Interpump Group

IT0001078911
29,32 EUR 25/02/2020 17:35 Milano
-0,72 EUR (-2,40 %) Variazione dall'ultima chiusura
24,30 33,48  52 settimane min max
6,57 % Rendimento a 1 anno
1,00 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Interpump: vendite in crescita del 7% ieri - lunedì 24 febbraio 2020

    Il mercato ha reagito molto bene ai risultati di Interpump, spingendo il titolo non distante dai massimi di sempre e rivitalizzandolo visto che, dal 2017, dopo essersi ben distinto dalla media della Borsa, si era tenuto su livelli, in generale, stabili.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Interpump acquisirà azioni proprie 2 mesi fa - lunedì 16 dicembre 2019
    Interpump, azienda i cui conti hanno respiro internazionale, ha battuto la media di Piazza Affari, ove quotano società con in media un respiro più “nostrano”. 

    Prezzo al momento dell’analisi (13/12/2019): 28.22 euro

    Consiglio: vendi

    Interpump ha appena annunciato che intende comprare 710.000 azioni proprie nei prossimi tre mesi (al momento ne ha in mano circa 2,1 milioni che è poco meno del 2% del capitale) a un prezzo che non deve superare i 35 euro ad azione (per ora siamo ben al di sotto di questo valore). Lo scopo è avere in mano titoli da distribuire eventualmente come incentivo ai propri dipendenti, ma anche da usare come moneta di scambio qualora decidesse nuove acquisizioni. In effetti Interpump negli anni scorsi è cresciuta molto grazie anche a tante piccole acquisizioni effettuate nel corso del tempo. La sua crescita, però, nel terzo trimestre del 2019 è un po’ rallentata, avendo messo a segno una espansione del fatturato di “solo” il 4,1% rispetto al terzo trimestre 2018 (+0,7% l’utile). Per il 2019 ci attendiamo un utile per azione di 1,65 euro (1,73 nel 2020 e 1,83 nel 2021). Ai prezzi attuali, il titolo resta caro.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Interpump compra Reggiana Riduttori 5 mesi fa - lunedì 30 settembre 2019
    L’andamento brillante di Interpump rispetto a Piazza Affari si lega al buon grado di internazionalizzazione e al livello di eccellenza raggiunto dalla società. 

    Prezzo al momento dell’analisi (27/9/2019): 28.80 euro

    Consiglio: vendi

    Interpump sta per comprare Reggiana Riduttori – l’operazione dovrebbe essere conclusa entro fine anno, ma l’accordo è già stato sottoscritto. Si tratta di un’azienda presente in Italia, ma con filiali anche in Australia, Brasile, Canada, Cina, Francia, India, Olanda, Slovacchia e Stati Uniti. Progetta e costruisce sistemi per la trasmissione di potenza (riduttori epicicloidali, motoriduttori e ruote motrici) usati in diversi settori, da quello industriale al minerario e ha un fatturato di 88 milioni di euro. Per l’acquisizione, Interpump cederà 3,8 milioni di azioni proprie che ha in portafoglio oltre a pagare un conguaglio. L’operazione si inserisce nella strategia di crescita di Interpump, che sta avvenendo tramite piccole acquisizioni di eccellenze sul territorio locale. Stimiamo un utile per azione di 1,76 euro per il 2019, di 1,94 euro per il 2020 e di 2,09 euro per il 2021. Il titolo ai prezzi attuali è, comunque, caro.

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Cresce del 10% il fatturato di Interpump 9 mesi fa - lunedì 3 giugno 2019
    Il mercato non ha apprezzato molto i risultati di Interpump usciti lo scorso 10 maggio, riportando il titolo sui livelli di inizio anno. 

    Prezzo al momento dell’analisi (31/5/2019): 26.16 euro

    Consiglio: vendi

    Nel 1° trimestre del 2019 il fatturato è cresciuto del 10% rispetto allo stesso periodo del 2018. La maggior parte della crescita è venuta dal settore olio (+12,7%), mentre il settore acqua ha registrato un +4,8%. Il contributo alla crescita dell’utile industriale (prima di spendere la quota parte di costi pluriennali) è in linea con questi dati (+18,7% per il settore olio, +4,3% per il settore acqua). L’utile netto è salito del 16,5% (se lo si confronta, però, senza considerare i proventi una tantum che avevano alzato i conti 2018; tenendone conto, l’utile del primo trimestre 2018 è stato decisamente più elevato). Le nostre attese vedono un utile per azione di 1,84 euro quest’anno e di 2,05 euro l’anno prossimo. Vista l’elevata internazionalizzazione del giro d’affari (l’Italia pesa per meno di 1/5 del fatturato), Interpump riesce a scampare ai problemi del bel Paese. Purtroppo le quotazioni ne tengono già ampiamente conto.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Interpump, crescono le vendite un anno fa - lunedì 25 febbraio 2019
    Dopo un inizio 2017 straordinario in cui ha fatto mangiare la polvere a Milano, Interpump dalla fine di quell’anno ha iniziato un periodo di alti e bassi in Borsa senza prendere una direzione precisa. 

    Prezzo al momento dell’analisi (22/02/2019): 28.42 euro

    Consiglio: vendi

    Nel quarto trimestre 2018 le vendite di Interpump sono salite del 21,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, portando il bilancio dell’intero anno a un +17,7%. Sono apparsi in frenata gli utili del trimestre (-1,9%) su cui hanno, però, inciso delle voci di costo non ripetibili senza le quali l’utile sarebbe salito del 18,1%. Positivo il bilancio per l’intero anno, che vede l’utile netto crescere del 27,6%. In fin dei conti i profitti dell’anno, pari a 1,613 euro per azione, si sono discostati poco dalle nostre previsioni di 1,6 euro. Confermiamo, quindi, le nostre attese per il 2019 di un utile per azione di 1,84 euro che dovrebbe salire a 2,05 euro nel 2020. Per quanto la società continui a comportarsi bene e abbia prospettive buone, il titolo resta caro per via dei prezzi che sono comunque quindici volte l’utile e circa tre volte il suo patrimonio (tanto rispetto ad altre società).

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 33,48 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 24,30 EUR
ISIN IT0001078911
Borsa Milano
Beta 0,99
Volatilità 30,56 %
Numero di azioni 108.879.200
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 3,27 EUR
Settore Industrie e servizi vari
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 7.317 EUR
Punteggio corporate governance 6
Paesi Italia

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 (e) 2015
Dividendo 0,30 0,25 0,22 0,19
Utile corrente 1,78 1,68 1,61 1,12
Utile netto 1,78 1,68 1,61 1,12
Cash Flow corrente 2,44 2,31 2,11 1,57
Cash Flow netto 2,44 2,31 2,11 1,57
EBIT 2,46 2,32 2,24 1,30
EBITDA 3,10 2,98 2,74 1,75
Patrimonio netto 11,11 9,63 7,94 5,56
Patrimonio netto tangibile 6,41 5,13 3,82 2,34

Rendimento in euro

Interpump Group Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 13,19 % 1,95 % 5,41 %
Rendimento ultimi 6 mesi 19,78 % 10,91 % 15,93 %
Rendimento ultimo anno 6,57 % 10,95 % 20,65 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni 18,49 % 1,24 % 9,75 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 (e) 2015 2010
Pay out - - 17,28 % 39,25 %
Current ratio - - 2,17 1,53
ROE - - 19,63 % 9,68 %
ROE netto - - 19,63 % 9,68 %
Margine lordo - - 36,42 % -
Margine netto - - 13,03 % 6,34 %
EBIT margin - - 15,08 % 12,66 %
EBITDA margin - - 20,28 % 17,04 %
Tax rate - - 27,58 % 40,01 %
Gearing - - 41,21 42,12
Patrimonio netto / totale attivo - - 48,30 % 39,87 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 1,00 % 0,83 %
Prezzo/utile corrente 16,88 17,88
Prezzo/cash flow corrente 12,31 13,00
Prezzo/patrimonio netto 2,70 3,12
Prezzo/patrimonio netto tangibile 4,69 5,86
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 4,57 % -

(e) : stima