Analisi
Metti il tuo denaro al sicuro con i bond 3 mesi fa - martedì 2 gennaio 2018
E se da temere fosse il fallimento dello Stato italiano? Puoi proteggerti comprando bond “supersicuri”. Abbiamo composto per te tre portafogli diversi.

PRIMO PORTAFOGLIO, SOLO BOND AAA IN EURO

È composto da bondcon affidabilità massima e in euro. Acquistandoli elimini il rischio cambio e ti affidi a emittenti il cui rischio di fallimento è praticamente nullo. Sono inoltre bond a tasso variabile, il che ti protegge (almeno in parte) anche dagli alti e bassi dei prezzi al variare dei tassi di mercato. Il rendimento che trovi in tabella è calcolato ipotizzando che il tasso Euribor, a cui sono legati questi bond, resti stabile.

SECONDO PORTAFOGLIO, BOND IN VALUTA ESTERA

Sono sempre bond emessi dalla Bei, ma nelle valute che consigliamo: corona svedese, rand sudafricano e sterlina, per le quali ci aspettiamo un apprezzamento futuro. In questo caso solo per i bond in sterline sono disponibili sul mercato titoli a tasso variabile, gli altri sono a tasso fisso.

TERZO PORTAFOGLIO, BOND IN VALUTE "PORTO SICURO"

In caso di fallimento dell’Italia, potrebbe essere a rischio l’intera zona euro. In questo caso gli investitori tendono a preferire valute considerate “beni rifugio”: il dollaro Usa, il franco svizzero e lo yen. Anche in questo caso abbiamo scelto bond “supersicuri”. A Piazza Affari trovi solo bond in dollari. Se la tua banca non ti spenna con commissioni alte, puoi puntare anche ai bond in franchi svizzeri e yen che trovi in tabella.

T

Valuta

Titolo

Isin

Prezzo al (29/12/17)

Rendimento netto annuo

Portafoglio n° 1: bond Bei in euro

euro

Bei TV 15/01/2020

XS0449594455

101,38

-0,92%

euro

Bei TV 15/01/2021

XS0907250509

103,12

-1,17%

euro

Bei TV 04/01/2022

XS0765766703

103,23

-0,82%

Portafoglio n° 2: bond Bei in valuta estera

Sek

Bei 5% 01/12/2020

XS0219399275

114,33

-0,66%

Sek

Bei 2,75% 13/11/2023

XS0852107266

111,74

0,29%

Sek

Bei 1,25% 12/05/2025

XS1171476143

101,79

0,76%

Gbp

Bei TV 16/04/2019

XS0981588121

100,43

-0,06%

Gbp

Bei TV 17/02/2020

XS1031001198

100,68

0,11%

Gbp

Bei TV 21/05/2021

XS1068966073

100,6

0,30%

Zar

Bei 8,375% 29/07/22

XS1090019370

102,37

6,57%

Zar

Bei 7,25% 28/02/23

XS1179347999

97,80

6,74%

Zar

Bei 8,5% 17/09/24

XS1110395933

102,04

6,93%

Zar

Bei 8,75% 18/08/25

XS1274823571

102,66

7,09%

Zar

Bei 8,125% 21/12/26

XS1167524922

99

7,19%

Portafoglio n° 3: bond in Paesi “porti sicuri”

Usd

Bei TV 27/01/2020

XS1555664264

101,77

-0,38%

Usd

Bei TM con cap 16/02/2024

XS1551882860

98,02

1,88%

Usd

Birs TM Cap 31/03/2024

XS1570406691

97,10

2,02%

Usd

Bei TM con cap 28/04/2024

XS1586387380

96,61,

1,87%

Usd

World Bank TM 28/06/2026

XS1410230806

93,20

2,40%

Jpy

Bei 1,9% 26/01/2026

XS0241594778

115,895

-0,40%

Jpy

Bei 2,15% 18/01/2027

XS0282506657

119,64

-0,36%

Chf

Bei 2,375% 10/07/2020

CH0021803942

107,45

-1,21%

Chf

Bei 3% 14/04/2021

CH0100128351

111,45

-1,09%

Quale portafoglio cassaforte devi scegliere? Se ritieni che il fallimento dell’Italia non possa creare troppi problemi all’euro, scegli il portafoglio numero uno. Se invece temi che l’Italia faccia default e che questo porti seri problemi anche all’euro, tanto da pregiudicarne l’esistenza, per te è più adatto il portafoglio numero tre. Il portafoglio numero due, infine, rappresenta una via di mezzo, composto da titoli in valute che riteniamo si apprezzeranno in futuro, e che ti permetteranno comunque di guadagnare nel caso in cui il tanto temuto default del Bel Paese non avvenga.

Quanto devi investire in ogni portafoglio? Non c’è una risposta precisa, dipende da quale “fetta” del tuo patrimonio vuoi assicurare dal rischio-Italia. Una volta scelta la cifra da destinare, nel caso del primo portafoglio, tutto in euro, dividi la cifra per tre e compra tutti e tre i bond. Nel caso del secondo e del terzo portafoglio, dividi per tre la cifra e destina ogni terzo a un bond per ogni valuta. Nel caso del terzo portafoglio, potresti trovare difficoltà a comprare i titoli in franchi svizzeri e in yen, se non operi online. Attenzione alle commissioni che la banca ti richiede.

 

condividi questo articolo