Parmalat IT0003826473

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
3,08 EUR 18/08/2017 17:35 Milano
0,06 EUR (1,85 %) Variazione dall'ultima chiusura
2,33 3,20  52 settimane min max
29,73 % Rendimento a 1 anno
0,56 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Parmalat: guerre intestine 2 mesi fa - lunedì 12 giugno 2017

    Parmalat viaggia su valori influenzati dall’ultima Opa (fallita). Non sono valori granché significativi, visto che ormai è in circolazione solo una parte ridotta del capitale della società, che per il resto è saldamente in mano a Lactalis.

     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Parmalat: continua l'Opa 4 mesi fa - lunedì 27 marzo 2017
    L’offerta d’acquisto (Opa) su Parmalat non ha ancora raggiunto il successo. Si tratta comunque di una società da non avere: gli utili che fa non giustificano i prezzi – e poi le azioni sul mercato sono pochissime, fatto che può influenzare i prezzi.

    Prezzo al momento dell'analisi (24/03/17): 3,06 EUR
    Consiglio:Vendi

    L’Opa di Sofil (gruppo Lactalis) su Parmalat è stata un flop. Ha aderito solo l’1,852% del capitale e ora Sofil ha l’89,594% di Parmalat, meno del 90% a cui puntava con la sua Opa per poi poter ritirare il gruppo dal listino. Nonostante questo flop i francesi di Lactalis non si sono dati per vinti e hanno deciso da un lato di tenersi le azioni che gli sono state date in Opa, da un altro lato di proseguire con l’offerta per qualche altra settimana – sarà possibile aderire all’offerta fino al 4 aprile. Il fallimento dell’Opa è legato al tentativo di un fondo azionista di spuntare un corrispettivo più alto dei tre euro promessi. Il mercato continua a prezzare la società a un valore lievemente sopra il prezzo di Opa. Sofil è comunque vicinissima al suo obiettivo e il titolo, per cui stimiamo un utile di 0,08 euro per azione quest’anno e di 0,09 euro per l’anno prossimo, ai prezzi attuali continua a essere caro.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    In breve, pillole dalle società quotate 5 mesi fa - lunedì 13 marzo 2017
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 10/03/17

    ENI 14,63 EURO, -4,2%
    Ha firmato un accordo con ExxonMobil per la cessione della partecipazione del 25% che Eni detiene nell’Area 4 in Mozambico. È una cessione che contribuirà a ridurre il livello di indebitamento del gruppo (te ne abbiamo parlato anche su Altroconsumo Finanza n° 1211), ma non al punto tale da modificare il nostro giudizio. Titolo correttamente valutato, mantieni.

     
    INTESA SANPAOLO 2,43 EURO, +4,1%
    Ha firmato un accordo per la cessione dell’intera quota in Allfunds Bank ai fondi Hellman&Friedman e al fondo sovrano di Singapore GIC. Il valore della vendita è di 900 milioni di euro, il che significa un guadagno straordinario di 800 milioni (0,05 euro per azione, circa un quarto dell’utile che Intesa ha realizzato nel 2016). Anche in seguito a questa notizia ribadiamo il nostro giudizio positivo: acquista.

     
    PARMALAT 3,03 EURO, +3,9%
    Viste le poche adesioni, Lactalis ha alzato il prezzo d’Opa da 2,8 a 3 euro per azione e ha prolungato il periodo di adesione fino al 23 marzo. Molto curiosamente (il mercato se lo aspettava?) il prezzo di Borsa era già allineato ai 3 euro, motivo per cui il nostro consiglio resta vendere in Borsa, anziché aderire all’Opa. Offrendo 3 euro per azione, Lactalis si è allineata ai valori di mercato. Al momento dell’analisi il prezzo di Borsa è lievemente sopra quello d’Opa, il che compensa le spese bancarie. Vendi.

     
    STEFANEL 0,13 EURO, -1,2%
    Ha chiesto – e ottenuto –  dal Tribunale di Treviso una proroga di due mesi della protezione dai creditori ottenuta a novembre. Con questo allungamento dei tempi, il management spera di riuscire a chiudere l’accordo di ristrutturazione e rilancio con le banche, per evitare il peggio; ma non è affatto detto che ci riesca. Non farti trovare con il cerino in mano: vendi.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Parmalat: è partita l'Opa 6 mesi fa - lunedì 6 febbraio 2017
    Finalmente è partita l’Opa di Lactalis su Parmalat per cui anche la pubblicazione dei dati preliminari 2016 (+1,2% le vendite) passa per essere una notizia secondaria.
    Prezzo al momento dell'analisi (03/02/17): 3 EUR
    Consiglio: Vendi


    Tanto tuonò che alla fine piovve. Finalmente parte l’offerta pubblica di acquisto (Opa) da parte di Sofil (cioè del gruppo Lactalis) sulle azioni Parmalat che le mancano. Il prezzo d’Opa è di 2,8 euro per azione e l’offerta durerà dal 9 febbraio al 10 marzo. I titoli saranno pagati il 17 marzo. Lo scopo dell’Opa è la revoca del titolo dalla Borsa. Visto che Sofil ha già l’87,74% delle azioni Parmalat, siamo a un tiro di schioppo dalla possibilità di ritirare Parmalat dalla Borsa. Siccome avere un titolo non quotato è una iattura, perché poi non riesci a rivenderlo, nel caso tu lo abbia ancora è venuto il momento di disfartene. È, tra l’altro, il consiglio che ti diamo da tempo, visto che ai prezzi attuali è caro. Dato che il prezzo di mercato è superiore ai 2,8 euro d’Opa, ti conviene venderlo direttamente in Borsa. La differenza dovrebbe ripagarti dei costi bancari.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Parmalat: Opa di Lactalis 7 mesi fa - lunedì 16 gennaio 2017
    Lactalis lancia un’Opa su Parmalat per ritirarla da Piazza Affari. A Lactalis mancano così poche azioni per poter ritirare il titolo dal listino che il destino di Parmalat pare, ormai, segnato.
    Prezzo al momento dell'analisi (13/01/17): 3,03 EUR
    Consiglio: Vendi


    Lactalis vuole ritirare Parmalat dalla Borsa lanciando un’offerta (Opa) su quel 12% circa di azioni Parmalat che le mancano. Prezzo: 2,8 euro, superiore a quello di Borsa prima che fosse annunciata l’operazione e superiore anche ai prezzi degli ultimi tempi. Il prospetto è stato depositato in Consob nella seconda settimana di gennaio. Quindi tra poco si parte. Alcuni fondi azionisti di minoranza hanno storto il naso, dicendo che Parmalat vale di più (secondo noi no). Di fatto a Lactalis basta ricevere le azioni da un terzo degli azionisti di minoranza per poter togliere il titolo dalla Borsa. Quindi non aderire significherebbe, in caso di successo, ritrovarsi in mano un titolo invendibile. Al momento il prezzo del titolo è addirittura superiore al prezzo d’Opa. Forse qualcuno spera in un rilancio? Non lo sappiamo, ma è una buona occasione per vendere.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 3,20 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 2,33 EUR
ISIN IT0003826473
Borsa Milano
Beta 0,57
Volatilità 19,22 %
Numero di azioni 1.855.132.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 5,60 EUR
Settore Alimentari e bevande
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 2.206 EUR
Punteggio corporate governance 6

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 (e) 2015 (e) 2011
Dividendo 0,02 0,02 0,02 0,05
Utile corrente 0,07 0,04 0,08 0,10
Utile netto 0,07 0,04 0,08 0,10
Cash Flow corrente 0,18 0,18 0,17 0,18
Cash Flow netto 0,18 0,18 0,17 0,18
EBIT 0,14 0,11 0,15 0,11
EBITDA 0,26 0,25 0,24 0,20
Patrimonio netto 1,84 1,79 1,62 1,97
Patrimonio netto tangibile 1,84 1,79 1,62 1,72

Rendimento in euro

Parmalat Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -3,00 % -3,65 % -2,14 %
Rendimento ultimi 6 mesi 2,71 % 1,79 % -6,45 %
Rendimento ultimo anno 29,73 % 10,69 % 6,92 %
Rendimento ultimi 5 anni 12,21 % 6,67 % 12,40 %

Indici finanziari della società

2016 (e) 2015 (e) 2011 2010
Pay out - - 102,23 % 2,21 %
Current ratio - - 3,69 3,53
ROE - - 4,93 % 8,06 %
ROE netto - - 4,93 % 8,06 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 3,77 % 6,37 %
EBIT margin - - 4,39 % 7,47 %
EBITDA margin - - 7,66 % 10,78 %
Tax rate - - 31,94 % 16,44 %
Gearing - - -8,71 -31,69
Patrimonio netto / totale attivo - - 72,52 % 75,91 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 0,56 % 0,50 %
Prezzo/utile corrente 43,14 75,50
Prezzo/cash flow corrente 16,78 16,78
Prezzo/patrimonio netto 1,64 1,69
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,64 1,69
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 4,21 % -

(e) : stima

Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia