Intel

US4581401001
Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
51,81 USD 20/04/2018 15:58 Nasdaq
-0,42 USD (-0,79 %) Variazione dall'ultima chiusura
33,46 53,61  52 settimane min max
33,14 % Rendimento a 1 anno
2,30 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Intel: Apple non compra più i chip di Intel? 11 giorni fa - lunedì 9 aprile 2018
    Il titolo è sceso dai massimi in seguito alle voci secondo cui Apple starebbe lavorando per non utilizzare più, dal 2020, i chip di Intel nei propri pc.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Sorrisi a denti stretti: la settimana delle Borse 2 mesi fa - lunedì 29 gennaio 2018
    New York col suo +2,2% è stata una delle Borse migliori della settimana. Considerando il calo del dollaro nei confronti dell’euro (-1,5%), il risultato è meno scintillante. Le Borse dell’eurozona sono comunque andate peggio (invariate), Milano si è difesa: +0,5%. 
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Intel: conti superiori alle attese 2 mesi fa - lunedì 29 gennaio 2018
    La pubblicazione di risultati annuali superiori alle attese ha fatto lievitare il titolo di oltre 10%. 

    Prezzo al momento dell'analisi (26/01/2018): 50,08 USD

    Alziamo le previsioni sull’utile per azione 2018 (3,45 dollari) e 2019 (3,6 dollari). Anche se vicina ai massimi storici, in base alle nostre nuove stime, l’azione è ancora conveniente.

    Consiglio: acquista

    Grazie a un 4° trimestre record, nel 2017 l’utile per azione di Intel (Isin US4581401001) è salito del 14%, trai­nato dalla forte crescita (+20% nel 4° trimestre) delle vendite di processori per server (30% del fatturato), la sua attività più redditizia. Il margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) è, così, salito al 31,2% per il 2017 (contro il 27,8% nel 2016). Nei chip per PC (54% del fatturato), invece, la crescita delle vendite si è limitata al 3% annuo – non è una sorpresa. Per il 2018 Intel si aspetta che si confermino le tendenze attuali, con una crescita compresa tra 0 e 5% per le vendite di chip per PC e di circa il 15% per le altre attività (server, smart object, memorie, auto a guida autonoma…). Il management prevede, inoltre, un utile per azione 2018 in crescita del 14%, grazie anche alla riduzione del tasso di imposizione fiscale (al 14% dal 21% del 2017), e di aumentare del 10% il dividendo.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Rimpatriati: la settimana delle Borse 3 mesi fa - lunedì 22 gennaio 2018
    La Borsa Usa ha chiuso la settimana in rialzo dello 0,9% grazie alla spinta che è arrivata dai titoli del settore tecnologico. Bene anche le Borse dell’eurozona (+1%) con l’accordo per la formazione del governo in Germania. Brusca scivolata per Albemarle.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Intel: perché il titolo sta scendendo? 3 mesi fa - giovedì 4 gennaio 2018
    Secondo alcuni report i microchip di Intel presenterebbero delle falle in termini di sicurezza. C’è da scappare dalle azioni?

    Prezzo al momento dell’analisi (03/01/18): 45,26 Usd

    Consiglio: Acquista

     

    Secondo quanto riportato da indagini di stampa specializzata, i chip prodotti da Intel nel corso degli ultimi 10 anni presenterebbero dei rischi a livello di sicurezza: in parole povere, sarebbe molto semplice il furto di dati sensibili, come le password per accedere a posta elettronica e portali bancari.

     

    Questa è la ragione del calo che ha interessato le azioni Intel in queste ultime ore: qualcuno teme che Intel, a seguito della notizia, sia costretta a spese aggiuntive per risolvere il problema – che peserebbero sul bilancio – e che possa perdere quote di mercato.

    Dal canto suo la società ha in qualche modo ammesso che ci possano essere dei problemi con i chip, ma anche dichiarato che non solo il problema è risolvibile con un piccolo aggiornamento di sistema, ma che tale aggiornamento non dovrebbe avere impatti rilevanti in termini di prestazioni del pc – il mercato temeva il ripetersi di quanto successo a fine 2017 con Apple (172,23 Usd; Isin US0378331005; mantieni) su cui si era scatenata una mezza bufera dopo che era emerso che il nuovo sistema operativo rallentava il funzionamento dei vecchi modelli di Iphone.

     

    Come la bufera su Apple sembra un po’ rientrata, crediamo che anche quella su Intel possa placarsi. L’impatto sui conti di Intel dovrebbe essere molto limitato. Per ora non abbiamo elementi forti per cambiare il nostro consiglio.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 53,61 USD
Minimo degli ultimi 12 mesi 33,46 USD
ISIN US4581401001
Borsa Nasdaq
Beta 1,00
Volatilità 21,59 %
Numero di azioni 4.678.316.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 250,81 USD
Settore Alta tecnologia
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 1.160.956 USD
Punteggio corporate governance 7

Indici chiave per azione (USD)

2018 (e) 2017 2016 2015
Dividendo 1,20 1,08 1,04 0,96
Utile corrente 3,45 3,20 2,18 2,41
Utile netto 3,45 2,04 2,18 2,41
Cash Flow corrente 5,58 5,22 4,13 4,52
Cash Flow netto 5,58 5,22 4,13 4,52
EBIT 3,97 3,82 2,72 2,95
EBITDA 6,10 5,83 4,67 5,07
Patrimonio netto 16,96 14,73 14,00 12,93
Patrimonio netto tangibile 11,60 9,52 11,02 10,53

Rendimento in euro

Intel Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 19,99 % -4,23 % -4,27 %
Rendimento ultimi 6 mesi 28,32 % -2,48 % 0,62 %
Rendimento ultimo anno 33,14 % 1,46 % -0,04 %
Rendimento ultimi 5 anni 24,41 % 6,12 % 13,18 %

Indici finanziari della società

2017 2016 2015 2014
Pay out 52,60 % 45,87 % 39,89 % 37,67 %
Current ratio 1,69 1,75 2,58 1,73
ROE 21,80 % 15,58 % 18,70 % 20,95 %
ROE netto 13,91 % 15,58 % 18,70 % 20,95 %
Margine lordo 62,25 % 60,94 % 62,65 % 63,74 %
Margine netto 15,30 % 17,37 % 20,63 % 20,95 %
EBIT margin 28,58 % 21,68 % 25,29 % 27,47 %
EBITDA margin 43,69 % 37,23 % 43,39 % 45,35 %
Tax rate 35,60 % 20,25 % 19,65 % 25,93 %
Gearing 18,56 29,78 12,05 -0,61
Patrimonio netto / totale attivo 56,00 % 58,44 % 59,27 % 60,75 %

Dati di Borsa per azione

2018 (e) 2017
Rendimento da dividendo 2,30 % 2,06 %
Prezzo/utile corrente 15,14 16,32
Prezzo/cash flow corrente 9,36 10,01
Prezzo/patrimonio netto 3,08 3,55
Prezzo/patrimonio netto tangibile 4,50 5,48
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,83 % -

(e) : stima

×
Partecipa al sondaggio:
intel
Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia