Peugeot FR0000121501

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
17,04 EUR 15/12/2017 16:26 Parigi
-0,24 EUR (-1,36 %) Variazione dall'ultima chiusura
15,50 20,90  52 settimane min max
13,04 % Rendimento a 1 anno
3,18 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Peugeot: Opel per ora va bene un mese fa - lunedì 6 novembre 2017

    Le vendite a marchio Opel hanno aiutato la crescita dei ricavi, ma a livello di redditività sul marchio tedesco c’è ancora molto da lavorare.

     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Peugeot: risultati deludenti 5 mesi fa - venerdì 21 luglio 2017
    I risultati trimestrali sono deludenti, ma restiamo convinti che il gruppo riesca a centrare i suoi obiettivi di redditività, anche a rischio di perdere qualche quota di mercato. 

    Prezzo al momento dell'analisi (20/07/2017): 19,05 euro

    Ai prezzi attuali il titolo, in netta ripresa da metà 2016, resta secondo noi correttamente valutato.

    Consiglio: mantieni

    Nel 1° semestre i volumi di vendita di Peugeot (Isin FR0000121501) sono saliti del 2,3% rispetto al 1° semestre 2016; un dato che va, però, relativizzato perché ingloba il contributo delle attività iraniane bloccate dalle sanzioni nel 1° semestre 2016. Senza le attività in Iran, le vendite scendono, in effetti, di oltre il 10%. Anche se i due principali mercati del gruppo (Europa e Cina) continuano a crescere e il marchio Peugeot va bene (+15% le vendite), la situazione resta preoccupante per i marchi Citroën (-12%) e DS (-46%). Né l’acquisizione di Opel, marchio anch’esso in declino, servirà a migliorare le cose. Ci aspettiamo, tuttavia, che il gruppo centri i suoi obiettivi di redditività: i nuovi vertici, da 3 anni alla guida di Peugeot, hanno, in effetti, dimostrato di saper controllare i costi e aumentare i margini. Manteniamo invariate le stime sull’utile per azione 2017 (2,10 euro) e 2018 (2,20 euro).

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Peugeot: acquisizione di Opel 9 mesi fa - lunedì 6 marzo 2017
    Peugeot ha appena ufficializzato l’accordo con General Motors per acquisire la sua controllata europea Opel.

    Prezzo al momento dell'analisi (03/03/2017): 19,06 euro

    Nonostante la salita, l’azione resta correttamente valutata.
    Consiglio: mantieni
    Grazie all’acquisizione di Opel, Peugeot (Isin FR0000121501) diventerà il 2° produttore automobilistico europeo (con una quota di mercato del 17%) alle spalle di Volkswagen. Il prezzo complessivo dell’operazione è di 2,2 miliardi di euro: 1,3 miliardi di euro per la divisione auto e 0,9 milioni di euro per quella finanziaria. È un prezzo che non ci sembra eccessivo per un produttore con fatturato annuo di circa 18 miliardi di euro. Tuttavia, considerando che Opel è in rosso dal 1999, in un primo tempo l’operazione peserà sulla redditività del gruppo. Peugeot conta, comunque, di riportare il margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) di Opel al 2% entro il 2020. La prevista ristrutturazione rischia, tuttavia, d’incontrare ostacoli a livello politico e sindacale. Per il momento limitati a mantenere il titolo.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Peugeot: interessata a Opel 10 mesi fa - venerdì 17 febbraio 2017
    Peugeot sta studiando la possibilità di acquisire Opel, la controllata europea dell’americana General Motors.

    Prezzo al momento dell'analisi (16/02/2017): 18,49 euro

    In attesa di saperne di più –  forse saranno fornite delle indicazioni alla presentazione dei risultati annuali il prossimo 23 febbraio –  mantieni le azioni Peugeot.
    Un’eventuale fusione con Opel permetterebbe a Peugeot (Isin FR0000121501) di diventare il n° 2 del settore automobilistico europeo, con una quota di mercato del 16%, alle spalle del leader europeo Volkswagen (24% del mercato). Resta, però, il problema della scarsa redditività di Opel, in rosso da anni: ha accumulato 15 miliardi di dollari di perdite nel corso degli ultimi 15 anni. Se l’accordo per una fusione dovesse andare in porto, Peugeot dovrebbe trovare il modo di rendere redditizio il suo progetto. Per il momento limitati a mantenere questa azione correttamente valutata.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Peugeot: vendite deludenti 11 mesi fa - venerdì 13 gennaio 2017
    Nel 2016 Peugeot ha aumentato le vendite, ma è solo grazie all’Iran.
    Prezzo al momento dell'analisi (12/01/2017): 16,94 euro
    Dopo la forte salita messa a segno a metà 2016, ai prezzi attuali l’azione è ancora correttamente valutata.
    Consiglio: mantieni
    Grazie alla ripresa dell’attività in Iran, nel 2016 le vendite di Peugeot (Isin FR0000121501) sono aumentate del 5,8% (in volume). Senza il contributo iraniano sarebbero, però, scese del 2%. È un risultato deludente, soprattutto se si considera che i due principali mercati del produttore automobilistico francese, l’Europa e la Cina, hanno messo a segno una forte crescita nel 2016. La debolezza delle vendite di Peugeot è imputabile soprattutto alla mancanza di nuovi modelli per i marchi Citroën e DS, la cui offerta è insufficiente specialmente nel segmento dei SUV. Nonostante tutto, restiamo fiduciosi per quanto riguarda la redditività (il dato dovrebbe essere pubblicato tra qualche settimana). Mantieni questa azione correttamente valutata.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 20,90 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 15,50 EUR
ISIN FR0000121501
Borsa Parigi
Beta 1,42
Volatilità 40,26 %
Numero di azioni 904.828.200
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 15,37 EUR
Settore Settore automobilistico
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 57.678 EUR
Punteggio corporate governance 5

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 2015 2014
Dividendo 0,55 0,48 0,00 0,00
Utile corrente 2,20 2,16 1,14 -0,64
Utile netto 2,20 2,16 1,14 -1,16
Cash Flow corrente 5,35 4,62 3,05 3,04
Cash Flow netto 5,35 4,62 3,05 2,53
EBIT 3,55 3,50 2,68 0,39
EBITDA 6,70 6,61 5,84 4,53
Patrimonio netto 16,00 14,88 13,20 12,04
Patrimonio netto tangibile 14,32 13,10 11,47 10,08

Rendimento in euro

Peugeot Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -9,24 % 2,45 % 8,03 %
Rendimento ultimi 6 mesi -6,47 % 0,50 % 4,01 %
Rendimento ultimo anno 13,04 % 9,29 % 6,08 %
Rendimento ultimi 5 anni 35,60 % 6,92 % 15,87 %

Indici finanziari della società

2016 2015 2014 2013
Pay out 23,58 % 0,00 % - -
Current ratio 1,04 1,01 1,04 1,02
ROE 13,67 % 8,52 % -4,24 % -28,04 %
ROE netto 13,67 % 8,52 % -7,62 % -33,67 %
Margine lordo 19,10 % 18,59 % 16,50 % 15,02 %
Margine netto 3,98 % 2,20 % -1,04 % -4,10 %
EBIT margin 5,19 % 3,86 % 0,45 % -2,49 %
EBITDA margin 9,81 % 8,42 % 5,17 % 3,95 %
Tax rate 19,39 % 37,00 % - -
Gearing -46,61 -37,32 -5,26 53,66
Patrimonio netto / totale attivo 32,37 % 24,88 % 17,02 % 13,06 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016
Rendimento da dividendo 3,18 % 2,78 %
Prezzo/utile corrente 7,85 8,02
Prezzo/cash flow corrente 3,23 3,74
Prezzo/patrimonio netto 1,08 1,16
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,21 1,32
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 5,60 % -

(e) : stima

×
Partecipa al sondaggio:
peugeot
Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia