispetto a quanto distribuito l’anno precedente. Non è questa, però, la notizia che ha fatto impennare l’andamento del titolo all’inizio dell’ultima settimana di maggio. A tener banco è stato l’annuncio della “proposta di matrimonio” che la controllata Fca ha reso noto di aver fatto a Renault e che, stando alle indiscrezioni, avrebbe suscitato “interesse” da parte della controparte. Se l’unione venisse celebrata Exor diverrebbe il maggior azionista della nuova entità, puntando dunque a buoni dividendi. In ogni caso, comunque, Exor diluirebbe un po’ il peso del settore auto sui conti dell’intera società. Per ora è solo una proposta: in attesa degli sviluppi manteniamo inalterato il consiglio.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 75,02 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 53,94 EUR
ISIN NL0012059018
Borsa Milano
Beta 1,20
Volatilità 26,85 %
Numero di azioni 241.000.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 18,05 EUR
Settore Industrie e servizi vari
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 22.782 EUR
Punteggio corporate governance 4
Paesi Italia

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 (e) 2011
Dividendo 0,43 0,43 0,43 0,00
Utile corrente 9,60 8,73 5,82 2,18
Utile netto 9,22 8,38 5,59 2,18
Cash Flow corrente 9,24 8,40 5,61 6,20
Cash Flow netto 9,24 8,40 5,61 6,20
EBIT 4,12 6,45 3,70 17,32
EBITDA 4,14 6,45 3,72 35,12
Patrimonio netto 57,38 48,11 39,81 27,66
Patrimonio netto tangibile 57,38 48,11 39,81 27,66

Rendimento in euro

Exor Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 5,05 % 6,21 % 10,67 %
Rendimento ultimi 6 mesi 26,10 % 15,76 % 18,91 %
Rendimento ultimo anno 35,39 % 18,11 % 27,52 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni 15,70 % 2,71 % 11,08 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 (e) 2011 2010
Pay out - - 0,00 % 55,47 %
Current ratio - - 1,90 2,20
ROE - - 7,87 % 2,26 %
ROE netto - - 7,87 % 2,26 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 2,64 % 0,97 %
EBIT margin - - 4,75 % 3,31 %
EBITDA margin - - 9,64 % 3,68 %
Tax rate - - 32,04 % 55,29 %
Gearing - - 127,22 51,68
Patrimonio netto / totale attivo - - 16,23 % 19,31 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 0,58 % 0,58 %
Prezzo/utile corrente 7,78 8,56
Prezzo/cash flow corrente 8,09 8,90
Prezzo/patrimonio netto 1,30 1,55
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,30 1,55
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 3,93 % -

(e) : stima