Teva Pharmaceutical

US8816242098
12,22 USD 15/02/2020 00:30 New York
-0,35 USD (-2,78 %) Variazione dall'ultima chiusura
6,160 18,02  52 settimane min max
-25,81 % Rendimento a 1 anno
0,00 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Teva: luci e ombre sul futuro 2 mesi fa - lunedì 25 novembre 2019
    Nel 3° trimestre la società ha registrato un andamento rassicurante delle vendite. Altri elementi, però, pesano sugli utili del gruppo. 

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Tre azioni: Teva, Elbit, Check point 5 mesi fa - lunedì 2 settembre 2019
    Israele è una potenza militare e tecnologica. Da tempo seguiamo il percorso di alcune sue società. Ecco che fare!
    Investire in Israele

    Investire in Israele

    Vuoi non vedere Gerusalemme almeno una volta nella vita? Vuol dire fare due passi nella Storia, ma soprattutto immergersi in un miscuglio di popoli e religioni, assaporando la cucina mediorientale. Certo, ripercorrere la via Crucis tra le botteghe non è toccante come vederla dipinta da Giotto negli Scrovegni a Padova e il Getzemani è un pallido ricordo di quello di Mantegna che sta a Londra alla National Gallery, ma appoggiare la mano sul Muro Occidentale tra gli Ebrei ortodossi che pregano di per sé vale il viaggio, così come vedere la cupola della Roccia che riluce tra le case ogni volta che riesci a scrutare la città vecchia da un punto più elevato. Unico neo, la vita costa come a Milano.

     

    La prima società di cui ti parliamo è Teva Pharma (6,9 dollari Usa; Isin US8816242098, l’Adr quotato a New York, 24,5 nuovi shekel IL0006290147 il titolo a Tel Aviv, sito www.tevapharm.com/) e fa parte della nostra selezione. È una società farmaceutica che produce medicine di ogni genere, ma che è anche leader nei farmaci generici. Oggi quota molto sotto i valori di alcuni anni fa. I risultati del 2° trimestre mostrano una perdita di 0,63 dollari per azione legata ad accantonamenti per coprire i costi giudiziari legati ai suoi problemi nei tribunali Usa, e questo ci ricorda che il suo grosso problema sta nel fatto che è in ballo con molte cause legali (vedi qui) che, nonostante i prezzi davvero bassi del titolo, fanno pesare un clima di incertezza sui conti futuri. Per questo il consiglio è mantieni, sempre che tu non sia troppo avverso al rischio.

    La seconda società è Elbit Systems (155,02 dollari Usa al Nasdaq dove è quotata oltre che a Tel Aviv; Isin IL0010811243, https://elbitsystems.com/). È una società tecnologica attiva nel settore della Difesa e fa di tutto: sistemi per aerei e elicotteri, simulatori, sistemi di comunicazione, di intelligence, aerei senza pilota, sistemi per artiglieria, sistemi di difesa navali... Nel 2° trimestre 2019 ha annunciato 1,22 dollari di utile per azione (nello stesso periodo del 2018 erano 2,15, ma dopati da guadagni straordinari) e un fatturato di 1.064 milioni di dollari in crescita rispetto agli 892,3 milioni di dollari del secondo trimestre 2018. Su questo titolo ti abbiamo dato una scommessa speculativa (non adatta al buon padre di famiglia) per la prima volta in AF n° 1216. In AF n° 1323 dopo una crescita del 34% (in euro e dividendi inclusi) da quel primo consiglio, abbiamo consigliato di mantenere il titolo anziché acquistarlo. Da allora le quotazioni sono variate di poco (+0,3%) e non vediamo motivo per cambiare consiglio. Mantieni le Elbit.

    La terza società è Check Point (107,7 dollari Usa, quotata al Nasdaq; Isin IL0010824113; sito internet www.checkpoint.com/) che ti abbiamo consigliato per la prima volta in AF 1216 quando valeva 102,66 dollari Usa (come vedi il prezzo è variato poco). Si tratta di una società che si occupa di sicurezza informatica, senz’altro cara (solo per un esempio il rapporto prezzo/ valore contabile, il valore al metro quadro di queste azioni, oltre 4, un livello assai alto), ma che ti avevamo suggerito per una scommessa pura puntando sul fatto che continuasse a raccogliere nuovi ordini allo stesso ritmo elevato con cui li aveva raccolti fino ad allora, arrivando a volare in Borsa. Si era nel 2017. Vediamo come è andata la società in seguito. Quell’anno (il 2017, appunto) si chiuse con un fatturato in crescita del 6,8% rispetto al 2016. Poi nel 2018 è cresciuto di un ulteriore 3,3%. Gli utili per azione sono saliti rispettivamente del 15,3% nel 2017 e poi del 6,8% nel 2016. Veniamo ai dati più recenti: i risultati del secondo trimestre 2019 hanno visto utili pari a 1,21 euro per azione e un fatturato in crescita del 4% (+11% il fatturato cosiddetto differito, cioè già fatto, ma su prodotti non ancora consegnati). Per l’intero primo semestre 2019 siamo a 2,38 euro di utile contro i 2,44 euro di utile del primo semestre 2018. In sé non sono risultati cattivi, ma la nostra scommessa era su una crescita vertiginosa che in effetti in questi anni è rallentata. In tempi in cui i mercati sono indeboliti dai dazi di Trump e in cui le prospettive di crescita dell’economia mondiale sono più incerte, pensiamo che, in assenza di balzi in avanti da parte di questa società, la scommessa non abbia più senso. Puoi al più mantenere il titolo se ritieni che il tema della sicurezza informatica resti un tema caldo anche per i prossimi anni.

    Tutte le società israeliane che ti citiamo in questa analisi sono acquistabili negli Stati Uniti e, quindi, facilmente accessibili. Teva è un titolo che seguiamo stabilmente all’interno della nostra selezione di azioni. 

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Teva Pharma: titolo ancora in difficoltà 8 mesi fa - lunedì 3 giugno 2019
    I problemi giudiziari di Teva hanno fatto sprofondare, ancora una volta, il titolo. 

    Prezzo al momento dell'analisi (31/05/2019): 8,65 USD

    Nonostante la forte flessione, l’azione non è, secondo noi, da acquistare. Al più, se il rischio non ti spaventa, mantienila.

    Teva (Isin US8816242098) ha deciso di pagare 85 milioni di dollari per chiudere un procedimento legale con lo Stato dell’Oklahoma, che la accusava di pratiche commerciali aggressive che avrebbero portato migliaia di americani ad abusare degli oppiacei per alleviare i loro dolori. Ma questo accordo amichevole fa temere un costo globale di diversi miliardi di dollari per Teva (1500 cause in corso); come se ciò non bastasse, la società è stata anche recentemente accusata di intesa sui prezzi dei generici. Secondo noi, tenendo conto di tutte queste incertezze, anche se è ai minimi storici l’azione non merita un acquisto. Se non temi il rischio, la puoi mantenere.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Timori oltre la Via della seta 9 mesi fa - lunedì 20 maggio 2019
    Settimana sull’ottovolante per i listini azionari che hanno seguito le dispute commerciali tra Stati Uniti e Cina alternando, a seconda delle notizie, paura a sollievo.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Trimestre in perdita per Teva Pharma 9 mesi fa - lunedì 13 maggio 2019
    Teva ha chiuso il 1° trimestre in rosso. Abbiamo ridotto le stime sull’utile per azione 2019 e 2020. Dopo aver iniziato bene l’anno, il titolo si sta riavvicinando ai minimi storici. 

    Prezzo al momento dell’analisi (10/5/2019): 14.36 usd

    Consiglio: mantieni

    Teva (Isin US8816242098) ha chiuso il 1° trimestre in perdita (-10 Usd per azione) a causa del calo delle vendite (-15%) e delle svalutazioni di attività. A far scendere il fatturato è stata la concorrenza dei farmaci “generici” sui farmaci “a marchio” Copaxone (-56% le vendite nel 1° trimestre negli Usa) e ProAir (-55%). Inoltre, anche i suoi farmaci generici hanno sofferto il calo dei prezzi negli Usa, costringendo Teva a svalutare le attività di Actavis acquisite nel 2016. Il debito elevato continua, infine, a generare oneri finanziari che pesano sul bilancio. Tuttavia, il piano di ristrutturazione procede bene (già realizzati risparmi per 2,5 miliardi di Usd sui 3 previsti per fine 2019) e i nuovi farmaci, l’Ajovy (per l’emicrania) e l’Austedo (per la còrea), hanno successo negli Usa – il gruppo continua a investirvi per poterli vendere anche su altri mercati. Il titolo resta piuttosto rischioso, ma correttamente valutato.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 18,02 USD
Minimo degli ultimi 12 mesi 6,160 USD
ISIN US8816242098
Borsa New York
Beta 0,79
Volatilità 45,74 %
Numero di azioni 1.018.283.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 12,80 USD
Settore Salute e farmacia
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 182.149 USD
Punteggio corporate governance 5
Paesi Israele

Indici chiave per azione (USD)

2020 (e) 2019 (e) 2018 2017
Dividendo 0,00 0,00 0,00 0,51
Utile corrente 0,70 -0,91 -2,54 -16,26
Utile netto 0,70 -0,91 -2,35 -16,26
Cash Flow corrente 2,35 0,66 -0,86 -14,34
Cash Flow netto 2,35 0,66 -0,67 -14,34
EBIT 1,15 -0,41 -1,60 -17,21
EBITDA 2,80 1,17 0,20 -15,13
Patrimonio netto 13,25 12,58 13,49 17,07
Patrimonio netto tangibile -9,65 -10,20 -9,37 -10,87

Rendimento in euro

Teva Pharmaceutical Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 30,44 % 6,21 % 10,67 %
Rendimento ultimi 6 mesi 84,15 % 15,76 % 18,91 %
Rendimento ultimo anno -25,81 % 18,11 % 27,52 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni -23,23 % 2,71 % 11,08 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 2017 2016
Pay out - - - 2.300,00 %
Current ratio - 0,96 0,86 0,92
ROE - -17,64 % -95,20 % 0,20 %
ROE netto - -16,31 % -95,20 % 0,20 %
Margine lordo - 44,00 % 48,36 % 54,14 %
Margine netto - -14,43 % -73,48 % 0,23 %
EBIT margin - -8,68 % -78,11 % 9,83 %
EBITDA margin - 1,09 % -68,67 % 16,79 %
Tax rate - - - 91,24 %
Gearing - 171,80 168,11 99,48
Patrimonio netto / totale attivo - 26,03 % 26,55 % 37,67 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 0,00 % 0,00 %
Prezzo/utile corrente 17,46 -
Prezzo/cash flow corrente 5,20 18,52
Prezzo/patrimonio netto 0,92 0,97
Prezzo/patrimonio netto tangibile - -
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 3,88 % -

(e) : stima