Unicredit

IT0005239360
12,64 EUR 24/02/2020 17:38 Milano
-0,54 EUR (-4,13 %) Variazione dall'ultima chiusura
9,190 14,17  52 settimane min max
22,64 % Rendimento a 1 anno
5,92 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Il contagio 2 ore fa - lunedì 24 febbraio 2020
    Già durante la settimana scorsa le Borse avevano iniziato a rendersi conto che l’impatto della diffusione del coronavirus sull’economia globale avrebbe potuto essere più pesante del previsto. Con l’esplosione dei casi in Italia nel fine settimana, però, la paura ha preso il sopravvento.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Cambiamenti d’umore 14 giorni fa - lunedì 10 febbraio 2020
    Nel corso della prima settimana di febbraio la paura che il coronavirus possa frenare la crescita economica mondiale è sembrata dissiparsi: le Borse sono salite, recuperando i cali dell’ultima settimana di gennaio. Non tutto, però, è risolto.

     

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Unicredit: presentato il piano strategico 2 mesi fa - lunedì 9 dicembre 2019
    Unicredit ha seguito il buon andamento di Piazza Affari e viaggia sui massimi del 2019. Sono comunque valori molto inferiori rispetto a quelli di qualche anno fa.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Unicredit annuncia 8.000 esuberi: che fare con il titolo? 2 mesi fa - martedì 3 dicembre 2019
    Accoglienza favorevole, da parte del mercato, per il nuovo piano strategico di Unicredit: ma siamo sicuri che sia davvero tutto così positivo?

    Se ci fermiamo agli obiettivi sull’utile (previsto in crescita del 12% medio annuo fino a raggiungere i 5 miliardi nel 2023, ci sarebbe da festeggiare per il piano strategico annunciato oggi da Unicredit. E in effetti, seppur senza grandi entusiasmi, il mercato sta premiando il titolo con un rialzo (+0,8% a 12,45 euro nel momento in cui scriviamo) superiore al magro +0,2% che sta registrando Piazza Affari.

    A ben vedere, tuttavia, questi obiettivi sono dovuti solo in parte allo sviluppo dell’attività, e quindi dei ricavi (+0,8% medio annuo la previsione del gruppo), mentre in buona parte sono dovuti a nuovi tagli nei costi. Non può passare in secondo piano, in particolare, il taglio di ben 8.000 impieghi (circa un decimo degli attuali 84.652) e di circa 500 filiali (sulle attuali 4.516). Tanto più che veniamo da anni in cui numero di dipendenti e filiali hanno già subito una netta falcidiata.

    Insomma a noi questi numeri, più che come una buona notizia, suonano come una conferma del fatto che il settore bancario (e Unicredit in primis) devono affrontare un contesto sempre più difficile. Da un lato, ricavi che non crescono (o crescono poco) sia per la debole crescita economica europea, sia per il contesto di tassi sottozero. Dall’altro, l’evoluzione tecnologica che rafforza la concorrenza sempre più agguerrita dei sostituti “fintech” delle banche, costringendo anche le banche a cambiare il proprio modo di lavorare. La stessa Unicredit, nel piano, prevede di rafforzare dall’attuale 45% al 60% l’impiego dei canali digitali da parte della clientela – e anche questo contribuisce a rendere troppo “pesante” e costosa l’attuale organizzazione, da qui la necessità dei tagli.

    Anche l’annuncio di ben 8 miliardi restituiti agli azionisti nei prossimi anni (6 miliardi come dividendi, 2 miliardi come riacquisto di azioni – se avvenisse ai prezzi attuali questo riacquisto è il 7% delle azioni in circolazione) è stata giudicata positivamente dal mercato, ma secondo noi anche in questo caso c’è il rovescio della medaglia. È vero che proprio ieri la Banca centrale europea ha abbassato i requisiti patrimoniali che Unicredit dovrà rispettare il prossimo anno (e questo contribuisce a “liberare” del capitale), ma è anche vero che parliamo di un gruppo che solo un paio d’anni fa, a febbraio 2017, ha battuto cassa presso i suoi azionisti per ben 13 miliardi, una cifra da record. E ora ne restituisce più della metà. Perché? A voler essere cinici, si può dire che è perché non ci sono, al momento, modi migliori per investire questi capitali. E questo, per una società, non è una buona notizia.

    Che fare quindi con il titolo? Visti quanto ti abbiamo appena detto non vediamo motivi per correre ad acquistarlo. Puoi tuttavia continuare a mantenerlo, se già lo hai, visto che il prezzo attuale valorizza Unicredit solo la metà del suo patrimonio netto di bilancio. Mantienilo, tuttavia, a patto che non pesi più del 5% del tuo portafoglio complessivo, come ti abbiamo già più volte indicato in passato. Se il peso nel tuo portafoglio è superiore, vendi la parte in eccesso.

     

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Passi in avanti 3 mesi fa - venerdì 8 novembre 2019
    Un moderato ottimismo continua a caratterizzare il mercato e le Borse proseguono, quindi, il percorso di crescita.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 14,17 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 9,190 EUR
ISIN IT0005239360
Borsa Milano
Beta 1,70
Volatilità 38,66 %
Numero di azioni 2.233.376.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 30,64 EUR
Settore Settore finanziario
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 210.200 EUR
Punteggio corporate governance 6
Paesi Italia

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 (e) 2016
Dividendo 0,78 0,63 0,27 0,00
Utile corrente 1,93 2,10 1,75 -9,56
Utile netto 1,93 1,52 1,75 -9,56
Cash Flow corrente 0,00 0,00 0,00 0,00
Cash Flow netto 0,00 0,00 0,00 0,00
EBIT 0,00 0,00 0,00 0,00
EBITDA 0,00 0,00 0,00 0,00
Patrimonio netto 28,58 27,05 24,90 31,90
Patrimonio netto tangibile 28,17 26,66 24,23 30,69

Rendimento in euro

Unicredit Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 10,97 % 6,53 % 11,15 %
Rendimento ultimi 6 mesi 43,73 % 15,86 % 19,37 %
Rendimento ultimo anno 22,64 % 15,81 % 27,25 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni -12,31 % 2,39 % 10,96 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 (e) 2016 2015
Pay out - - - 9,33 %
Current ratio - - - -
ROE - - -29,97 % 3,39 %
ROE netto - - -29,97 % 3,39 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - - -
EBIT margin - - - -
EBITDA margin - - - -
Tax rate - - - 6,28 %
Gearing - - - -
Patrimonio netto / totale attivo - - 5,02 % 6,20 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 5,92 % 4,78 %
Prezzo/utile corrente 6,83 6,28
Prezzo/cash flow corrente - -
Prezzo/patrimonio netto 0,46 0,49
Prezzo/patrimonio netto tangibile 0,47 0,49
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 8,37 % -

(e) : stima