Unilever NV

NL0000009355
Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
49,37 EUR 16/08/2018 13:27 Amsterdam
0,05 EUR (0,10 %) Variazione dall'ultima chiusura
42,17 52,25  52 settimane min max
3,25 % Rendimento a 1 anno
3,14 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli
Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Unilever: ottimismo da parte dei vertici 24 giorni fa - lunedì 23 luglio 2018
    Dopo il rifiuto dell’offerta di acquisto da parte di Kraft nel febbraio 2017, il titolo non è più riuscito a correre e i deboli risultati semestrali non aiutano. Manteniamo invariate le stime sull’utile per azione 2018 (2,23 euro) e 2019 (2,35 euro).
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi
    Unilever: Rotterdam sarà l'unica sede 5 mesi fa - lunedì 19 marzo 2018
    La multinazionale anglo-olandese Unilever ha annunciato che avrà un’unica sede sociale in Olanda. 

    Prezzo al momento dell'analisi (16/03/2018): 43,22 euro

    Certo le sue prospettive di utili non cambiano, ma questa decisione potrebbe scoraggiare eventuali offerte ostili su Unilever. Titolo caro.

    Consiglio: vendi

    Senza grande sorpresa, Unilever (Isin NL0000009355) ha annunciato di voler semplificare la sua struttura “bicefala” (una sede a Londra e una a Rotterdam) conservando un’unica sede a Rotterdam. I vertici giustificano questa scelta con la necessità di una maggiore flessibilità nella gestione strategica del portafoglio di prodotti; una ragione senz’altro valida vista l’attuale forte concorrenza nel settore. Tuttavia, secondo noi, questa scelta è dettata, oltre che dalle incertezze legate alla Brexit, dalla volontà di Unilever di mettersi al riparo da qualsiasi offerta ostile, come quella dell’americana Kraft Heinz nel febbraio 2017. La legge olandese, in effetti, è molto più protettiva in questa materia rispetto a quella britannica. Rovescio della medaglia, la scelta della sede a Rotterdam priva gli azionisti di eventuali guadagni legati alle offerte ostili. Non per nulla, a più di un anno di distanza dall’effimera offerta di Kraft Heinz sul gruppo, il prezzo del titolo Unilever è ancora inferiore a quello che aveva raggiunto all’annuncio di questa operazione (quasi 45 euro); una ragione in più per confermare il nostro consiglio di vendita.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Unilever tra crescita e scetticismo 6 mesi fa - lunedì 19 febbraio 2018
    Dopo aver rifiutato l’offerta d’acquisto di Kraft, Unilever ha moltiplicato gli sforzi per soddisfare le attese degli azionisti. 

    Prezzo al momento dell'analisi (16/02/2018): 43,97 euro

    La netta crescita degli utili 2017 non è stata, però, apprezzata dal mercato; uno scetticismo che condividiamo. Ai prezzi attuali, l’azione resta, secondo noi, cara.

    Consiglio: vendi

    Nel 4° trimestre il fatturato di Unilever (Isin NL0000009355) è aumentato del 4,3% (senza cessioni/acquisi­zioni e senza la divisione margarine in vendita). Il lancio di prodotti innovativi (per la cura della persona e per la casa) non è stato, tuttavia, accompagnato da un aumento dei prezzi di vendita; anzi, nei Paesi industrializzati (42% del fatturato) i prezzi hanno addirittura registrato una tendenza al ribasso. Per l’intero 2017 la crescita del fatturato si è limitata al 3,1% (senza cessioni/acquisizioni), ma l’utile per azione (senza elementi straordinari) è cresciuto di ben l’11,8% a 2,04 euro, beneficiando dei tagli ai costi, della riforma fiscale americana e del piano di acquisti di azioni proprie. Nei prossimi anni il gruppo, in linea con il piano lanciato nei mesi scorsi, conta di continuare ad aumentare la redditività industriale senza sacrificare la crescita; un obiettivo ambizioso che, alla luce della forte concorrenza, non sarà affatto facile da raggiungere.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Unilever: cederà l'attività margarine 8 mesi fa - venerdì 22 dicembre 2017
    Unilever ha annunciato la prossima cessione dell’attività margarine e creme spalmabili. 

    Prezzo al momento dell'analisi (21/12/2017): 47,56 euro

    Ai prezzi attuali, l’azione resta cara.

    Consiglio: vendi

    Fallito il progetto di acquisizione da parte dell’americana Kraft, Unilever (Isin NL0000009355) cerca di mostrarsi più attenta verso gli azionisti. In quest’ottica ha perfezionato il piano di acquisto di azioni proprie da 5 miliardi di euro previsto per il 2017 e annuncia, come previsto, la prossima cessione (attesa a metà 2018) dell’attività margarine e creme spalmabili (6% del fatturato) a un prezzo, secondo noi, corretto. I proventi della vendita di questa attività, ancora redditizia ma in declino, dovrebbero essere in parte redistribuiti agli azionisti (acquisti di azioni proprie e dividendi) e, in parte, investiti in nuove acquisizioni. Visto il contesto difficile per il settore, il gruppo intende, infatti, “dopare” la crescita puntando sui prodotti più sani (negli alimentari) e più ecologici (nei prodotti per la cura della persona e i detersivi). Temiamo, però, che Unilever non riesca ad assicurarsi, al contempo, una sensibile crescita dell’attività e un netto miglioramento della redditività (prevede una redditività industriale al 20% nel 2020 contro il 15,3% del 2016). Se ancora l’hai in portafoglio, vendi questa azione cara.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Wall Street sale, Milano scende: la settimana delle Borse 10 mesi fa - lunedì 23 ottobre 2017
    Altro passo avanti per New York che porta a sei il numero dei bilanci settimanali consecutivi chiusi in attivo. Bene anche Tokio, che ha fatto +1,4%. Piatte, in media, le Borse dell’eurozona, con Piazza Affari (-0,3%) tra le peggiori.
     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 52,25 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 42,17 EUR
ISIN NL0000009355
Borsa Amsterdam
Beta 0,44
Volatilità 17,74 %
Numero di azioni 1.561.700.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 76,77 EUR
Settore Beni di consumo
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 192.763 EUR
Punteggio corporate governance 6

Indici chiave per azione (EUR)

2018 (e) 2017 (e) 2016 2015
Dividendo 1,55 1,43 1,28 1,21
Utile corrente 2,23 2,04 1,83 1,73
Utile netto 2,23 2,16 1,83 1,73
Cash Flow corrente 2,76 2,36 2,31 2,18
Cash Flow netto 2,76 2,48 2,31 2,18
EBIT 3,38 3,04 2,75 2,65
EBITDA 3,94 3,29 3,26 3,13
Patrimonio netto 3,62 4,62 5,76 5,44
Patrimonio netto tangibile -2,82 -1,54 -0,45 -0,27

Rendimento in euro

Unilever NV Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 4,21 % -1,91 % 8,24 %
Rendimento ultimi 6 mesi 15,61 % 3,87 % 14,70 %
Rendimento ultimo anno 3,25 % 3,43 % 19,39 %
Rendimento ultimi 5 anni 14,20 % 4,57 % 14,07 %

Indici finanziari della società

2017 (e) 2016 2015 2014
Pay out - 69,44 % 69,34 % 61,81 %
Current ratio - 0,68 0,63 0,63
ROE - 31,70 % 31,80 % 30,98 %
ROE netto - 31,70 % 31,80 % 37,88 %
Margine lordo - 42,65 % 42,17 % 38,52 %
Margine netto - 10,52 % 9,87 % 11,39 %
EBIT margin - 14,80 % 14,11 % 13,60 %
EBITDA margin - 17,58 % 16,68 % 16,56 %
Tax rate - 25,73 % 27,16 % 27,87 %
Gearing - 77,82 76,74 74,11
Patrimonio netto / totale attivo - 30,09 % 30,75 % 29,70 %

Dati di Borsa per azione

2018 (e) 2017 (e)
Rendimento da dividendo 3,14 % 2,91 %
Prezzo/utile corrente 22,12 24,18
Prezzo/cash flow corrente 17,87 20,90
Prezzo/patrimonio netto 13,62 10,68
Prezzo/patrimonio netto tangibile - -
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,39 % -

(e) : stima

×
Partecipa al sondaggio:
unilever-nv
Raccomanderesti l'utilizzo di questa pagina alla tua famiglia e ai tuoi amici? Puoi indicare un giudizio compreso tra 1 (assolutamente no) e 10 (assolutamente sì) *
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Lasciaci un commento (opzionale)
Invia