Analisi
L'economia del Regno Unito è in difficoltà 5 mesi fa - venerdì 11 agosto 2017
Ma la Borsa di Londra resta conveniente. Ecco perché.

Le ultime statistiche hanno confermato le recenti difficoltà economiche del Regno Unito. Dinamica per nove mesi, dopo il voto favorevole alla Brexit di giugno 2016, l'economia del Regno Unito si è improvvisamente arrestata nel secondo trimestre di quest'anno, con una crescita solo dello 0,3% dell'attività economica rispetto ai precedenti tre mesi secondo una prima stima e, in base a dati più recenti, questo rallentamento sarà sicuramente confermato.
Se la produzione industriale è rimbalzata nel mese di giugno dello 0,5% rispetto al mese precedente è solo grazie alla produzione petrolifera, attiva a pieno regime, prima del consueto calo di produzione estiva. Per tutto il secondo trimestre, però la produzione di petrolio è diminuita dello 0.4%. Con un calo del 2,2%, la produzione di mezzi di trasporto ha sofferto particolarmente. Il settore automobilistico è uno di quelli che ha più da perdere dall’uscita dal mercato unico europeo. Sembrerebbe che i produttori di auto abbiano rallentato la loro produzione nel Regno Unito in attesa dell'esito dei negoziati sulla Brexit.
Il saldo commerciale con l’estero si è fortemente ridotto nel mese di giugno, con un deficit di 4,6 miliardi di sterline contro i 2,5 miliardi di maggio e 3,6 miliardi su dodici mesi. Ciò si spiega con un calo delle esportazioni (-0,7%) e soprattutto con un aumento delle importazioni (+ 3,3%), che ha raggiunto un massimo storico.
Mentre il calo della sterlina non ha aumentato le vendite all'estero, ha fatto esplodere il costo delle merci importate.
Infine, a giugno, per il terzo mese consecutivo, è diminuita l'attività nel settore delle costruzioni. In tutto il secondo trimestre è scesa dell’1,3% rispetto ai primi tre mesi dell'anno. Anche in questo caso, le incognite della Brexit penalizzano il mercato immobiliare.
I negoziati tra il Regno Unito e l'Unione europea sono ancora difficili e le incognite sulla Brexit continueranno a penalizzare l'attività economica nella seconda metà del 2017 e anche allora per quest'anno. La Borsa di Londra, però, su cui sono quotate aziende globali, è conveniente e resta interessante. Continua quindi a comprare azioni del Regno Unito. Qui puoi trovare i titoli di cui ti consigliamo all’acquisto.

condividi questo articolo