Stefanel IT0004607518

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
0,20 EUR 28/06/2017 17:35 Milano
0,00 EUR (0,00 %) Variazione dall'ultima chiusura
0,08 0,27  52 settimane min max
19,64 % Rendimento a 1 anno
0,00 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Stefanel: una luce in fondo al tunnel? 9 giorni fa - lunedì 19 giugno 2017

    Attestor Capital e Oxy Capital Italia stanno dimostrando concretamente la serietà della loro intenzione di salvare Stefanel. La strada verso un ritorno alla piena redditività del gruppo rimane, tuttavia, ancora molto lunga.

     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Stefanel: intravvede la salvezza 2 mesi fa - lunedì 3 aprile 2017
    Stefanel intravede la salvezza e balza in Borsa. Stiamo parlando, però, di un titolo che vale in tutto 19 milioni di euro, col 56,554% delle azioni in mano al primo azionista. Basta poco a farlo balzare o a farlo crollare.

    Prezzo al momento dell'analisi (31/03/17): 0,22 euro
    Consiglio: vendi

     

    Si apre qualche spiraglio per Stefanel: ha sottoscritto un accordo con Attestor Capital e Oxy Capital Italia, che prevede la ristrutturazione dei debiti, l’arrivo di nuovo capitale e il rilancio, con il benestare delle banche che vantano crediti nei confronti del gruppo. Di fatto da qui all’estate il fondo Trinity Investment Limited verserà 10 milioni di euro nelle casse di Stefanel per gestire le emergenze. Questi soldi saranno poi rimborsati al fondo quando arriveranno i 25 milioni di euro con cui Attestor Capital, Oxy Capital Italia e l’attuale azionista di riferimento intendono far ripartire Stefanel. Accanto a ciò ci sarà una ristrutturazione del debito accompagnata anche da aumenti di capitale. L’operazione deve, ovviamente, avere ancora diversi via libera tra creditori, Consob e Tribunale che sta curando il concordato preventivo. Stai alla larga dal titolo: il processo è lungo e l’azione resta molto cara. 

    condividi questo articolo

  • Analisi
    In breve, pillole dalle società quotate 3 mesi fa - lunedì 13 marzo 2017
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 10/03/17

    ENI 14,63 EURO, -4,2%
    Ha firmato un accordo con ExxonMobil per la cessione della partecipazione del 25% che Eni detiene nell’Area 4 in Mozambico. È una cessione che contribuirà a ridurre il livello di indebitamento del gruppo (te ne abbiamo parlato anche su Altroconsumo Finanza n° 1211), ma non al punto tale da modificare il nostro giudizio. Titolo correttamente valutato, mantieni.

     
    INTESA SANPAOLO 2,43 EURO, +4,1%
    Ha firmato un accordo per la cessione dell’intera quota in Allfunds Bank ai fondi Hellman&Friedman e al fondo sovrano di Singapore GIC. Il valore della vendita è di 900 milioni di euro, il che significa un guadagno straordinario di 800 milioni (0,05 euro per azione, circa un quarto dell’utile che Intesa ha realizzato nel 2016). Anche in seguito a questa notizia ribadiamo il nostro giudizio positivo: acquista.

     
    PARMALAT 3,03 EURO, +3,9%
    Viste le poche adesioni, Lactalis ha alzato il prezzo d’Opa da 2,8 a 3 euro per azione e ha prolungato il periodo di adesione fino al 23 marzo. Molto curiosamente (il mercato se lo aspettava?) il prezzo di Borsa era già allineato ai 3 euro, motivo per cui il nostro consiglio resta vendere in Borsa, anziché aderire all’Opa. Offrendo 3 euro per azione, Lactalis si è allineata ai valori di mercato. Al momento dell’analisi il prezzo di Borsa è lievemente sopra quello d’Opa, il che compensa le spese bancarie. Vendi.

     
    STEFANEL 0,13 EURO, -1,2%
    Ha chiesto – e ottenuto –  dal Tribunale di Treviso una proroga di due mesi della protezione dai creditori ottenuta a novembre. Con questo allungamento dei tempi, il management spera di riuscire a chiudere l’accordo di ristrutturazione e rilancio con le banche, per evitare il peggio; ma non è affatto detto che ci riesca. Non farti trovare con il cerino in mano: vendi.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Stefanel: il punto sui debiti 4 mesi fa - lunedì 13 febbraio 2017
    Stefanel è sorvegliata a vista e ogni mese pubblica i dati sulla sua situazione finanziaria. Non mancano degli investitori che potrebbero essere interessati a salvarla, ma la società dovrà comunque passare per una seria ristrutturazione.
    Prezzo al momento dell'analisi (10/02/17): 0,13 EUR
    Consiglio: Vendi
     
    Sono arrivati i dati sulla situazione di Stefanel al 31 dicembre. I debiti con le banche in scadenza a breve sono saliti, in un anno, da circa 88 a 93 milioni di euro. Se però consideriamo la situazione finanziaria complessiva (cioè sia i debiti a breve termine sia quelli più lunghi, ma anche la liquidità in cassa) il peggioramento è un po’ meno drastico: il totale sale “solo” da 85 a 87 milioni. Ad ogni modo, la situazione si conferma difficile e, infatti, molto probabilmente nell’assemblea straordinaria di questo mese si rimanderà ogni scelta, in attesa che la procedura aperta col tribunale e il lavoro fatto con i creditori ed eventuali nuovi investitori portino dei risultati. Stefanel è appesa a un filo, nonostante i ripetuti tentativi di salvare il suo storico marchio del made in Italy. Un buon padre di famiglia deve assolutamente evitare di avere in mano il titolo.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Stefanel: tra baratro e paradiso 5 mesi fa - lunedì 23 gennaio 2017
    Stefanel è sulla via del tramonto da anni. C’è comunque fermento al suo capezzale e potrebbe anche capitare che si trovino investitori disposti a metterci denaro fresco.
    Prezzo al momento dell'analisi (20/01/17): 0,13 EUR
    Consiglio: Vendi


    A fine febbraio Stefanel dovrà affrontare un’assemblea straordinaria per fare il punto della situazione: con perdite per 14 milioni di euro nei primi undici mesi del 2016, il gruppo registra un patrimonio in rosso per oltre due milioni. A parziale consolazione della brutta notizia ci sono due fatti. Il primo è che avendo alzato bandiera bianca col Tribunale è al momento in un limbo giuridico in cui non è costretta a ricapitalizzare con urgenza. La seconda è che a fine dicembre è saltato fuori l’interesse di due soggetti, Oxy Capital Italia e Attestor Capital per trattare con i creditori di Stefanel per risanare la società e ricapitalizzarla. Ovviamente nelle more non si sa ancora se questa sia la porta per la salvezza di Stefanel. Se così fosse, però, è anche difficile che, vista la necessità di una ricapitalizzazione, ne approfittino troppo gli attuali azionisti.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 0,27 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 0,08 EUR
ISIN IT0004607518
Borsa Milano
Beta 1,20
Volatilità 57,55 %
Numero di azioni 84.533.250
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 0,02 EUR
Settore Beni di consumo
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 132 EUR
Punteggio corporate governance 4

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 (e) 2015 (e) 2011
Dividendo 0,00 0,00 0,00 0,00
Utile corrente 0,00 -0,09 -0,09 -19.682,86
Utile netto 0,00 -0,09 -0,09 6.354,24
Cash Flow corrente 0,08 -0,01 -0,01 -11.737,12
Cash Flow netto 0,08 -0,01 -0,01 14.299,99
EBIT 0,03 -0,06 -0,06 -17.108,22
EBITDA 0,11 0,00 0,02 -9.065,81
Patrimonio netto 0,01 -0,08 0,11 28.962,46
Patrimonio netto tangibile 0,01 -0,08 0,11 28.962,46

Rendimento in euro

Stefanel Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 4,53 % 3,33 % 0,37 %
Rendimento ultimi 6 mesi 41,35 % 8,08 % 0,62 %
Rendimento ultimo anno 19,64 % 20,83 % 18,79 %
Rendimento ultimi 5 anni 3,12 % 9,91 % 15,52 %

Indici finanziari della società

2016 (e) 2015 (e) 2011 2010
Pay out - - 0,00 % -
Current ratio - - 1,06 0,84
ROE - - -67,96 % -69,17 %
ROE netto - - 21,94 % -68,94 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 7,52 % -18,84 %
EBIT margin - - -20,01 % -16,97 %
EBITDA margin - - -10,60 % -11,74 %
Tax rate - - -7,96 % -
Gearing - - 56,93 251,06
Patrimonio netto / totale attivo - - 28,55 % 17,44 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 0,00 % 0,00 %
Prezzo/utile corrente - -
Prezzo/cash flow corrente 2,50 -
Prezzo/patrimonio netto 20,00 -
Prezzo/patrimonio netto tangibile 20,00 -
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 3,71 % -

(e) : stima

Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia