Recordati

IT0003828271
Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
35,54 EUR 25/04/2019 17:35 Milano
0,03 EUR (0,08 %) Variazione dall'ultima chiusura
27,76 36,75  52 settimane min max
24,64 % Rendimento a 1 anno
2,59 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni
Analisi sul titolo

Articoli

  • Analisi
    Integratori Usa per Recordati 6 giorni fa - venerdì 19 aprile 2019
    Tempo di shopping per Recordati, che, archiviato il bilancio 2018, si appresta a sbarcare nel mercato degli integratori Usa sfruttando le competenze di Cvc Partners che, nonostante la fallita Opa, è comunque un azionista di peso. 
     
     
     
     

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Recordati, nessuna Opa 2 mesi fa - lunedì 11 febbraio 2019
    L’Opa (offerta pubblica d’acquisto) su Recordati a 27,55 euro per azione è andata male e il titolo si è impennato in Borsa. È evidente che il prezzo offerto non rispecchiava, per il mercato, il reale valore dell’azione. 

    Prezzo al momento dell’analisi (8/2/2019): 31.70 euro

    Consiglio: mantieni

    A metà dicembre 2018 ti avevamo detto che l’Opa lanciata dal fondo inglese Cvc su Recordati poteva non andare a buon fine. E così è stato. L’operazione si è già chiusa, data la scarsità di adesioni (solo lo 0,0932% degli aventi diritto). Il motivo principale di questo fallimento risiede nel prezzo offerto agli azionisti di Recordati, 27,55 euro per azione contro gli oltre 30 di quotazione del titolo quando l’operazione ha iniziato a delinearsi. Da molte parti si è contestato il prezzo offerto, che non rispecchierebbe l’effettivo valore della società. È un’obiezione che trova fondamento sia nei risultati della società, sia nel buon andamento della sottoscrizione di accordi per la distribuzione di nuovi medicinali, l’ultimo dei quali in Giappone. In attesa delle possibili nuove mosse da parte del nuovo consiglio di amministrazione, appena eletto, lasciamo invariato il consiglio sul titolo.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Recordati, pesa l'esposizione in Turchia 8 mesi fa - lunedì 27 agosto 2018
    Recordati ha pubblicato dati semestrali non brillantissimi, in seguito ai quali abbiamo ritoccato al ribasso le nostre stime: portiamo quelle sull’utile per azione 2018 a 1,6 euro dalla precedente stima di 1,7 euro. 

    Prezzo al momento dell’analisi (24/08/2018): 30.72 euro

    Consiglio: mantieni

    Tra le aziende italiane che hanno investito molto in Turchia c’è anche Recordati, presente nel Paese dal 2011 con l’acquisizione di una delle società farmaceutiche più importanti, Frik Ilac. Qualche anno dopo, nel 2015, Recordati ha addirittura costruito un nuovo impianto di produzione nel Paese. Come prevedibile, il titolo ha reagito male alle notizie provenienti da Ankara. Nei giorni peggiori per la lira turca, Recordati è scivolata in Borsa – c’è stato un piccolo tentativo di rimbalzo nei giorni scorsi. C’è da preoccuparsi? A nostro parere non in modo particolare. Nonostante gli investimenti, stando ai dati semestrali la Turchia pesa poco meno del 7% sui ricavi complessivi del gruppo e, al momento, il Paese non rientra tra gli obiettivi di investimento del gruppo. Ai prezzi attuali, considerando anche dati semestrali non brillantissimi, il titolo resta correttamente valutato.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Recordati, il titolo precipita 9 mesi fa - lunedì 9 luglio 2018
    La famiglia Recordati cede al fondo Cvc il 51,8% del capitale a 28 euro per azione, con uno sconto di quasi il 18% rispetto al prezzo di Borsa del 29 giugno.

    Prezzo al momento dell'analisi (6/7/2018): 29,96 euro

    Consiglio: mantieni

    Recordati passerà di mano: la cessione è già stata annunciata e verrà finalizzata, con elevata probabilità, entro fine 2018. Fimei, cassaforte della famiglia Recordati, ha infatti raggiunto un accordo per cedere la propria partecipazione in Recordati al fondo Cvc, che avrà così il 51,8% del capitale. Quello che ha fatto precipitare la quotazione del titolo in Borsa è il prezzo a cui il fondo britannico ha acquistato la partecipazione, cioè 28 euro per azione. Questa sarà giocoforza la cifra offerta agli azionisti nel momento in cui verrà lanciata l’Opa sulla rimanente quota azionaria - prezzo molto inferiore a quello di chiusura di venerdì 29 giugno (34,06 euro), ultimo giorno di Borsa prima dell’annuncio della cessione. Il titolo ha perso in pochi giorni circa il 12%: c’è margine per speculare? Per il momento no: anche a questi prezzi, secondo i nostri modelli di valutazione, Recordati è correttamente valutata

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Recordati: cambia il consiglio un anno fa - lunedì 14 maggio 2018
    In seguito ai conti trimestrali abbiamo rivisto le nostre stime portando quelle sull’utile per azione 2018 da 1,5 a 1,7 euro e quelle sull’utile per azione 2019 da 1,73 a 1,76 euro.

    Prezzo al momento dell'analisi (11/05/18): 30,50 EUR
    Consiglio: Mantieni

     

    Forte dei risultati ottenuti nel primo trimestre, Recordati conferma gli obiettivi per il 2018 indicati nel piano industriale. I ricavi dei primi tre mesi dell’anno sono cresciuti del 7,2% rispetto a quelli dello stesso periodo del 2017. La parte del leone la fa il mercato italiano, su cui Recordati realizza oltre il 20% dei ricavi, mentre sul fronte dei prodotti sono i medicinali per la cura delle malattie cardiache e cardiovascolari ad andare forte. Sono in crescita, però, anche le vendite di farmaci per la cura delle malattie rare (+5,2%). Gli utili del gruppo sono cresciuti del 10,3%, percentuale che stavolta pare aver soddisfatto il mercato. Abbiamo rivisto le stime anche alla luce dei nuovi accordi stipulati, dopo la conclusione del trimestre, con Mylan per la commercializzazione di Cystagon (malattie renali). A questi prezzi, il titolo è ormai correttamente valutato. Cambiamo il nostro consiglio.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 36,75 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 27,76 EUR
ISIN IT0003828271
Borsa Milano
Beta 0,67
Volatilità 24,19 %
Numero di azioni 209.125.100
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 7,51 EUR
Settore Salute e farmacia
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 16.805 EUR
Punteggio corporate governance 6
Italia

Indici chiave per azione (EUR)

2019 (e) 2018 (e) 2017 (e) 2011
Dividendo 0,92 0,92 0,85 0,30
Utile corrente 1,73 1,52 1,40 0,58
Utile netto 1,73 1,52 1,40 0,58
Cash Flow corrente 2,01 1,80 1,64 0,71
Cash Flow netto 2,01 1,80 1,64 0,71
EBIT 2,60 2,15 1,97 0,82
EBITDA 2,88 2,43 2,21 0,94
Patrimonio netto 7,38 6,57 5,98 2,98
Patrimonio netto tangibile 5,52 4,71 4,12 1,15

Rendimento in euro

Recordati Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 18,57 % 10,28 % 12,89 %
Rendimento ultimi 6 mesi 24,47 % 10,53 % 9,45 %
Rendimento ultimo anno 24,64 % 2,13 % 19,80 %
Rendimento ultimi 5 anni 27,28 % 3,16 % 14,06 %

Indici finanziari della società

2018 (e) 2017 (e) 2011 2010
Pay out - - 51,36 % 52,97 %
Current ratio - - 1,73 4,15
ROE - - 19,59 % 18,85 %
ROE netto - - 19,59 % 18,85 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 15,28 % 14,91 %
EBIT margin - - 21,45 % 21,26 %
EBITDA margin - - 24,64 % 24,96 %
Tax rate - - 27,23 % 28,09 %
Gearing - - 9,38 7,98
Patrimonio netto / totale attivo - - 60,82 % 63,92 %

Dati di Borsa per azione

2019 (e) 2018 (e)
Rendimento da dividendo 2,59 % 2,59 %
Prezzo/utile corrente 20,53 23,36
Prezzo/cash flow corrente 17,67 19,73
Prezzo/patrimonio netto 4,81 5,40
Prezzo/patrimonio netto tangibile 6,43 7,54
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 5,88 % -

(e) : stima

×
Partecipa al sondaggio:
recordati
Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia