Unipol IT0004810054

Avvisi: ON/OFF
Aggiungi al portafoglio
4,09 EUR 28/04/2017 17:37 Milano
0,10 EUR (2,51 %) Variazione dall'ultima chiusura
1,94 4,00  52 settimane min max
11,20 % Rendimento a 1 anno
4,51 % Rendimento da dividendo
tutti i dettagli

Contenuto premium

I consigli dei nostri esperti e le nostre valutazioni di rischio sono riservati agli abbonati. Desideri accedere?

Come valutiamo le azioni

Articoli

  • Analisi

    Unipol: poche novità sui crediti "marci"

    ieri - venerdì 28 aprile 2017

    Dopo il passo falso del 2012, ai tempi dell’integrazione con Fon-Sai, il titolo Unipol ha viaggiato sostanzialmente in parallelo a Piazza Affari, non recuperando quindi lo svantaggio.

     
     
     
     

    Il parere dei nostri esperti e le nostre valutazioni del rischio sono solo per gli abbonati. Vuoi accedere?

    Voglio accedere a questo contenuto!
  • Analisi

    Unipol: integrazione per UnipolBanca?

    6 mesi fa - lunedì 10 ottobre 2016
    Dal 2013 a oggi Unipol ha viaggiato più o meno sugli stessi ritmi della Borsa di Milano. Il distacco che aveva accumulato nel 2012 resta, quindi, sostanzialmente invariato.
    Prezzo al momento dell'analisi (07/10/16): 2,43 EUR
    Consiglio: Mantieni


    I vertici del gruppo non sembrano aver abbandonato l’idea di accasare la controllata Unipol Banca: le voci circolate negli ultimi giorni tornano infatti a parlare di una possibile integrazione con una realtà bancaria più grande. Non sarà però un percorso né facile, né breve, viste le turbolenze sul settore, tanto più che anche Unipol Banca non è esente dalla questione dei crediti “problematici”. Per ora, quindi, Unipol dovrà trovare altre leve per raggiungere gli obiettivi del piano strategico annunciato a maggio e rilanciare i conti che, nel 1° semestre, non hanno brillato: la raccolta di capitali è calata del 3,4% (-1,7% nel ramo danni, -4,8% nel ramo vita) e l’utile si è fermato a 0,22 euro per azione (0,36 nel 1° semestre 2015). Avevamo già tagliato a 0,34 euro per azione le nostre stime sull’utile 2016 e 2017: sono cifre che ora confermiamo.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    In breve: pillole dalle società quotate

    7 mesi fa - lunedì 19 settembre 2016
    Ecco tutte le altre notizie importanti della settimana per le società della nostra selezione.
    Variazioni settimanali su prezzi al 16/09/16

    ENEL 3,88 EURO, -4,2%
    Diverse le novità che hanno interessato il gruppo questa settimana. Attraverso la controllata brasiliana Enel Green Power Brasil ha iniziato la costruzione dell’impianto solare di Horizonte, in Brasile, che dovrebbe entrare in funzione nel 2017. Nel frattempo, ha varato una nuova unità dedicata allo sviluppo della banda larga. Infine, è partita l’offerta pubblica di acquisto della controllata Enel Enersis Americas sulle azioni non ancora detenute di Endesa Americas (40% del capitale, l’Opa terminerà il 28 ottobre). Anche tenendo conto di questi sviluppi, la nostra valutazione e il consiglio su Enel non cambiano: mantieni.

    POSTE ITALIANE  6,08 EURO, -1,9%
    Ha raggiunto un accordo per rilevare da FSI Investimenti (società che fa capo alla Cassa depositi e prestiti) una partecipazione in alcune società che la porteranno ad avere, indirettamente, il 14,85% del capitale di SIA. L’ope­razione ha un’importanza strategica per il gruppo: SIA è leader europeo nei sistemi di pagamento digitali, dove anche Poste ha una forte presenza con carte di credito e prepagate. Si tratta quindi di una notizia positiva, anche alla luce del prezzo (secondo noi corretto) della cessione, ma a fare da contraltare ci sono due incognite: la quotazione di una nuova tranche (che sembrerebbe rinviata) e l’interesse per Pioneer (vedi pagina 14) che sarebbe una “preda” impegnativa per Poste. Ribadiamo perciò la nostra posizione prudenziale sul titolo: mantieni.

    UNIPOL 2,41 EURO, -8,7% UNIPOLSAI 1,44 EURO, -8,3%
    Secondo fonti di stampa, sarebbe in dirittura d’arrivo l’accordo sulla ristrutturazione del debito di Holmo – società cui fa capo il 28,8% di Finsoe, a sua volta al vertice del gruppo Unipol. Nelle ultime settimane sarebbe infatti stata raggiunta un’intesa con le banche creditrici, ma al momento non ci sono conferme ufficiali. In attesa di maggiori dettagli, non modifichiamo il consiglio sulle due azioni: mantieni.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    Unipolsai: si torna a parlare di accorpamento con Unipol

    un anno fa - venerdì 22 aprile 2016
    Questa settimana il nostro consiglio cambia: scopri qui cosa fare con il titolo.
    Prezzo al momento dell'analisi (21/04/2016): 2,04 euro

    Consiglio: mantieni

    Anche se il tema è già emerso più volte, e finora non si è mai concretizzato, si torna a parlare con insistenza di un possibile accorpamento tra Unipol e la controllata UnipolSai per semplificare la struttura del gruppo. Finora il management si è sempre dichiarato possibilista, ma ha posto come condizione la vendita di Unipol Banca. Ed è proprio per questo che negli ultimi giorni le speculazioni sono ripartite: Unipol sembrerebbe infatti intenzionata ad acquistare una quota del 2-5% in BPER, e questo potrebbe agevolare la cessione di Unipol Banca. A quel punto, verrebbe meno l’ostacolo alla possibile fusione tra Unipol e UnipolSai e l’operazione potrebbe finalmente concretizzarsi. Un po’ per questo motivo, un po’ per il fatto che il titolo UnipolSai ha già pagato molto in Borsa negli ultimi anni, il nostro consiglio cambia. Mantieni.

    condividi questo articolo

  • Analisi

    In breve: pillole dalle società quotate

    un anno fa - lunedì 14 marzo 2016
    Variazioni settimanali su prezzi al 11/03/16

    FERRARI  37,89 EURO, +5,3%
    Ha emesso un bond per 500 milioni di euro, riservato a investitori istituzionali, della durata di 7 anni. Questa obbligazione sarà quotata sulla Borsa di Dublino e il taglio minimo è di 100.000 euro. Il ricavato servirà a rimborsare un prestito in scadenza: l’effetto sui conti, dunque, è nullo. Confermiamo il consiglio: vendi.

    GENERALI 13,9 EURO, +7,2%
    La controllata Banca Generali chiude bene il 2015 (utile netto +27% e commissioni di gestione +28%). Nel frattempo, l’IVASS (l’istituto di vigilanza del settore) ha autorizzato Generali a utilizzare un modello interno per il calcolo dei requisiti di solvibilità: è una buona notizia. In attesa dei conti 2015 dell’intero gruppo, attesi tra pochi giorni, ribadiamo il giudizio: acquista.

    TELECOM ITALIA  1,04 EURO, +2,2%
    Ha perfezionato la cessione di Telecom Argentina a Fintech, chiudendo così un capitolo piuttosto impegnativo. Si torna inoltre a parlare di possibile fusione tra Telecom e la francese Orange: un’ipotesi su cui i vertici della società transalpina si sono mostrati possibilisti, ma che per ora è lontana dal concretizzarsi, soprattutto perché Vivendi, principale azionista di Telecom Italia, non sembra particolarmente favorevole a questa ipotesi. Non ti consigliamo di speculare su Telecom Italia: il consiglio non cambia. Vendi.

    UNIPOL  3,59 EURO, +2,9%
    Holmo, la holding che tramite il 28,8% di Finsoe ha una partecipazione di peso in Unipol, ha avviato un negoziato con le banche per rivedere le scadenze dei prestiti. È una mossa che si lega all’ipotesi di accorciamento della catena di controllo tramite lo scioglimento di Finsoe. Considerato che gran parte delle posizioni di Finsoe sono già state chiuse e che le trattative riguardano solo la parte residua, non ci aspettiamo grandi impatti. Mantieni.  

    condividi questo articolo

Altro

Informazioni chiave

Carta d'identità

Massimo degli ultimi 12 mesi 4,00 EUR
Minimo degli ultimi 12 mesi 1,94 EUR
ISIN IT0004810054
Borsa Milano
Beta 1,18
Volatilità 46,60 %
Numero di azioni 717.473.500
Capitalizzazione di Borsa (in miliardi) 2,86 EUR
Settore Settore finanziario
Volume delle transazioni (media giornaliera, in migliaia) 12.710 EUR
Punteggio corporate governance 4

Indici chiave per azione (EUR)

2017 (e) 2016 (e) 2015 2012
Dividendo 0,18 0,18 0,18 0,15
Utile corrente 0,46 0,46 0,38 -
Utile netto 0,46 0,46 0,38 0,42
Cash Flow corrente - - - -
Cash Flow netto - - - -
EBIT - - - -
EBITDA - - - -
Patrimonio netto 7,97 7,69 7,62 7,25
Patrimonio netto tangibile 5,75 5,47 5,39 4,60

Rendimento in euro

Unipol Stoxx Europe 600 S&P 500
Rendimento ultimi 3 mesi 10,00 % 5,84 % 2,56 %
Rendimento ultimi 6 mesi 38,10 % 13,49 % 12,52 %
Rendimento ultimo anno 11,20 % 11,33 % 18,66 %
Rendimento ultimi 5 anni 1,20 % 8,40 % 15,74 %

Indici finanziari della società

2015 2012
Pay out - - 47,06 % 37,79 %
Current ratio - - - -
ROE - - - -
ROE netto - - 5,04 % 5,74 %
Margine lordo - - - -
Margine netto - - - -
EBIT margin - - - -
EBITDA margin - - - -
Tax rate - - 39,56 % 37,47 %
Gearing - - - -
Patrimonio netto / totale attivo - - 9,26 % 8,29 %

Dati di Borsa per azione

2017 (e) 2016 (e)
Rendimento da dividendo 4,51 % 4,51 %
Prezzo/utile corrente 8,67 8,67
Prezzo/cash flow corrente - -
Prezzo/patrimonio netto 0,50 0,52
Prezzo/patrimonio netto tangibile 0,69 0,73
Prezzo per valore patrimoniale netto - -
Rendimento a lungo termine 6,73 % -

(e) : stima

  • Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • (The response is mandatory)

    Precedente Seguente

  • Precedente Seguente

  • Invia