News
Pil della zona euro: crescita in linea con le attese 5 mesi fa - martedì 15 maggio 2018
Come previsto i dati sul Pil della zona euro

Dato attuale: +0,4%
Attese: +0,4%
Periodo di riferimento: primo trimestre 2018
Dato precedente: +0,6% (quarto trimestre 2017)

Nel primo trimestre dell’anno l’economia dell’eurozona è cresciuta dello 0,4% su base trimestrale e del 2,5% su base annuale. Entrambi i dati sono in linea con le attese, ma anche in rallentamento rispetto ai dati del quarto trimestre 2017, che avevano mostrato un +0,6% e un +2,7%.

IL PIL DELLA ZONA EURO
CRESCITA TRIMESTRALE CRESCITA ANNUALE
2017 2018 2017 2018
Q2 Q3 Q4 Q1 Q2 Q3 Q4 Q1
E 0.7 0.7 0.7 0.4 2.4 2.7 2.8 2.5
Belgio 0.5 0.2 0.5 0.4 1.6 1.6 1.9 1.6
Germania 0.6 0.7 0.6 0.3 2.3 2.7 2.9 2.3
Estonia 1.7 0.4 2.2 : 5.3 4.5 5.3 :
Irlanda 2.6 4.8 3.2 : 6.8 10.9 7.8 :
Grecia 0.7 0.4 0.1 : 1.5 1.4 1.9 :
Spagna 0.9 0.7 0.7 0.7 3.1 3.1 3.1 2.9
Francia 0.6 0.5 0.7 0.3 2.0 2.3 2.6 2.1
Italia 0.4 0.4 0.3 0.3 1.6 1.8 1.6 1.4
Cipro 0.9 1.0 1.1 0.8 3.6 3.9 4.0 3.8
Lettonia 1.4 1.6 0.4 1.7 4.9 6.2 4.8 5.2
Lituania 0.7 0.5 1.4 0.8 4.1 3.6 3.8 3.5
Lussemburgo 0.9 1.8 -0.1 : 1.4 3.1 1.6 :
Malta 2.1 2.3 -0.5 : 7.5 8.0 4.5 :
Olanda 1.5 0.4 0.7 0.5 3.9 3.3 3.1 3.0
Austria 0.7 0.8 0.9 0.7 2.9 3.4 3.6 3.1
Portogallo 0.3 0.6 0.7 0.4 3.0 2.4 2.4 2.1
Slovenia 1.4 1.2 2.0 : 5.4 5.1 6.2 :
Slovacchia 1.0 0.8 0.9 0.9 3.4 3.5 3.5 3.6
Finlandia 0.6 0.3 0.7 1.1 3.2 2.3 2.5 2.7
DATI IN %

PIL: PER SAPERNE DI PIÙ
Descrizione. È l’indice della ricchezza prodotta da una nazione e rappresenta la misura fondamentale dell’andamento dell’attività economica: una crescita del Pil equivale infatti a una espansione economica, una sua riduzione, a una sua contrazione. Misura il potere di acquisto disponibile di un’economia, la sua competitività a livello internazionale. Una crescita del Pil maggiore del previsto può stimolare le borse, viceversa una crescita inferiore al previsto le può deprimere.
Punti di forza. È una sintesi della situazione dell’economia nazionale ed è strettamente connesso ad altri indicatori macroeconomici come l’occupazione, la produttività, la produzione industriale...
Punti di debolezza. I dati sono solo su base trimestrale, e una prima stima del Pil è disponibile solo un mese dopo il trimestre di riferimento. Il Pil non misura la qualità di vita degli abitanti di un paese.
È in grado di influenzare i mercati? Sì, è uno dei principali indicatori in grado di influenzare le borse e anche i mercati obbligazionari (le politiche monetarie delle banche centrali sono legate alla crescita economica).

condividi questo articolo