Roche GS CH0012032048

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
256,50 CHF 26/04/2017 09:48 Zurigo
-0,50 CHF (-0,19 %) Variazione dall'ultima chiusura
220,10 263,40  52 settimane min max
6,10 % Rendimento a 1 anno
3,29 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi

    Roche GS, approvato l'Ocrevus

    26 giorni fa - venerdì 31 marzo 2017
    L’Ocrevus di Roche ha ottenuto il via libera delle autorità sanitarie americane.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi

    Roche GS: il punto sui conti 2016

    2 mesi fa - lunedì 13 febbraio 2017
    I conti del 2016 si sono dimostrati in crescita, ma un po’ meno del previsto. Anche sulle prospettive future c’è qualche incognita. Ritocchiamo al ribasso le stime sugli utili.
    Prezzo al momento dell'analisi (10/02/17): 240 CHF
    Consiglio: Mantieni


    Nel 2016 i ricavi di Roche (Isin CH0012032113) sono saliti del 4% (effetti di cambio esclusi) e l’utile per azione è cresciuto dell’8% (a 11,24 franchi). Sono risultati buoni, ma un po’ sotto le attese. Anche il dividendo, che sarà pagato a valere su questi risultati (8,2 franchi per azione), è meno elevato del previsto. Per il 2017 Roche si aspetta una crescita degli utili non superiore a quella del fatturato (tra +1% e +5%, effetti di cambio esclusi), a causa degli investimenti per i nuovi prodotti. Da qui al 2020 dovrà, infatti, difendersi dalla concorrenza dei biosimilari. Per riuscirci punta sui nuovi prodotti, come il Tecentriq (omologato anche per il cancro al polmone) e l’Ocrevus (contro la sclerosi a placche) che a marzo dovrebbe essere omologato negli Usa. Riduciamo le stime sull’utile per azione 2017 (a 11,8 franchi) e 2018 (a 12,2 franchi).

    condividi questo articolo

  • Analisi

    Roche GS: vendite deboli

    6 mesi fa - venerdì 21 ottobre 2016
    Le vendite del 3° trimestre sono piuttosto deludenti, ma il lancio di nuovi prodotti lascia ben sperare.

    Prezzo al momento dell'analisi (20/10/2016): 232,50 CHF

    Ai prezzi attuali, l’azione è correttamente valutata.
    Consiglio: mantieni
    Nel 3° trimestre la crescita delle vendite della svizzera Roche (Isin CH0012032113) si è limitata al 3% (senza effetti di cambio); un dato un po’ deludente considerando anche che il gruppo, a partire dal prossimo anno, perderà dei brevetti importanti. Il lancio quest’anno di 5 nuovi prodotti dovrebbe comunque contribuire a sostenere le vendite. Tra questi c’è il promettente Tecentriq, che dopo esser stato già omologato negli Usa per il trattamento del cancro della vescica, è stato ora approvato anche per il trattamento del cancro del polmone. Tenendo conto di questi elementi incoraggianti, lasciamo invariate le stime sugli utili del gruppo. Mantieni questa azione correttamente valutata.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    Roche GS: il 2016 si annuncia migliore per i conti

    7 mesi fa - lunedì 26 settembre 2016
    Il lancio di nuovi farmaci, nelle intenzioni dei vertici, dovrebbe consentire a Roche di compensare una concorrenza sempre più forte da parte dei farmaci generici.
    Prezzo al momento dell'analisi (23/09/16): 245,50 CHF
    Consiglio: Mantieni


    Nel 1° semestre, Roche (Isin CH0012032113) ha beneficiato dei buoni risultati dei farmaci oncologici, come l’Herceptin e il MabThera/Rituxan. Dopo un 2015 penalizzato dal franco “forte”, il 2016 si annuncia più promettente. Stimiamo un utile per azione di 11,3 franchi nel 2016 e di 11,9 franchi nel 2017. Da qui al 2018 Roche conta di lanciare otto nuovi farmaci, tra cui l’Ocrevus (per la sclerosi a placche) che dovrebbe ottenere il via libera dalle autorità sanitarie americane entro la fine del 2016. Grazie ai suoi nuovi prodotti, il gruppo dovrebbe, secondo noi, essere in grado di compensare l’arrivo sul mercato dei biosimilari (i generici dei farmaci biologici). Inoltre, anche se in alcuni campi continua a incontrare difficoltà (poco incoraggianti i risultati del Lebrikizuman per l’asma), Roche eccelle nei farmaci diagnostici e nell’oncologia.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    Riflettori sui conti: la settimana delle Borse

    9 mesi fa - lunedì 25 luglio 2016
    Mercati Usa focalizzati sui dati trimestrali.

    Dopo i rialzi della settimana precedente, nella settimana che si è appena conclusa i mercati europei hanno preferito rimanere alla finestra: Milano chiude con un +0,18%, l’eurozona con un +0,46%. Una reazione tutto sommato comprensibile: negli ultimi tempi è stato soprattutto il settore bancario (+0,37% l’indice europeo del settore) a determinare gli umori delle Borse del Vecchio continente, e l’avvicinarsi degli stress test ha portato i mercati a non sbilanciarsi troppo. A frenare i listini ha contribuito anche la debolezza del settore aereo, dopo che Lufthansa (10,29 euro; -9,7%; Isin DE0008232125) ha emesso un allarme sugli utili. Il titolo è uscito a fine giugno dalla nostra selezione perché caro e senza grandi prospettive, e questa notizia lo conferma: se non hai ancora venduto, fallo ora. Le turbolenze sul settore non hanno, comunque, impedito a Enav di portare a termine l’offerta di vendita con cui approderà a Piazza Affari il 26 luglio: il prezzo definitivo dell’offerta è stato fissato a 3,3 euro. Negli Usa, intanto, entra sempre più nel vivo la stagione dei risultati trimestrali, che influenza l’indice S&P 500 (+0,61%) e il Nasdaq (+1,4%). Se nella settimana precedente erano stati in particolare i titoli finanziari a fare da protagonisti, stavolta a rendere noti i conti del 2° trimestre sono soprattutto i titoli tecnologici e farmaceutici. I primi mostrano utili in calo, ma senza grandi sorprese: è il caso, ad esempio, di Ibm (162,07 UD; +1,4%; Isin US4592001014; acquista) e di Intel (34,66 USD; -1,2%; Isin US4581401001; acquista). Più soddisfacenti i secondi: oltre a Teva (54,73 USD; +1%; Isin US8816242098; acquista) regalano belle sorprese i conti di Abbott Lab. (43,17 USD; +2,5%), Novartis (82,35 CHF; +2,5%) e Roche (249,8 CHF; -2,3%). Queste ultime tre azioni sono tutte da mantenere.

    Risposte per te
    @Mario Puoi compensare le plusvalenze sul certificate DE000SG409M1 con minusvalenze precedenti registrate su azioni, obbligazioni, fondi, Etf o altri certificate analoghi.
    @Stefania Anche dopo il calo della sterlina le azioni inglesi non son da comprare a piene mani: limitati a rispettare le quote indicate qui
    @Walter. Il codice Isin dell’azione Nintendo (28.220 yen) è JP3756600007. Ti sconsigliamo, però, di speculare su questo titolo; trovi più dettagli su Altroconsumo Finanza 1183

     

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 263,40 CHF
Minimo degli ultimi 12 mesi 220,10 CHF
ISIN CH0012032048
Borsa Zurigo
Beta 0,98
Volatilità 15,40 %
Numero di azioni 702.562.600
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 179,15 CHF
Settore Salute e farmacia
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 328.877 CHF
Punteggio corporate governance 5

Indici chiave per azione (CHF)

2017 (e) 2016 2015 2014
Dividendo 8,40 8,20 8,10 8,00
Utile corrente 11,80 11,24 10,41 10,99
Utile netto 11,80 11,24 10,41 10,99
Cash Flow corrente 16,40 17,87 14,90 16,16
Cash Flow netto 16,40 17,87 14,90 16,16
EBIT 17,30 16,51 16,24 16,60
EBITDA 21,90 23,25 20,82 21,88
Patrimonio netto 23,20 19,76 16,42 14,91
Patrimonio netto tangibile 9,90 6,52 3,42 3,22

Rendimento in euro

Roche GS Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 13,10 % 6,68 % 3,10 %
Rendimento ultimi 6 mesi 14,10 % 12,15 % 10,59 %
Rendimento ultimo anno 6,10 % 10,80 % 17,47 %
Rendimento ultimi 5 anni 14,80 % 8,70 % 16,03 %

Indici finanziari della società

2016 2015 2014
Pay out - 73,86 % 78,83 % 73,95 %
Current ratio - 1,27 1,19 1,35
ROE - 56,87 % 63,34 % 73,57 %
ROE netto - 56,87 % 63,34 % 73,57 %
Margine lordo - 69,26 % 69,33 % 71,81 %
Margine netto - 18,49 % 17,97 % 20,09 %
EBIT margin - 26,73 % 27,42 % 29,69 %
EBITDA margin - 37,63 % 35,16 % 39,13 %
Tax rate - 25,17 % 24,45 % 23,81 %
Gearing - 68,54 86,31 121,12
Patrimonio netto / totale attivo - 25,16 % 21,53 % 19,38 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016
Rendimento da dividendo 3,29 % 3,22 %
Prezzo/utile corrente 21,61 22,69
Prezzo/cash flow corrente 15,55 14,27
Prezzo/patrimonio netto 10,99 12,90
Prezzo/patrimonio netto tangibile 25,76 39,10
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,03 % -

(e) : stima

  • Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • (The response is mandatory)

    Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Invia