GEDI Gruppo Editoriale (ex L’Espresso) IT0001398541

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
0,87 EUR 26/06/2017 17:35 Milano
0,00 EUR (0,00 %) Variazione dall'ultima chiusura
0,62 0,88  52 settimane min max
5,57 % Rendimento a 1 anno
2,33 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    L'Espresso: utile stabile un mese fa - lunedì 8 maggio 2017
    Il titolo L’Espresso sul finire del 2016 e in questo inizio del 2017 ha ulteriormente ampliato il ritardo nei confronti della Borsa di Milano.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    L'Espresso: cambia il consiglio 3 mesi fa - lunedì 6 marzo 2017
    Il titolo L’Espresso, dopo un temporaneo recupero dopo la notizia della fusione con La Stampa, ha seguito i saliscendi di Borsa e continua quindi a essere in ritardo nei confronti di Piazza Affari.
    Prezzo al momento dell'analisi (03/03/17): 0,80 EUR
    Consiglio: Vendi


    Per realizzare la fusione con La Stampa, l’Espresso ha deliberato un aumento di capitale con il quale saranno emesse 96 milioni di nuove azioni. L’aumento è riservato a FCA e Ital Press Holding, per cui tu non potrai parteciparvi. Visto che il nuovo numero di azioni emesse è pari al 23% di quelle già in circolazione, significa che la tua posizione verrà molto diluita: in parole povere, ci sarà verosimilmente una perdita di valore del tuo investimento. Per questo, il nostro consiglio passa a vendere. Non cambiano, invece, le stime sugli utili. Il 2016 si è chiuso con un utile di 0,026 euro per azione – nel 2015, senza contare l’incasso straordinario della vendita di DeeJay TV, l’utile si era attestato a 0,013 euro per azione. Stimiamo un utile per azione di 0,10 euro nel 2017 e di 0,11 euro nel 2018 (tenendo già conto della prevista fusione con La Stampa).

    condividi questo articolo

  • Analisi
    In breve: pillole dalle società quotate 5 mesi fa - lunedì 16 gennaio 2017
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 13/01/17


    BANCA MEDIOLANUM  7,54 EURO, +4,7%
    Sul lato della raccolta, il 2016 si è rivelato un anno boom per il gruppo: dicembre ha registrato la miglior raccolta mensile di sempre, portando il bilancio da inizio anno a un +20%. Notizia positiva, ma che non necessariamente si tradurrà in un aumento degli utili: già nei primi nove mesi dell’anno, la raccolta era in crescita del 30% ma i profitti erano in lieve calo (-2%). Anche alla luce di queste informazioni, ribadiamo il consiglio: mantieni.

    ENEL 4,16 EURO, invariata
    Enel e la compagnia saudita Saudi Electricity Company hanno siglato un accordo di cooperazione nella distribuzione di energia della durata di 3 anni. Da questo accordo non ci aspettiamo impatti particolarmente rilevanti sui conti, non modifichiamo perciò il nostro consiglio: mantieni.

    L’ESPRESSO 0,81 EURO, +0,9%
    L’autorità Antitrust ha avviato un’istruttoria sull’acquisizione di Italiana Editrice, società controllante delle testate La Stampa e Il Secolo XIX. In attesa di conoscere maggiori dettagli, per il momento la nostra posizione sul titolo non cambia: è correttamente valutato, mantieni.

    TELECOM ITALIA 0,85 EURO, +0,5%
    La società ha smentito le voci riguardanti una possibile fusione tra la sua controllata Tim Brasil e l’altro operatore telefonico brasiliano Oi. Resta, comunque, il fatto che la presenza in Brasile è in questo momento una forte incognita per il gruppo. Nel frattempo, Telecom ha inaugurato il 2017 con l’emissione di un bond da un miliardo con una cedola al minimo storico, ma anche su questo fronte le incertezze stanno aumentando: se le aspettative di inversione di tendenza dei tassi si confermeranno esatte, il gruppo potrà sfruttare ancora per poco l’attuale contesto per alleggerire il peso del suo debito. Il titolo rimane caro: vendi.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    L'Espresso: via libera a fusione con La Stampa 8 mesi fa - venerdì 28 ottobre 2016
    Il titolo L’Espresso ha tentato un recupero nella prima parte del 2016, ma poi ha ripreso a scendere accumulando ritardo dalla Borsa italiana. Dopo i conti trimestrali abbiamo abbassato le stime.
    Prezzo al momento dell'analisi (27/10/16): 0,75 EUR
    Consiglio: Mantieni
     
    L’autorità per le comunicazioni ha dato via libera alla fusione tra Itedi (La Stampa) e L’Espresso, perché anche unendosi non arriveranno ad avere una dimensione tale da mettere in pericolo la concorrenza nel settore. Ora dovrà pronunciarsi l’Antitrust e poi non ci saranno più ostacoli. Nel frattempo in casa L’Espresso sono arrivati anche i conti dei primi nove mesi dell’anno, che mostrano un calo dell’utile netto per azione da 0,063 a 0,036 euro (-43%). Anche escludendo dai risultati del 2015 gli incassi straordinari legati alla vendita di DeeJay TV, il saldo mostra comunque un calo del 14%.Per questo motivo abbiamo tagliato le nostre stime sull’utile 2016 da 0,06 a 0,04 euro per azione. Per il 2017 ci attendiamo, invece, 0,10 euro per azione, tenendo conto degli effetti della fusione con La Stampa. Titolo correttamente valutato.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    In breve: pillole dalle società quotate 8 mesi fa - lunedì 17 ottobre 2016
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le societù della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 14/10/16

    L’ESPRESSO 0,71 EURO, -2%
    Ha raggiunto un accordo per cedere ad Althesia (società che controlla il quotidiano Dolomiten) la partecipazione del 71% detenuta nella società editrice delle testate Alto Adige e Trentino. L’operazione ha dimensioni tutto sommato limitate, e comunque non rappresenta una sorpresa: come altre vendite avvenute a settembre, rientra nel piano di cessioni per rispettare i limiti di tiratura in vista della futura integrazione con la società editrice delle testate La Stampa e Il secolo XIX. Il nostro giudizio, di conseguenza, non cambia: mantieni.

    MEDIASET  2,63 EURO, -2,6%
    La società ha chiesto al Tribunale di Milano di sequestrare il 3,5% del capitale di Vivendi, cioè le azioni che avrebbe dovuto ricevere nell’ambito dell’accordo che avrebbe portato Mediaset Premium ai francesi. Questa richiesta si affianca a quella di 50 milioni di euro di risarcimento danni per ogni mese di ritardo nell'adempimento da parte di Vivendi. Se nelle prossime udienze il giudice dovesse accogliere la richiesta di sequestro, Mediaset si troverebbe in una situazione di vantaggio e i francesi potrebbero vedersi costretti a concludere un accordo per non rischiare lunghe e difficili battaglie legali. In attesa di vedere come si evolverà la situazione, mantieni.

    SNAM 4,75 EURO, +2,7%
    Ha collocato presso investitori istituzionali un nuovo prestito obbligazionario decennale a tasso fisso (con cedola dello 0,875%) e nel contempo sta riacquistando alcuni bond emessi in passato con scadenze comprese tra il 2017 e il 2024. Una “doppia manovra” con cui il gruppo, come molti altri, cerca di sfruttare il contesto attuale caratterizzato da bassi tassi di interesse. L’impatto sui suoi conti, tuttavia, non è tale da modificare in maniera significativa le prospettive del gruppo, e di conseguenza la nostra valutazione. Il titolo è secondo i nostri calcoli correttamente valutato; mantieni.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 0,88 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 0,62 EUR
ISIN IT0001398541
Borsa Milano
Beta 1,35
Volatilità 44,67 %
Numero di azioni 412.039.200
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 0,35 EUR
Settore Media e tempo libero
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 210 EUR
Punteggio corporate governance 7

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 (e) 2015 2011
Dividendo 0,02 0,00 0,00 0,06
Utile corrente 0,10 0,03 0,01 0,15
Utile netto 0,10 0,03 0,04 0,15
Cash Flow corrente 0,16 0,08 0,06 0,24
Cash Flow netto 0,16 0,08 0,09 0,24
EBIT 0,14 0,06 0,08 0,30
EBITDA 0,20 0,11 0,12 0,40
Patrimonio netto 1,56 1,50 1,45 1,42
Patrimonio netto tangibile 1,55 1,49 1,44 1,32

Rendimento in euro

GEDI Gruppo Editoriale (ex L’Espresso) Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 3,11 % 2,76 % 0,11 %
Rendimento ultimi 6 mesi 14,01 % 7,68 % 0,61 %
Rendimento ultimo anno 5,57 % 11,92 % 16,93 %
Rendimento ultimi 5 anni 7,64 % 9,47 % 15,37 %

Indici finanziari della società

2016 (e) 2015 2011 2010
Pay out - 0,00 % 42,60 % 58,00 %
Current ratio - 1,29 1,65 1,59
ROE - 0,90 % 10,41 % 9,28 %
ROE netto - 3,00 % 10,41 % 9,28 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - 2,78 % 6,39 % 5,56 %
EBIT margin - 4,95 % 13,12 % 12,12 %
EBITDA margin - 7,71 % 17,19 % 16,35 %
Tax rate - -15,52 % 44,27 % 47,37 %
Gearing - -1,89 19,50 24,86
Patrimonio netto / totale attivo - 51,82 % 41,21 % 39,26 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 2,33 % 0,00 %
Prezzo/utile corrente 8,60 33,08
Prezzo/cash flow corrente 5,38 10,75
Prezzo/patrimonio netto 0,55 0,57
Prezzo/patrimonio netto tangibile 0,56 0,58
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,22 % -

(e) : stima

Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia