News

Banca centrale canadese: tassi fermi all'1,25%

9 mesi fa - giovedì 8 marzo 2018
La Bank of Canada, la Banca centrale canadese, ha mantenuto come da attese i tassi all’1,25%.
Canada: tassi d'interesse fermi all'1,25%

Canada: tassi d'interesse fermi all'1,25%

Secondo la BoC la crescita globale rimane solida e ampia. Negli Stati Uniti, si prevede che le nuove spese governative e i tagli fiscali aumentino la crescita nel 2018 e nel 2019. Tuttavia, non è potuto mancare un commento al grande argomento del momento: i dazi. Gli sviluppi della politica commerciale sono secondo la Banca centrale canadese una fonte importante e crescente di incertezza per le prospettive sia globali sia canadesi.

Per quanto riguarda il Canada, i dati mostrano un'economia che è cresciuta del 3% nel 2017. Nel quarto trimestre, la crescita del Pil è stata però un po’ più lenta del previsto, in gran parte a causa delle maggiori importazioni, mentre le esportazioni hanno solo parzialmente recuperato dal calo del terzo trimestre.

CANADA: IL PIL
Pil Canada

Per quando riguarda il carovita, l'inflazione si avvicina all'obiettivo del 2%, coerentemente con un'economia che viaggia oramai vicino alla sua piena capacità produttiva. La crescita dei salari si è stabilizzata, ma rimane inferiore a quella che sarebbe tipica di un'economia senza un rallentamento del mercato del lavoro.

CANADA: L'INFLAZIONE

In questo contesto, per la Banca centrale canadese la scelta migliore era mantenere i tassi invariati. Mentre si prevede che le prospettive economiche garantiscano tassi di interesse più elevati nel tempo, sarà probabilmente necessario continuare a perseguire una politica monetaria accomodante per sostenere la crescita economica e mantenere l'inflazione vicina all'obiettivo del 2%. La Banca centrale ha anche detto che rimarrà prudente nel considerare gli aggiustamenti delle politiche monetarie future. 

Per quanto riguarda gli investimenti in Canada, confermiamo i nostri consigli su Borsa e obbligazioni.

condividi questo articolo