Ferrari NL0011585146

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
76,30 EUR 26/05/2017 17:35 Milano
0,35 EUR (0,46 %) Variazione dall'ultima chiusura
35,72 78,00  52 settimane min max
102,54 % Rendimento a 1 anno
0,96 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Ferrari: utile 2016 in crescita 3 mesi fa - lunedì 13 febbraio 2017
    Dopo il forte calo nel primo mese di quotazione, il titolo Ferrari ha successivamente recuperato terreno e oggi ha un forte vantaggio nei confronti del listino milanese.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    In breve: pillole dalle società quotate 5 mesi fa - venerdì 23 dicembre 2016
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Prezzi al 22/12/16

    ENI 15,17 EURO
    Il gruppo è stato selezionato dal Ministero per l’Energia di Cipro per l’assegnazione di due blocchi esplorativi nell’offshore del Paese. Nel frattempo, Eni ha anche firmato un accordo con Terna per lo sviluppo di sistemi energetici nel campo delle energie rinnovabili. Mantieni.

    FERRARI 55,25 EURO
    La società è stata multata dall’Unione europea per aver sforato i limiti di emissione. Anche tenendo conto di questa notizia, il nostro giudizio sul titolo rimane negativo: ai prezzi attuali è secondo noi caro, vendi.

    INTESA SANPAOLO 2,43 EURO
    Ha acquistato la totalità del capitale di Banca ITB, di cui già deteneva il 10%. Banca ITB opera nel settore dei sistemi di pagamento ed è dedicata al canale delle tabaccherie. Si tratta comunque di un’operazione marginale per Intesa: a fronte di ricavi 2015 di Banca ITB per 38 milioni di euro, il corrispettivo pagato è di 153 milioni di euro. Confermiamo il giudizio: acquista.

    LEONARDO-FINMECCANICA 13,36 EURO
    Ha firmato con B Futura, società della Lega Nazionale Professionisti B, un accordo di durata triennale per offrire consulenza e sistemi di sicurezza per i nuovi stadi e impianti di allenamento (il primo sarà lo stadio del Cagliari Calcio per la stagione 2019/2020). Non modifichiamo la nostra valutazione e il consiglio: mantieni.

    SALVATORE FERRAGAMO 22,35 EURO
    Ha acquisito dal gruppo Trinity il 20% residuo delle società di distribuzione che prima i due gruppi detenevano in comune. Visti gli accordi contrattuali già in essere, la notizia non impatta in maniera significativa sulle prospettive del gruppo e, di conseguenza, sulla nostra valutazione: mantieni.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    In breve: pillole dalle società quotate 5 mesi fa - lunedì 5 dicembre 2016
    Ecco tutte le altre novità importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 2/12/16

    ATLANTIA 21 EURO, +6,6%
    Ha concluso un accordo con Fondazione Venezia per rilevare un altro 0,8% di Save; in questo modo, la partecipazione in questo aeroporto sale al 22,1%. Ha inoltre avviato un programma di acquisto di azioni proprie, destinato a sostenere il titolo. Pur tenendo conto di queste novità, il giudizio non cambia. Mantieni.

    FERRARI 50,80 EURO, -1,6%
    La Cina ha introdotto una tassa del 10% sull'acquisto di auto di lusso (quelle con un prezzo superiore a 1,3 milioni di yuan, circa 170 mila euro). La tassa non dovrebbe modificare di molto le vendite di Ferrari in Cina. Primo, la Cina aveva già introdotto una tassa del 25% su tutti i veicoli importati dall'estero e la casa di Maranello non ha comunque subìto ripercussioni. Secondo, un rincaro del 10% su un segmento di mercato così di lusso non rappresenta un serio ostacolo per la vendita. Terzo, le vendite in Cina rappresentano solo il 9% del fatturato. Il titolo è comunque caro e non dovresti averlo. Se lo hai, vendi.

    GENERALI 12,31 EURO, +6,1%
    Alla fine, il management del gruppo ha deciso di aderire alla conversione dei bond di Monte Paschi, per un importo di circa 400 milioni di euro. Con questa mossa, Generali si ritrova ad essere il principale azionista di Mps con il 7-8% circa del capitale, ma come ti abbiamo detto la scorsa settimana il peso rispetto al volume d’affari complessivo di Generali è marginale. Confermiamo il nostro consiglio: acquista.

    MONDADORI 0,94 EURO, +8,2%
    Il prezzo dell’azione ha beneficiato dell’ingresso nel segmento Star di Borsa italiana, che contribuisce ad aumentare la visibilità del titolo. Si tratta comunque di un effetto transitorio, che non modifica in maniera sostanziale le prospettive del gruppo e di conseguenza dell’azione. Mantieni.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    La Cina tassa le auto di lusso: ecco che fare con Ferrari 6 mesi fa - giovedì 1 dicembre 2016
    Ecco i possibili impatti di questa decisione
    La Cina ha introdotto una tassa del 10% sull'acquisto di auto di lusso. La tassa sarà applicata a quelle auto che hanno un prezzo superiore a 1,3 milioni di yuan, circa 170 mila euro. La nuova misura penalizzerà soprattutto le auto ultra-lusso: Ferrari, Rolls-Royce e Lamborghini, ma anche i modelli di alta fascia di Mercedes e BMW. Che peso avrà su Ferrari? Secondo noi non dovrebbe modificare di molto le vendite in Cina. Prima di tutto perché la Cina aveva già introdotto una tassa del 25% su tutti i veicoli importati dall'estero e la casa di Maranello non ha comunque subito ripercussioni sulle sue vendite, che sono invece cresciute. Secondo, un rincaro del 10% su un segmento di mercato così di lusso non rappresenta un serio ostacolo per la vendita di prodotti. Terzo. Le vendite in Cina rappresentano solo il 9% del fatturato, i mercati più importanti sono l’America e Europa e Medio Oriente, che tutti insieme pesano quasi l’80% delle vendite. Il titolo Ferrari (50,95 euro) è comunque caro e non dovresti averlo in mano. In caso contrario il consiglio è vendi.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Ferrari: confermiamo le stime 6 mesi fa - lunedì 14 novembre 2016
    Dopo il forte calo nelle prime settimane di quotazione, Ferrari ha successivamente recuperato terreno e si trova ora ad aver accumulato un buon vantaggio nei confronti del listino milanese.
    Prezzo al momento dell'analisi (11/11/16): 49,76 EUR
    Consiglio: Vendi


    I primi nove mesi di Ferrari si chiudono con una crescita del fatturato dell’8%, ma le migliori notizie arrivano soprattutto dalla redditività, visto che l’utile industriale è cresciuto del 22% e quello netto del 23%, da 1,24 a 1,52 euro per azione. Si tratta di una crescita in linea con le nostre attese e per questo confermiamo le stime di un utile per azione di 1,91 euro per tutto il 2016 e di 2,27 euro per tutto il 2017. Dalla società hanno fatto sapere che il dividendo verrà alzato rispetto a quello dell’anno scorso (che era stato di 0,46 euro per azione), senza però dire a quanto ammonterà. Anche in questo caso si tratta di un annuncio in linea con le nostre previsioni, che già stimavano un rialzo del dividendo a 0,56 euro per azione. Nonostante queste attese di crescita, a nostro parere alle attuali quotazioni il titolo continua a essere caro.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 78,00 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 35,72 EUR
ISIN NL0011585146
Borsa Milano
Beta 1,00
Volatilità 35,00 %
Numero di azioni 188.923.300
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 14,35 EUR
Settore Settore automobilistico
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 30.692 EUR
Punteggio corporate governance 6

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 (e) 2015 (e)
Dividendo 0,73 0,64 0,46
Utile corrente 2,60 2,25 1,52
Utile netto 2,60 2,11 1,52
Cash Flow corrente 3,86 3,56 3,09
Cash Flow netto 3,86 3,42 3,09
EBIT 3,74 3,15 2,31
EBITDA 5,00 4,46 3,74
Patrimonio netto 17,13 15,27 13,79
Patrimonio netto tangibile 13,07 11,21 9,73

Rendimento in euro

Ferrari Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 25,27 % 5,98 % -3,84 %
Rendimento ultimi 6 mesi 48,57 % 14,51 % 3,19 %
Rendimento ultimo anno 102,54 % 12,50 % 14,82 %
Rendimento ultimi 5 anni - 10,09 % 15,38 %

Indici finanziari della società

2016 (e) 2015 (e)
Pay out - -
Current ratio - -
ROE - -
ROE netto - -
Margine lordo - -
Margine netto - -
EBIT margin - -
EBITDA margin - -
Tax rate - -
Gearing - -
Patrimonio netto / totale attivo - -

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 0,96 % 0,84 %
Prezzo/utile corrente 29,21 33,76
Prezzo/cash flow corrente 19,68 21,33
Prezzo/patrimonio netto 4,43 4,98
Prezzo/patrimonio netto tangibile 5,81 6,78
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 4,24 % -

(e) : stima

  • Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • (The response is mandatory)

    Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Invia