Royal Dutch Shell A

GB00B03MLX29
Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
25,87 EUR 11/12/2018 17:36 Amsterdam
0,30 EUR (1,17 %) Variazione dall'ultima chiusura
24,96 31,35  52 settimane min max
0,57 % Rendimento a 1 anno
6,06 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Royal Dutch Shell: punta a ridurre le emissioni nocive ieri - lunedì 10 dicembre 2018
    Royal Dutch Shell intende prendere delle misure per ridurre le sue emissioni nocive a lungo termine. 
     
     
     
     

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Royal Dutch Shell: effetto petrolio un mese fa - giovedì 8 novembre 2018
    La salita dei prezzi del greggio fa lievitare la liquidità generata dal gruppo e di conseguenza favorisce la salita del titolo.

    Prezzo al momento dell'analisi (07/11/2018): 27,85 euro

    Grazie alle sue finanze solide, Royal Dutch può confermare il piano di crescita e continuare gli acquisti di azioni proprie. Ai prezzi attuali, il titolo resta correttamente valutato.

    Consiglio: mantieni

    Nel 3° trimestre, l’utile per azione del gruppo è lievemente inferiore alle attese, ma la liquidità generata dal colosso petrolifero Royal Dutch Shell (Isin GB00B03MLX29) sono salite a 12,1 miliardi di Usd, il livello più alto dal 2014. Il gruppo potrà così investire (la cifra prevista è 5,8 miliardi), pagare un dividendo (3,9 miliardi), acquistare azioni proprie (1,4 miliardi) e con il resto ridurre leggermente il debito, che resta un po’ più elevato di quello dei principali concorrenti. Potrà, inoltre, guardare al futuro con ottimismo e continuare a investire per aumentare la produzione di idrocarburi (petrolio in acque profonde in Brasile e nel Golfo del Messico, gas naturale liquefatto in Canada…). A breve termine, tuttavia, le oscillazioni dei prezzi del greggio (maggiore offerta per l’alleggerimento delle sanzioni degli Usa sul petrolio iraniano) rischia di pesare sui profitti.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Progetto canadese per Royal Dutch un mese fa - lunedì 22 ottobre 2018
    Nonostante il recente calo, i prezzi del greggio restano più alti di quelli di qualche anno fa e, quindi, Royal Dutch Shell continua a investire – vedi per esempio i progetti nel gas naturale liquefatto in Canada.

    Prezzo al momento dell’analisi (19/10/2008): 28.59 euro

    Consiglio: mantieni

    Royal Dutch (Isin GB00B03MLX29) si è aggiudicata, insieme a una serie di partner, un progetto legato al gas in Canada, dove è già un attore importante grazie all’acquisizione, nel 2015, di British Gas. Il gruppo investirà in questo progetto circa 14 miliardi di Usd in 6 anni (è tanto se pensi che gli investimenti annui sono pari a 25-30 miliardi). Il consorzio che gestisce il progetto, che dovrebbe essere operativo dal 2024, costruirà un impianto di liquefazione del gas, un gasdotto e un terminale marittimo per esportare verso l’Asia. Attualmente la liquidità generata dal gruppo permette sia questo tipo di investimenti, sia la remunerazione degli azionisti con discreti dividendi. Tuttavia, il debito resta piuttosto elevato: una nuova discesa dei prezzi del greggio potrebbe mettere il gruppo in tensione e costringerlo a qualche vendita di attività.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Royal Dutch Shell: piano di riacquisto di azioni 3 mesi fa - venerdì 24 agosto 2018
    Conti trimestrali e remunerazioni agli azionisti, ecco le novità.

    Prezzo al momento dell'analisi (23/08/2018): 28,13 euro

    In occasione della pubblicazione dei risultati trimestrali – piuttosto deboli, ma tutto sommato in linea con le attese – Royal Dutch Shell (Isin GB00B03MLX29) ha finalmente annunciato un piano di riacquisto di azioni proprie per un importo complessivo di 25 miliardi di dollari tra il 2018 e il 2020. Anche se la cifra è, a prima vista, elevata, ci sembra un piano piuttosto timido se paragonato alla mole di liquidità generata dal gruppo. Non modifichiamo il consiglio: mantieni.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Royal Dutch Shell, buoni profitti in arrivo 5 mesi fa - lunedì 16 luglio 2018
    Fin qui il 2018 è stato, tra alti e bassi, un buon anno per i prezzi del greggio e il titolo Royal Dutch ne ha beneficiato.

    Prezzo al momento dell’analisi (13/7/2018): 29,97 euro

    Consiglio: mantieni

    Visto che nel secondo trimestre il prezzo medio del greggio è stato superiore a quello del primo e date le riduzioni dei costi, ci aspettiamo che per l’ultimo trimestre Royal Dutch Shell (Isin GB00B03MLX29) annunci buoni profitti e un buon livello di liquidità (risultati attesi per l’ultima settimana di luglio). Abbiamo, quindi, alzato le stime sull’utile per azione 2018 (da 2 a 2,22 euro) e 2019 (da 2,15 a 2,40 euro). La liquidità consentirà di finanziare gli investimenti e i dividendi senza far aumentare il debito (piuttosto elevato a inizio anno) e, altra buona notizia per gli azionisti, permetterà il proseguimento del piano di acquisto di azioni proprie. Il gruppo conferma, inoltre, che nei prossimi mesi concluderà il piano di cessioni per 30 miliardi di Usd. A questi prezzi del greggio, infine, alcuni progetti in Norvegia tornano a essere interessanti.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 31,35 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 24,96 EUR
ISIN GB00B03MLX29
Borsa Amsterdam
Beta 0,50
Volatilità 20,98 %
Numero di azioni 4.544.414.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 116,20 EUR
Settore Energia e servizi alle collettività
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 241.608 EUR
Punteggio corporate governance 5

Indici chiave per azione (EUR)

2018 (e) 2017 (e) 2016 2015
Dividendo 1,55 1,59 1,72 1,69
Utile corrente 2,30 1,28 0,53 0,27
Utile netto 2,30 1,28 0,53 0,27
Cash Flow corrente 4,80 3,80 3,30 4,76
Cash Flow netto 4,80 3,80 3,30 4,76
EBIT 2,20 1,70 1,00 0,06
EBITDA 5,20 4,70 3,90 3,82
Patrimonio netto 20,00 19,00 21,60 24,05
Patrimonio netto tangibile 18,80 18,00 20,12 23,75

Rendimento in euro

Royal Dutch Shell A Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -4,65 % -9,73 % -6,48 %
Rendimento ultimi 6 mesi -11,32 % -11,98 % -1,84 %
Rendimento ultimo anno 0,57 % -12,91 % 2,76 %
Rendimento ultimi 5 anni 7,16 % 1,49 % 12,11 %

Indici finanziari della società

2017 (e) 2016 2015 2014
Pay out - 214,21 % 489,27 % 64,27 %
Current ratio - 1,17 1,32 1,16
ROE - 2,45 % 1,19 % 8,65 %
ROE netto - 2,45 % 1,19 % 8,65 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - 1,99 % 0,82 % 3,46 %
EBIT margin - 3,67 % 0,15 % 5,64 %
EBITDA margin - 14,08 % 10,10 % 11,41 %
Tax rate - 14,79 % -7,47 % 47,98 %
Gearing - 38,91 16,22 13,85
Patrimonio netto / totale attivo - 45,84 % 48,25 % 48,93 %

Dati di Borsa per azione

2018 (e) 2017 (e)
Rendimento da dividendo 6,06 % 6,24 %
Prezzo/utile corrente 11,12 19,98
Prezzo/cash flow corrente 5,33 6,73
Prezzo/patrimonio netto 1,28 1,35
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,36 1,42
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 9,51 % -

(e) : stima

×
Partecipa al sondaggio:
royal-dutch-shell-a
Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia