Poste Italiane

IT0003796171
10,50 EUR 24/02/2020 17:29 Milano
-0,80 EUR (-7,04 %) Variazione dall'ultima chiusura
7,760 11,51  52 settimane min max
55,13 % Rendimento a 1 anno
4,25 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Poste Italiane: ricavi oltre le attese 3 mesi fa - venerdì 8 novembre 2019
    Leggermente meglio del previsto i conti trimestrali di Poste italiane, ma durante il 2019 il titolo ha già corso ben più di Piazza Affari.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Poste Italiane: ricavi in aumento 5 mesi fa - lunedì 9 settembre 2019
    Nelle ultime settimane, il titolo Poste italiane è stato spinto sia dai buoni risultati semestrali, sia dal ridimensionamento dello “spread”.

    Prezzo al momento dell’analisi (6/9/2019): 10.08 euro

    Consiglio: mantieni

    Nel 1° semestre Poste italiane ha registrato ricavi in aumento dell’1,7%, cifra che può sembrare modesta ma che in realtà supera le aspettative. Il +16,2% dei servizi assicurativi e il +9,4% dei servizi di pagamento hanno più che compensato le flessioni dei ricavi nei servizi di corrispondenza (-0,3%) e nei servizi finanziari (-1,5%). A rendere ancor più “robusti” questi dati è il fatto che, se si guarda non ai ricavi ma all’utile generato, tutte le attività sono in miglioramento: i servizi di corrispondenza hanno ridimensionato la perdita rispetto a un anno fa, gli altri comparti hanno aumentato gli utili industriali. L’utile netto si attesta così a 0,59 euro per azione (+3,9%). Forte di questi risultati, il management ha confermato gli obiettivi del 2019 per tutti i settori; noi, che eravamo un po’ più scettici, rivediamo al rialzo le nostre stime sull’utile 2019 e 2020 rispettivamente a 0,84 e 0,85 euro per azione. 

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Frena l'utile di Poste Italiane 9 mesi fa - lunedì 13 maggio 2019
    I conti del primo trimestre di Poste italiane non sono piaciuti al mercato, ma anche con il passo falso di questi giorni il vantaggio accumulato su Piazza Affari resta notevole. 

    Prezzo al momento dell’analisi (10/5/2019): 9 euro

    Consiglio: mantieni

    L’utile del 1° trimestre si è fermato a 0,34 euro per azione, -9,5% rispetto agli 0,37 euro per azione dello stesso periodo del 2018. Colpa della flessione nei ricavi: -2% quelli dall’attività postale tradizionale, dove il +19,4% nel numero di pacchi ha compensato solo parzialmente il -10,9% nei volumi per il resto della corrispondenza. Ma soprattutto a pesare è il -2,3% dei ricavi finanziari, che rappresentano la parte maggioritaria del giro d’affari del gruppo. Secondo il management, la flessione dei ricavi non è preoccupante perché deriva soprattutto dal venir meno delle plusvalenze sui BTp, il che significa che ora il gruppo si basa maggiormente su fonti di ricavo più stabili. Ma, a nostro avviso, è comunque un segnale importante da monitorare: per questo, limiamo le nostre stime sull’utile 2019 e 2020 (rispettivamente a 0,80 e a 0,81 euro per azione) e manteniamo la nostra posizione prudenziale.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Utili raddoppiati per Poste Italiane 11 mesi fa - lunedì 25 marzo 2019
    Negli ultimi mesi Poste Italiane è tornata ad ampliare il distacco da Piazza Affari. Un periodo positivo confermato dai risultati 2018, che hanno dato un’ulteriore spinta al titolo. 

    Prezzo al momento dell’analisi (22/3/2019): 8.56 euro

    Consiglio: mantieni

    Poste Italiane chiude il 2018 con utili di 1,08 euro per azione, praticamente il doppio rispetto al 2017 e superiori alle nostre stime (0,95 euro per azione). La sorpresa positiva, tuttavia, è legata soprattutto a componenti fiscali non ricorrenti, che hanno contribuito all’utile per circa 0,3 euro per azione. Senza considerare questo apporto, i risultati sono positivi ma non riservano grandi sorprese. I ricavi del settore corrispondenza sono in calo solo dell’1,4%, grazie ai pacchi (+12,6%) che hanno quasi compensato la flessione della posta ordinaria (-5,5%). Ma a conferma di quanto emerso già negli scorsi trimestri, il vero motore che fa crescere il gruppo è ormai posizionato altrove, dalle carte per pagamenti (+22% i ricavi), ai servizi finanziari (+4,2%), alle assicurazioni (+1%). Per il 2019 e il 2020, non contando più su componenti fiscali positive, stimiamo utili di 0,85 euro per azione.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Poste italiane si occuperà del reddito di cittadinanza un anno fa - venerdì 25 gennaio 2019
    Poste Italiane è coinvolta in prima persona nel varo delle nuove normative sul reddito di cittadinanza. Questo influirà positivamente sulla valutazione del titolo? 
    Poste Italiane

    Poste Italiane

    Poste Italiane è coinvolta in prima persona nel varo delle nuove normative sul reddito di cittadinanza. Il reddito sarà infatti erogato attraverso una tessera distribuita proprio agli sportelli del gruppo. Nonostante la possibilità di percepire delle commissioni (in particolare sulla quota che verrà prelevata in contanti dalle tessere), non ci aspettiamo impatti di particolare rilievo per i conti del gruppo, anche perché in contropartita ci saranno degli inevitabili costi organizzativi. Non vediamo, perciò, motivi per modificare la nostra posizione sul gruppo, che in attesa dei conti dell’intero 2018 è alle prese con una serie di notizie in chiaroscuro: da un lato, per esempio, c’è l’aumento della raccolta nel risparmio gestito, ma dall’altro c’è lo stop (temporaneo o no non è ancora chiaro) arrivato a fine dicembre nella ricerca di un possibile alleato per entrare nel settore Rc auto.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 11,51 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 7,760 EUR
ISIN IT0003796171
Borsa Milano
Beta 0,81
Volatilità 22,05 %
Numero di azioni 1.306.108.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 14,75 EUR
Settore Industrie e servizi vari
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 26.909 EUR
Punteggio corporate governance 4
Paesi Italia

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 (e) 2016
Dividendo 0,48 0,46 0,44 0,39
Utile corrente 0,92 0,91 1,08 0,48
Utile netto 0,92 0,91 1,08 0,48
Cash Flow corrente 1,49 1,48 1,51 0,92
Cash Flow netto 1,49 1,48 1,51 0,92
EBIT 1,34 1,34 1,15 0,80
EBITDA 1,91 1,91 1,59 1,24
Patrimonio netto 8,00 7,56 5,79 5,84
Patrimonio netto tangibile 8,00 7,56 5,79 5,84

Rendimento in euro

Poste Italiane Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 2,82 % 6,53 % 11,15 %
Rendimento ultimi 6 mesi 21,29 % 15,86 % 19,37 %
Rendimento ultimo anno 55,13 % 15,81 % 27,25 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni - 2,39 % 10,96 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 (e) 2016 2015
Pay out - - 81,83 % 80,43 %
Current ratio - - 0,53 0,56
ROE - - 8,16 % 5,99 %
ROE netto - - 8,16 % 5,99 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 1,88 % 1,80 %
EBIT margin - - 3,14 % 2,86 %
EBITDA margin - - 4,90 % 4,75 %
Tax rate - - 41,10 % 40,84 %
Gearing - - 766,26 93,98
Patrimonio netto / totale attivo - - 3,95 % 5,24 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 4,25 % 4,07 %
Prezzo/utile corrente 12,28 12,42
Prezzo/cash flow corrente 7,58 7,64
Prezzo/patrimonio netto 1,41 1,49
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,41 1,49
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,29 % -

(e) : stima