News
La curva dei tassi: come si sono mossi i rendimenti delle obbligazioni? 3 mesi fa - lunedì 16 luglio 2018
Quanto rendono le obbligazioni? In quale obbligazioni conviene investire? Scoprilo con la curva dei tassi
COS'È LA CURVA DEI TASSI? La curva dei tassi di interesse rappresenta il rendimento di un’obbligazione (titolo di Stato, societaria) per ogni data scadenza.

COS'È LA CURVA DEI TASSI? La curva dei tassi di interesse rappresenta il rendimento di un’obbligazione (titolo di Stato, societaria) per ogni data scadenza.

LA CURVA DEI TASSI A BREVE
I rendimenti a breve (scadenza non superiori ai 2 anni) dello obbligazioni della zona euro, Usa e Svezia sono pressoché sui livelli di una settimana fa e di un mese. Di conseguenza la curva dei tassi Usa e delle zona euro risultano pressoché invariate.
La curva dei tassi a breve risulta invece essersi alzata rispetto a una settimana fa e un mese in Regno Unito e in Canada. In questo caso hanno pesato le Banche centrali: in Canada la scorsa settimana la Banca centrale ha alzato i tassi, mentre nel Regno Unito ci sono elevate possibilità di un rialzo nella riunione di agosto.

VUOI CONOSCERE IN DETTAGLIO LE CURVE DEI TASSI?
Per vedere la curva dei tassi di Usa, Canada, zona euro, Australia, Svezia e Regno Unito ti basta cliccare qui.

LA CURVA DEI TASSI A LUNGA
I rendimenti a lunga (scadenze dai 2 anni in su) in generale, sono più bassi rispetto a un mese fa. L’unica eccezione è la curva dei tassi del Regno Unito: i tassi a lunga sono più bassi di un mese fa, ma con la sola eccezione delle scadenze cinquantennali.
Tirando le somme, se sulle scadenze a breve i rendimenti sono rimasti invariati e su quelle a lunga sono invece scesi, significa che rispetto a un mese fa c’è stato un appiattimento della curva dei tassi.

QUALI OBBLIGAZIONI ACQUISTARE?
Per investire in obbligazioni ti confermiamo la nostra strategia: controlla i nostri tre portafogli di investimento per sapere quali obbligazioni sono da compare.

COME LEGGERE LA CURVA DEI TASSI
La curva dei tassi di interesse possono avere diverse forme e inclinazioni. L’inclinazione della curva dei tassi è influenzata principalmente da due fattori: il premio al rischio, che gli investitori richiedono per investire nelle obbligazioni a lungo termine rispetto a quelle a breve, e le aspettative sui futuri tassi di interesse, che sono legati alle aspettative di inflazione. Le diverse forme della curva sono.
Curva piatta: i tassi a breve sono uguali a quelli di lungo termine. Se cioè avviene significa che il mercato si attende un rallentamento dell’economia.
Curva inclinata negativamente: i tassi a breve termine sono più alti rispetto a quelli a lungo termine. Normalmente una curva di questo genere segnala una recessione.
Curva inclinata positivamente: è la “normale” inclinazione della curva, con il rendimento che aumenta all’allungarsi della scadenza. Una curva di questo tipo indica una fase di crescita dell’economia.

condividi questo articolo