Saipem IT0000068525

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
0,40 EUR 28/04/2017 17:35 Milano
-0,01 EUR (-1,54 %) Variazione dall'ultima chiusura
0,34 0,57  52 settimane min max
3,60 % Rendimento a 1 anno
0,00 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi

    Saipem: conti tra luci e ombre

    ieri - venerdì 28 aprile 2017

    Saipem ha vanificato nel 2017 i rialzi registrati alla fine del 2016 e legati alla ripresa del greggio. I conti del primo trimestre sono stati graditi dal mercato, ma il nostro consiglio non cambia.

     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi

    Saipem: emette bond con successo

    26 giorni fa - lunedì 3 aprile 2017
    Nell’ultimo anno Saipem è tornata tutto sommato a seguire gli alti e bassi del prezzo del petrolio, fatto che spiega il rialzo degli ultimi giorni. La situazione a livello di conti, però, resta delicata.

    Prezzo al momento dell'analisi (31/03/17): 0,43 EUR
    Consiglio: Mantieni le ordinarie, vendi le risparmio

     

    Saipem ha raccolto 500 milioni di euro tramite una nuova emissione obbligazionaria; l’incasso servirà a rimborsare parzialmente una linea di credito già aperta. L’impatto finale è, dunque, molto limitato. Molto più interessante sarà verificare se e quanto il gruppo ha saputo approfittare della relativa stabilità dei prezzi del greggio, sui 55 dollari al barile, nei primi due mesi dell’anno – i risultati sono attesi per fine aprile. Il dato di fine 2016 aveva dato qualche segnale positivo in tal senso: nel 4° trimestre, con un prezzo medio del greggio del 13% superiore a quello del 4° trimestre del 2015, il gruppo aveva visto gli ordini di lavoro aumentare del 48,7%. A far da contraltare, ci sono state comunque svalutazioni superiori al previsto. Confermiamo la stima di un utile per azione di 0,02 euro nel 2017, ma non ci aspettiamo nessun dividendo a valere sui risultati di quest’anno. 

    condividi questo articolo

  • Analisi

    Saipem: pubblicati i conti del terzo trimestre

    6 mesi fa - mercoledì 26 ottobre 2016
    Ecco che fare.
    Prezzo al momento dell'analisi (ore 12 del 26/10/16): 0,39 EUR

    Tra il 2009 e il 2012 ti abbiamo sempre consigliato di vendere le Saipem. Poi il dramma, tra continue svalutazioni di attività e aumenti di capitale. Nonostante il calo, non è ancora da acquistare.

    Di per sé i conti del terzo trimestre non sono andati male. Nonostante un calo dei ricavi del 15% rispetto al terzo trimestre 2015, gli utili industriali sono saliti del 2%, segno che la ristrutturazione dal lato costi funziona. Peccato, però, che il lavoro scarseggi: Saipem ha dunque dovuto mettere a bilancio svalutazioni di attività per circa 2 miliardi di euro. Quello che più preoccupa sono le prospettive per il 2017: le attese di Saipem per gli utili industriali del 2017 si sono rivelate inferiori del 25% rispetto alle nostre stime. Ci aspettiamo un utile per azione di 0,03 euro per azione nel 2016 (perdita di 0,22 euro per azione con le svalutazioni) e di 0,02 nel 2017. Se hai preso le Saipem per una speculazione a febbraio, vendi (vedi Altroconsumo Finanza n° 1192). Altrimenti, se per caso le avevi comprate anni fa e ancora le hai in mano, al più mantieni.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    Saipem: pubblicati i conti del 2° trimestre

    9 mesi fa - giovedì 28 luglio 2016
    Più che i conti del secondo trimestre, il mercato ha punito le prospettive per il 2016.
    Prezzo al momento dell’analisi (ore 12:00 del 28/07/16): 4 euro
    Consiglio: mantieni
     
    Saipem ha presentato i conti del secondo trimestre 2016. I ricavi sono aumentati del 3,6% rispetto al secondo trimestre del 2015 (noi ci aspettavamo un calo), mentre il rapporto tra utili industriali (al lordo della quota parte dei costi pluriennali) e ricavi si è attestato all’11%, in linea con quello del primo trimestre 2016, pur scontando circa 90 milioni di svalutazioni su crediti (circa il 3,7% del fatturato). A livello industriale, quindi, secondo noi non male.

    Sorpresa negativa, invece, dall’aumento delle tasse e dalle prospettive sui risultati complessivi del 2016: sono state leggermente limate rispetto al trimestre precedente – è questo che non è piaciuto al mercato, che ha punito severamente il titolo nella mattina del 28 luglio (-9%), in un contesto comunque di Borsa in calo e prezzo del greggio in discesa.

    Riduciamo la stima sull’utile per azione del 2016 da 0,03 a 0,02 euro. Confermiamo, invece, la stima sull’utile per azione del 2017 a 0,03 euro per azione – a luglio la società ha siglato contratti per circa 2,5 miliardi di euro, quanto siglato in tutto il secondo trimestre (e ci aspettiamo che questi contratti comincino a generare ricavi già nel 2017).

    Saipem aveva fatto un po’ fatica a seguire i rialzi del petrolio tra aprile e maggio – complice anche il taglio del giudizio di solidità da parte di alcune agenzie di rating – ma a luglio grazie agli ordini raccolti aveva rialzato la testa. Il petrolio, però, proprio a luglio è tornato a scendere e questo rende difficile un ritorno massiccio degli investimenti nel settore da parte delle compagnie petrolifere (sono quelle che danno da mangiare a Saipem). Limitati a mantenere questo titolo.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    In breve: pillole dalle società quotate

    9 mesi fa - lunedì 11 luglio 2016
    Ecco le novità della settimana
    ENEL
    3,93 EURO, -1,2%

    Ha annunciato che investirà circa 300 milioni di dollari per la realizzazione di Nova Olinda, un impianto solare in Brasile. L’entità di questo progetto, che dovrebbe essere operativo a partire dalla prima metà del 2017, non è di portata tale da modificare le prospettive del gruppo. Confermiamo, di conseguenza, la nostra valutazione e il nostro consiglio sul titolo. Mantieni.

     

    FCA
    5,54 EURO, -1,3%

    Secondo Federauto, l’associazione dei produttori di auto, il mercato dell’auto italiano subirà un rallentamento nei prossimi sei mesi; anche le prospettive per le vendite negli Usa sono deludenti secondo l’associazione di categoria. Infine, brutte notizie dal Brasile: le immatricolazioni di auto nuove sono scese del 26% a giugno e del 30% da inizio anno. Tutte novità che hanno pesato sul titolo FCA, ma anche a questi livelli di prezzo resta caro. Il consiglio non cambia. Vendi.

     

    PIAGGIO
    1,5 EURO, -3,5%

    Ha rafforzato la sua posizione nel mercato italiano: nel primo semestre 2016 la sua quota di mercato è infatti salita al 21%, grazie soprattutto al segmento scooter dove la quota di mercato del gruppo è salita dal 30,7% al 32,4%. Altra buona notizia, gli accordi raggiunti negli scorsi giorni per commercializzare i marchi Vespa e Piaggio in Brasile, Argentina e Uruguay. Le nostre stime tengono già conto di un consistente aumento degli utili nel 2016 (da 0,03 a 0,13 euro per azione), ciò nonostante il titolo rimane caro. Ribadiamo il consiglio: vendi.

     

    SAIPEM
    0,38 EURO,+1,6%

    Si è aggiudicata nuovi contratti, del valore complessivo di oltre 1,5 miliardi di euro. Il più importante tra questi accordi riguarda il progetto del campo gas di Zohr, al largo della costa egiziana. Alla luce di queste novità, confermiamo il nostro giudizio: mantieni.
    Prezzi e variazioni settimanali all'8/07/2016

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 0,57 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 0,34 EUR
ISIN IT0000068525
Borsa Milano
Beta 1,17
Volatilità 62,70 %
Numero di azioni 10.109.660.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 4,04 EUR
Settore Energia e servizi alle collettività
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 34.905 EUR
Punteggio corporate governance 5

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 (e) 2015 2011
Dividendo 0,00 0,00 0,00 0,09
Utile corrente 0,02 0,03 -1,38 0,26
Utile netto 0,02 -0,25 -1,83 0,26
Cash Flow corrente 0,08 0,11 0,77 0,44
Cash Flow netto 0,08 0,04 0,32 0,44
EBIT 0,04 -0,18 -1,03 0,43
EBITDA 0,10 0,11 1,16 0,61
Patrimonio netto 0,50 0,48 7,91 1,26
Patrimonio netto tangibile 0,43 0,41 6,25 1,05

Rendimento in euro

Saipem Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -22,90 % 5,84 % 2,56 %
Rendimento ultimi 6 mesi 1,60 % 13,49 % 12,52 %
Rendimento ultimo anno 3,60 % 11,33 % 18,66 %
Rendimento ultimi 5 anni -38,30 % 8,40 % 15,74 %

Indici finanziari della società

2015 2011
Pay out - - 0,00 % 33,55 %
Current ratio - - 0,80 0,84
ROE - - -17,50 % 20,93 %
ROE netto - - -23,20 % 20,93 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - -6,85 % 7,81 %
EBIT margin - - -3,92 % 11,82 %
EBITDA margin - - 4,41 % 16,90 %
Tax rate - - - 28,43 %
Gearing - - 153,17 70,71
Patrimonio netto / totale attivo - - 21,56 % 28,48 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 0,00 % 0,00 %
Prezzo/utile corrente 20,00 13,33
Prezzo/cash flow corrente 5,00 3,64
Prezzo/patrimonio netto 0,80 0,83
Prezzo/patrimonio netto tangibile 0,93 0,98
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 4,06 % -

(e) : stima

  • Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • (The response is mandatory)

    Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Invia