News

Con i francobolli eviti la patrimoniale?

26 giorni fa - lunedì 24 giugno 2019
In teoria, puoi evitare la stangata, ma per non incappare nei controlli del Fisco devi dimostrarne la provenienza.
Francobolli per evitare la patrimoniale

Francobolli per evitare la patrimoniale

Oggi le plusvalenze su quanto puoi ottenere dalla compravendita dei francobolli non sono tassate. Non possiamo qui, però, escludere che lo Stato, in una futura patrimoniale, decida di arrivare a tassare anche questi beni. Riteniamo questa iniziativa poco probabile, anche per la difficoltà di valutarli con criteri oggettivi e di censirli facilmente, a meno di non frugare in tutti gli sgabuzzini delle case italiane. Oltre all’aspetto della tassazione, c’è anche quello della successione.

Oggi i francobolli rientrano tra i beni – come opere d’arte o oggetti di antiquariato e gioielli– che, in caso di eredità vengono tassati, ma godono di un trattamento “preferenziale” da parte del fisco, vedi a fianco. In mancanza di contrasti tra eredi– vedi più avanti – o se non si tratta di collezioni di particolare valore. Prima di correre a comprare francobolli a man bassa, però, ti invitiamo a prestare attenzione ad alcune cose. Innanzitutto, se non sei un esperto filatelico potrebbe essere complicato per te capire se il francobollo ti viene offerto a un prezzo corretto o meno. Ammettiamo che tu lo sia e abbia acquistato invece a un prezzo corretto il tuo francobollo, potresti poi avere dei problemi quando decidi di rivenderlo. Come ti abbiamo già spiegato qui, non esiste un mercato regolamentato per i francobolli. Quando vorrai venderli, ti dovrai affidare al prezzo che di volta in volta ti faranno gli esperti o i compratori. Se non sei esperto, il rischio di perderci è alto. Ammesso che tu riesca a trovare un compratore, fatto non sempre scontato. Lo stesso problema riguarda poi il caso in cui tu abbia ricevuto o voglia lasciare in eredità francobolli. Se non sei l’unico erede e le persone che rientrano nell’asse ereditario sono per qualche motivo in disaccordo con te, dovrai ricorrere a un perito che determini il valore dei francobolli, e oltre al costo della perizia, dovrai dimostrarne la provenienza, fatto non sempre semplicissimo. Per tutti questi motivi, ti consigliamo, se proprio desideri scegliere i francobolli, come porto sicuro che difenda i tuoi risparmi dalla patrimoniale, di investirvi piccole cifre e di comprare solo da negozi specializzati, come per esempio Bolaffi, che ti possono dare tutte le garanzie sul bene comprato. 

L’articolo 9 del Testo unico delle successioni afferma che alcuni beni come denaro, gioielli e mobili si presumono compresi nell’attivo ereditario “per un importo pari al 10% del valore globale netto imponibile dell’asse ereditario” (l’importo in denaro che eccede la franchigia) anche se non dichiarati, o dichiarati in misura inferiore. 

condividi questo articolo