Iren

IT0003027817
Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
1,94 EUR 22/10/2018 14:40 Milano
0,01 EUR (0,36 %) Variazione dall'ultima chiusura
1,90 2,74  52 settimane min max
-14,94 % Rendimento a 1 anno
4,35 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Iren, incrementa il dividendo 14 giorni fa - lunedì 8 ottobre 2018
    Il nuovo piano strategico ha riservato sorprese dal punto di vista dei dividendi, ma non basta a dare una spinta al titolo.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Iren, a breve il nuovo piano strategico un mese fa - lunedì 17 settembre 2018
    Le azioni Iren fin qui non hanno vissuto un bel 2018: hanno perso terreno amplificando i cali di Piazza Affari. Rispetto a quest’ultima, comunque, il bilancio degli ultimi anni resta nettamente migliore. 

    Prezzo al momento dell’analisi (14/09/2018): 2.18 euro

    Consiglio: mantieni

    Tra pochi giorni Iren svelerà il nuovo piano strategico. I vertici hanno lasciato intendere che potrebbero esserci novità sui dividendi – nel piano attuale è prevista una loro crescita del 10% annuo. Vedremo se ci sarà più generosità. Quest’ultima potrebbe essere giustificata dai buoni conti con cui la società ha chiuso il primo semestre dell’anno. I ricavi sono cresciuti di quasi il 7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (la crescita era ferma al 2% nel primo trimestre) e gli utili sono saliti di circa il 30%. Sono conti superiori alle nostre attese (sebbene aiutati da alcune componenti non ricorrenti) e abbiamo rialzato le stime sull’utile per azione a 0,20 euro (da 0,18 euro) per il 2018 e a 0,19 euro (da 0,18 euro) per il 2020. Nel frattempo, Iren ha ottenuto una buona risposta dal mercato obbligazionario: il suo green bond da 500 milioni di euro ha ricevuto richieste per 2,2 miliardi.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Iren: conti in miglioramento 5 mesi fa - venerdì 18 maggio 2018
    Dal 2015 Iren ha ingranato la marcia e ha fatto mangiare la polvere al resto di Milano. I conti vanno bene, ma il rendimento da dividendi, pur stimando una loro crescita, è inferiore a quello offerto da altre utility.

    Prezzo al momento dell'analisi (10/05/18): 2,40 EUR
    Consiglio: Mantieni

     

    Iren ha chiuso il primo trimestre dell’anno con conti in crescita rispetto a quelli, già buoni, del primo trimestre del 2017. I ricavi sono saliti di poco meno del 2% e gli utili industriali, scontando la quota parte dei costi pluriennali, sono aumentati all’incirca nella stessa misura. Complice la riduzione del debito e una minore imposizione fiscale, l’utile netto è cresciuto del 2,6%. Sono risultati che lasciano ben sperare per il raggiungimento degli obiettivi presentati nell’ultimo piano industriale – crescita media dell’utile industriale, al lordo della quota parte dei costi pluriennali, del 3,3% annuo da qui al 2022 e dividendo a valere sui conti del 2022 di circa 0,10 euro per azione. Per raggiungerli, Iren conta anche su piccole/medie acquisizioni: la prima, perfezionata prima del previsto, è stata quella di Acam, l’utility di La Spezia. Stimiamo un utile per azione di 0,18 euro nel 2018 e 2019.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Iren: Torino e Genova vendono quote un anno fa - lunedì 23 ottobre 2017

    Sono lontani i tempi in cui Iren soffriva per il referendum sull’acqua o per il termovalorizzatore di Parma. Oggi il titolo viaggia sui massimi degli ultimi anni e ha fatto mangiare la polvere a Milano.

    Prezzo al momento dell'analisi (20/10/17): 2,34 EUR
    Consiglio: Mantieni

     

    Sia il Comune di Torino, sia il Comune di Genova venderanno una fetta di azioni di Iren. La scelta è stata contestata, soprattutto a Torino, ma dovrebbe essere perfezionata entro la fine dell’anno. Non ci aspettiamo particolari contraccolpi negativi sul titolo: Torino e Genova manterranno il controllo del gruppo e quindi la strategia del gruppo non dovrebbe variare. Vedremo se con il nuovo piano industriale ci saranno maggiori dettagli sulla possibilità di crescere tramite acquisizioni o alleanze con altre utility. Nel frattempo, il gruppo migliora la struttura del debito, riacquistando obbligazioni costose e emettendone altre a tasso più basso – meno interessi da pagare. Inoltre, anche a livello industriale, le cose sembrano andare bene: il primo semestre si è chiuso con utili industriali in rialzo del 6% rispetto al primo semestre 2016. Secondo noi, il titolo resta correttamente valutato.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Iren: Parma e Reggio vendono un po' di azioni un anno fa - lunedì 22 maggio 2017
    Negli scorsi anni Iren ha fatto mangiare la polvere al resto della Borsa italiana. Non sorprende, quindi, che i Comuni di Parma e Reggio Emilia abbiano approfittato per vendere un po’ delle loro azioni qualche giorno fa.

    Prezzo al momento dell'analisi (19/05/17): 2,08 EUR
    Consiglio: Mantieni

     

    I conti del primo trimestre 2017 hanno contribuito a spingere le azioni Iren sui massimi degli ultimi anni. Il bilancio ha mostrato, infatti, una crescita dei ricavi del 18% rispetto al primo trimestre del 2016, mentre l’utile industriale è salito del 13% - il dato sconta già la quota parte degli oneri pluriennali. Grazie ai minori interessi pagati sul debito e alla minore imposizione fiscale (riduzione dell’aliquota IRES), l’utile netto del gruppo è addirittura salito del 38% rispetto a quello dello stesso periodo dell’anno scorso. Si tratta di risultati senza dubbio buoni, ma irripetibili per il resto dell’anno – i prezzi dell’energia elettrica hanno registrato un rialzo straordinario questo inverno causa il fermo della produzione di alcune centrali nucleari francesi. Confermiamo, dunque, le stime di un utile per azione di 0,14 euro per il 2017 e il 2018. Il titolo resta correttamente valutato.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 2,74 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 1,90 EUR
ISIN IT0003027817
Borsa Milano
Beta 1,41
Volatilità 31,14 %
Numero di azioni 1.195.726.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 2,31 EUR
Settore Energia e servizi alle collettività
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 4.958 EUR
Punteggio corporate governance 5

Indici chiave per azione (EUR)

2018 (e) 2017 (e) 2016 (e) 2015
Dividendo 0,08 0,07 0,06 0,06
Utile corrente 0,21 0,19 0,14 0,09
Utile netto 0,21 0,19 0,14 0,09
Cash Flow corrente 0,50 0,50 0,44 0,31
Cash Flow netto 0,50 0,50 0,44 0,31
EBIT 0,37 0,33 0,33 0,27
EBITDA 0,66 0,64 0,64 0,53
Patrimonio netto 1,13 1,59 1,44 1,33
Patrimonio netto tangibile 1,00 1,48 1,34 1,23

Rendimento in euro

Iren Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -16,09 % -6,46 % -0,30 %
Rendimento ultimi 6 mesi -18,62 % -5,42 % 10,54 %
Rendimento ultimo anno -14,94 % -7,16 % 11,39 %
Rendimento ultimi 5 anni 15,40 % 2,55 % 13,58 %

Indici finanziari della società

2017 (e) 2016 (e) 2015 2011
Pay out - - 105,34 % -
Current ratio - - 1,34 0,80
ROE - - 6,96 % 13,81 %
ROE netto - - 6,96 % -6,68 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 4,53 % -2,82 %
EBIT margin - - 11,21 % 8,76 %
EBITDA margin - - 21,90 % 16,81 %
Tax rate - - 43,00 % 752,84 %
Gearing - - 111,97 145,07
Patrimonio netto / totale attivo - - 28,12 % 26,03 %

Dati di Borsa per azione

2018 (e) 2017 (e)
Rendimento da dividendo 4,35 % 3,63 %
Prezzo/utile corrente 9,19 10,16
Prezzo/cash flow corrente 3,86 3,86
Prezzo/patrimonio netto 1,71 1,21
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,93 1,30
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 7,28 % -

(e) : stima

×
Partecipa al sondaggio:
iren
Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia