Tenaris

LU0156801721
9,374 EUR 21/02/2020 17:35 Milano
-0,44 EUR (-4,44 %) Variazione dall'ultima chiusura
9,050 13,50  52 settimane min max
-15,57 % Rendimento a 1 anno
4,15 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Tenaris: acquisirà l'americana IPSCO 2 mesi fa - venerdì 20 dicembre 2019

    Le schermaglie tra Stati Uniti e Cina sui dazi e le difficoltà attraversate dall’Argentina hanno condizionato il titolo Tenaris nei mesi scorsi. Con la tregua della guerra commerciale e l’annuncio del via libera per l’acquisizione diretta di una società Usa, il titolo ha provato a rialzarsi.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Tenaris esce dalla Borsa di Buenos Aires 4 mesi fa - lunedì 30 settembre 2019
    Il minor numero di trivelle attive negli Usa, Paese che rappresenta circa la metà del fatturato di Tenaris, e le difficoltà dell’Argentina, promettente sul fronte trivellazioni, ma che sta attraversando pesanti difficoltà economiche, hanno recentemente condizionato l’andamento del titolo.

    Prezzo al momento dell’analisi (27/9/2019): 9.79 euro

    Consiglio: vendi

    Dall’11 ottobre Tenaris non sarà più quotata sulla Borsa di Buenos Aires. Le conseguenze delle misure introdotte dal Governo argentino per evitare un nuovo forte deprezzamento del peso, tra cui una serie di restrizioni al rimpatrio dei dividendi realizzati da gruppi industriali esteri in Argentina, ha indotto Tenaris a rinunciare alla quotazione sul mercato locale. L’operazione avverrà senza offerta pubblica di acquisto (Opa). Tenaris ha diversi siti produttivi nel Paese e lì ottiene il 13% del suo fatturato; l’Argentina ha perciò un discreto peso sul suo bilancio. Un rallentamento dei progetti di sviluppo nel settore petrolifero in Argentina potrebbe avere un impatto molto negativo sui conti. A questo si aggiunge il dato sulla riduzione del numero di trivelle attive nel Nord America – gli Usa rappresentano circa il 50% delle vendite di Tenaris. Pertanto, nonostante il calo, il titolo resta caro. 

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Tenaris penalizzata dai dazi americani 8 mesi fa - venerdì 7 giugno 2019
    Tenaris ha per ora digerito la notizia dei dazi che Trump vuole imporre al Messico, reo di non controllare l’immigrazione clandestina: le ripercussioni sui ricavi di Tenaris sono limitate. In futuro, però, la situazione potrebbe peggiorare e l’impatto sui conti essere pesante. 

    Prezzo al momento dell’analisi (6/6/2019): 10.76 euro

    Consiglio: vendi

    Dopo la Cina, è la volta del Messico: Trump vuole imporre nuovi dazi su tutti prodotti realizzati nel Paese. Le barriere tariffarie dovrebbero partire nell’ordine del 5%, ma poi passare al 10% nel mese di luglio, al 15% in agosto, al 20% in settembre, fino a raggiungere il 25% a ottobre. L’introduzione di questi dazi potrebbe colpire Tenaris. Per il momento, però, l’impatto del provvedimento sui conti di Tenaris pare limitato. Anche se in Messico Tenaris fabbrica di tubi nell’impianto di Veracruz, questa produzione si stempera in quella più ampia che comprende il Canada, il Messico e gli Usa. L’intero Nord America ha generato il 48% dei ricavi del gruppo nel 2018. Se la guerra dei dazi dovesse proseguire e se dovesse inasprirsi ed estendersi anche al Canada, Tenaris potrebbe risultarne molto più penalizzata. Il nostro consiglio sul titolo, a questi prezzi e con questi elementi di incertezza, è invariato.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Poco brillanti i risultati di Tenaris 9 mesi fa - lunedì 13 maggio 2019
    I risultati del 1° trimestre di Tenaris sono stati poco apprezzati dal mercato. Abbiamo rivisto le stime al ribasso, portando quelle sull’utile 2019 e 2020 a 0,82 euro per azione dai precedenti 0,84. 

    Prezzo al momento dell’analisi (10/5/2019): 11.68 euro

    Consiglio: vendi

    Tenaris chiude il 1° trimestre 2019 con dati non particolarmente brillanti. Rispetto al 1° trimestre 2018 il gruppo ha ottenuto ricavi invariati e utili in crescita del 10%. Se, però, confrontiamo gli ultimi dati con i risultati del 4° trimestre 2018, possiamo notare una diminuzione dei ricavi dell’11% e degli utili dell’8%. Questo scivolone è dovuto al rallentamento dello sviluppo dei progetti negli Usa, oltre che alla flessione dei prezzi del petrolio e alle difficoltà che attraversano le società che estraggono petrolio da scisti bituminosi. La società, per il 2019, non prevede grandi miglioramenti a livello di redditività e si aspetta di concludere il 2019 con dati in linea con quelli di inizio anno. Abbiamo rivisto al ribasso le stime considerando, oltre a questi dati, anche le difficoltà incontrate da Tenaris in America Latina, dove la ripresa delle attività in Messico non compensa la debolezza di quelle in Venezuela. 

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Nuove acquisizioni per Tenaris un anno fa - lunedì 18 febbraio 2019
    Lo scandalo tangenti che ha coinvolto i vertici del gruppo in Argentina ha fatto sì che il titolo toccasse, a fine 2018, il livello minimo da gennaio 2016. L’annuncio di nuove alleanze e acquisizioni ha risollevato un po’ l’andamento dell’azione in Borsa.

    Prezzo al momento dell’analisi (15/2/2019): 11.80 euro

    Consiglio: vendi

    Il 2018 non si è chiuso positivamente in Borsa per Tenaris, che oggi tenta però di invertire la tendenza, con le positive novità legate a nuove acquisizioni e alleanze. In particolare, il gruppo ha annunciato di aver firmato con la russa Severstal un contratto che vedrà impegnati i due gruppi nella realizzazione di un impianto per la costruzione di tubi saldati in Siberia, a Surgut. Ha poi anche concluso l’acquisizione di Saudi Steel Pipe, produttore di tubi saldati in acciaio, principale fornitore di compagnie petrolifere saudite come, per esempio, Saudi Aramco. Tenaris tenta in questo modo di espandersi o di consolidare la propria presenza in due mercati importanti, in particolare quello saudita, che, anche durante la crisi, ha continuato a ordinare tubi di elevata qualità, e in cui la concorrenza è grande. I risultati, però, arriveranno tra alcuni anni. Agli attuali prezzi Tenaris resta cara.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 13,50 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 9,050 EUR
ISIN LU0156801721
Borsa Milano
Beta 0,62
Volatilità 27,33 %
Numero di azioni 1.180.536.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 11,58 EUR
Settore Energia e servizi alle collettività
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 41.400 EUR
Punteggio corporate governance 4
Paesi Italia

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 (e) 2012
Dividendo 0,41 0,41 0,34 0,33
Utile corrente 0,60 0,60 0,61 1,12
Utile netto 0,60 0,60 0,61 1,12
Cash Flow corrente 0,10 0,10 0,14 1,51
Cash Flow netto 0,10 0,10 0,14 1,51
EBIT 0,75 0,75 0,62 1,55
EBITDA 1,32 1,32 1,08 1,94
Patrimonio netto 9,06 9,06 8,39 6,99
Patrimonio netto tangibile 7,71 7,71 7,12 5,83

Rendimento in euro

Tenaris Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 0,51 % 6,53 % 11,15 %
Rendimento ultimi 6 mesi 2,95 % 15,86 % 19,37 %
Rendimento ultimo anno -15,57 % 15,81 % 27,25 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni -2,25 % 2,39 % 10,96 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 (e) 2012 2011
Pay out - - 29,90 % 33,73 %
Current ratio - - 2,49 2,70
ROE - - 15,62 % 13,24 %
ROE netto - - 15,62 % 13,24 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - 15,70 % 14,25 %
EBIT margin - - 21,75 % 19,00 %
EBITDA margin - - 27,19 % 24,92 %
Tax rate - - 24,14 % 26,99 %
Gearing - - 8,29 1,00
Patrimonio netto / totale attivo - - 69,23 % 72,15 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 4,15 % 4,15 %
Prezzo/utile corrente 16,36 16,36
Prezzo/cash flow corrente 96,46 96,46
Prezzo/patrimonio netto 1,08 1,08
Prezzo/patrimonio netto tangibile 1,27 1,27
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 7,24 % -

(e) : stima