Unilever NV

NL0000388619
51,16 EUR 26/02/2020 00:00 Amsterdam
0,00 EUR (0,00 %) Variazione dall'ultima chiusura
47,10 57,56  52 settimane min max
9,80 % Rendimento a 1 anno
3,40 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Il nostro consiglio

Valutazione

Indicatore di rischio

 
Contenuto premium

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi
    Unilever: non cresce il fatturato 17 giorni fa - lunedì 10 febbraio 2020
    Dopo un anno deludente, Unilever passa in rassegna il suo portafoglio di prodotti e studia la cessione, totale o parziale, dell’attività legata al tè.

    Questo è un contenuto riservato agli abbonati. In via esclusiva puoi accedere anche tu e provare i nostri servizi.

    Desidero accedere a questo contenuto
  • Analisi
    Unilever: obiettivo redditività a +20% 2 mesi fa - venerdì 20 dicembre 2019
    Nuova brusca scivolata per le azioni Unilever dopo che i vertici hanno annunciato il rischio che gli obiettivi di crescita per il 2019 non vengano centrati. Gli utili potrebbero essere in grado di reggere, ma non siamo comunque convinti della strategia dei vertici.

    Prezzo al momento dell’analisi (19/12/2019): 51.18 euro

    Consiglio: vendi

    Dopo conti del 3° trimestre deludenti, Unilever (Isin NL0000388619) ha annunciato che per il 2019 si aspetta un giro d’affari in progresso al massimo del 3%, mentre per il 2020 il dato dovrebbe attestarsi tra +3% e +4%. Ancora una volta i vertici si giustificano col contesto economico difficile. Questo è vero per alcuni mercati (India e Nigeria), meno per gli Usa, dove il gruppo fa fatica a tenere il passo dei concorrenti. Le ragioni, secondo noi, sono strategiche. Dopo aver rifiutato l’offerta di acquisto di Kraft, i vertici hanno cercato di rassicurare gli azionisti promettendo una redditività del 20% nel 2020 (17,5% nel 2018). Per raggiungerla hanno, però, ridotto le spese pubblicitarie e gli investimenti, col risultato che il gruppo sta ora perdendo quote di mercato nei confronti di concorrenti che hanno investito per assecondare i nuovi gusti dei consumatori. Ma, per ora, non sembrano esserci cambiamenti di strategia.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Unilever: fatturato stabile 4 mesi fa - lunedì 28 ottobre 2019
    Nonostante un fatturato trimestrale deludente, Unilever ha confermato i suoi obiettivi di crescita e di redditività a breve termine.

    Prezzo al momento dell’analisi (25/10/2019): 53.24 euro

    Consiglio: vendi

    Nel 3° trimestre la crescita del fatturato di Unilever (Isin NL0000388619) si è limitata al 2,9% (cessioni, acquisizioni e effetti di cambio esclusi). Se nei mercati emergenti l’attività resta dinamica (+5,1% nel 3° trimestre e +6,1% su 9 mesi), nei Paesi industrializzati è, invece, molto debole (-0,1% nel 3° trimestre e -0,5% su 9 mesi). Quest’anno il gruppo non ha beneficiato in Europa di un’estate calda come quella del 2018, che aveva “dopato” le vendite di gelati, ma ciò non basta a giustificare il peggioramento dei risultati. Unilever perde quote di mercato e secondo noi rischia di compromettere la crescita a medio termine pur di centrare l’obiettivo di un margine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) al 20% nel 2020 (17,5% nel 2018). Se la situazione dei rami cura della persona e prodotti per la casa dovesse ancora peggiorare, rischia di pentirsi di questa ricerca ossessiva della redditività.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Unilever: vendite fiacche 7 mesi fa - lunedì 29 luglio 2019
    Il titolo beneficia del contesto favorevole ai valori cosiddetti “difensivi” (quelli che dovrebbero resistere meglio agli shock economici e di Borsa), ma i volumi di vendita di Unilever restano deboli. 

    Prezzo al momento dell'analisi (26/07/2019): 52,49 euro

    Secondo noi, quindi, l’azione, vicina ai massimi storici, è sopravvalutata.

    Consiglio: vendi

    Unilever (Isin NL0000388619) si è data un obiettivo troppo ambizioso a livello di redditività industriale (al 20% ante oneri di ristrutturazione nel 2020) e per centrarlo si preoccupa più di ridurre i costi che di investire. Risultato, non riesce ad aumentare a sufficienza i volumi di vendita (+1,2% nel 1° semestre) e perde quote di mercato rispetto ai concorrenti. Nei Paesi industrializzati i volumi di vendita sono addirittura in calo (-0,7% senza cessioni/acquisizioni e effetti di cambio) e, a livello mondiale, l’attività che soffre di più sono gli alimentari (+1,3% il fatturato; -0,1% i volumi di vendita). Certo le vendite nei prodotti per la pulizia della casa vanno bene (+7,4% il fatturato), ma si tratta anche dell’attività più piccola e meno redditizia. Tenendo conto di tutto ciò, il nostro consiglio non cambia: se l’hai ancora in portafoglio, vendi questa azione cara.

    Vuoi leggere tutte le analisi dei nostri esperti senza limiti? Abbonati ad Altroconsumo Finanza.

    condividi questo articolo

  • Analisi
    Unilever: buone notizie dal fatturato 10 mesi fa - venerdì 19 aprile 2019
    L’olandese Unilever ha pubblicato per il 1° trimestre un fatturato leggermente superiore alle attese. 

    Prezzo al momento dell'analisi (18/04/2019): 52,27 euro

    Ai prezzi attuali, l’azione resta cara.

    Consiglio: vendi

    Nel 1° trimestre il fatturato di Unilever (Isin NL0000009355) è cresciuto del 3,1%, sostenuto dalle buone performance nei mercati emergenti (+5%), mentre nei Paesi industrializzati il progresso si è limitato allo 0,3%. A crescere di più sono state le vendite dei prodotti per la cura della persona e per la pulizia della casa; la divisione alimentare è invece quella che si è comportata peggio, anche se ha comunque portato a casa un progresso (+1,5%). Secondo noi, ai prezzi attuali, il titolo sopravvaluta le prospettive del gruppo. Se l’hai ancora in portafoglio, vendi questa azione cara.

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 57,56 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 47,10 EUR
ISIN NL0000388619
Borsa Amsterdam
Beta 0,99
Volatilità 16,25 %
Numero di azioni 1.460.714.000
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 75,26 EUR
Settore Beni di consumo
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 135.383 EUR
Punteggio corporate governance 6
Paesi Olanda

Indici chiave per azione (EUR)

2020 (e) 2019 (e) 2018 2017
Dividendo 1,75 1,64 1,55 1,43
Utile corrente 2,40 2,15 2,00 2,07
Utile netto 2,40 2,15 3,50 2,16
Cash Flow corrente 3,12 2,87 2,62 2,58
Cash Flow netto 3,12 2,87 4,12 2,67
EBIT 3,62 3,32 3,06 3,04
EBITDA 4,40 4,08 3,71 3,59
Patrimonio netto 5,30 4,62 4,43 4,98
Patrimonio netto tangibile -1,65 -2,28 -2,21 -1,19

Rendimento in euro

Unilever NV Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi -1,10 % -0,85 % 1,18 %
Rendimento ultimi 6 mesi -3,37 % 8,95 % 12,34 %
Rendimento ultimo anno 9,80 % 8,71 % 16,85 %
Rendimento annualizzato degli ultimi 5 anni 9,60 % 0,91 % 9,12 %

Indici finanziari della società

2019 (e) 2018 2017 2016
Pay out - 43,31 % 64,70 % 69,44 %
Current ratio - 0,78 0,73 0,68
ROE - 46,30 % 42,46 % 31,70 %
ROE netto - 81,14 % 44,41 % 31,70 %
Margine lordo - 35,08 % 42,51 % 42,65 %
Margine netto - 19,24 % 12,07 % 10,52 %
EBIT margin - 16,09 % 15,87 % 14,80 %
EBITDA margin - 19,52 % 18,73 % 17,58 %
Tax rate - 20,79 % 20,45 % 25,73 %
Gearing - 176,17 146,75 77,82
Patrimonio netto / totale attivo - 20,67 % 23,86 % 30,09 %

Dati di Borsa per azione

2020 (e) 2019 (e)
Rendimento da dividendo 3,40 % 3,19 %
Prezzo/utile corrente 21,47 23,96
Prezzo/cash flow corrente 16,51 17,95
Prezzo/patrimonio netto 9,72 11,15
Prezzo/patrimonio netto tangibile - -
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,32 % -

(e) : stima