News

Bond Cassa depositi e prestiti: è da comprare?

9 giorni fa - martedì 11 giugno 2019
In banca mi hanno detto che è attualmente in offerta un bond Cassa depositi e prestiti. Di cosa si tratta? Vale la pena sottoscriverlo?

L’obbligazione Cassa depositi e prestiti tasso misto 28/06/2026 (Isin IT0005374043) paga cedole trimestrali pari al 2,7% annuo (quindi 0,675% per ogni trimestre) per i primi due anni e poi successivamente le cedole saranno variabili e pari all’Euribor 3 mesi + 1,94%, sempre pagate con cadenza trimestrale. Date le caratteristiche, essere a tasso variabile e il rendimento offerto, secondo noi val la pena di sottoscrivere questa obbligazione. 

I DETTAGLI DEL COLLOCAMENTO
L’offerta si chiude il prossimo 21 giugno.
Il prezzo del bond CDP sarà al massimo pari a 100, potrebbe dunque essere emesso a un prezzo inferiore. Il prezzo finale sarà comunicato entro 5 giorni lavorativi dopo la chiusura del periodo di sottoscrizione.

RISHIO TASSI RIDOTTO
Essere a tasso variabile dal 2021 in avanti rende questo bond adatto a essere comprato anche se ha una scadenza relativamente lunga, 7 anni, com’è la sua durata. Essendo a tasso variabile, infatti, le sue cedole si adattano all’andamento dei tassi sul mercato: per cui se quest’ultimi salgono, anche l’ammontare della cedola aumenta e dunque anche il rendimento del bond. Inoltre, se decidi di venderlo prima, il prezzo di un titolo a tasso variabile soffre meno di quello di un bond a tasso fisso di pari scadenza in caso di bruschi rialzi.

IL RENDIMENTO GIUSTIFICA L’INVESTIMENTO
Essendo un bond a tasso variabile, per calcolare il rendimento che potrai portarti a casa bisogna fare delle ipotesi. Partiamo da quella peggiore. Il prezzo di emissione è di 100 e l’Euribor 3 mesi dai qui ai prossimi 7 anni rimarrà al livello attuale, cioè pari a -0,32%. In questo caso il rendimento netto annuo sarà pari all’1,72%, praticamente lo stesso offerto dal BTp 2,1% 15/07/2026 (100,05, Isin IT0005370306). Come detto questo è il caso peggiore ed è anche poco probabile che accada. L’Euribor, infatti, per quanto potrà essere lento nella sua risalita, da qui ai prossimi 7 anni è realistico pensare che aumenterà, per cui questa obbligazione renderà più del BTp di pari scadenza. Ma quanto potrà rendere di più? Se l’Euribor 3 mesi dovesse essere pari a 0 da settembre 2021, e cioè alla data di pagamento della prima cedola variabile, fino al 2026, il rendimento sarebbe dell’1,91% netto annuo. E a ben guardare anche questa è un’ipotesi non molto “generosa”: il tasso Euribor ha più di due anni di tempo – da oggi a fine settembre 2021 – per salire da -0,32% a 0%, e poi lì si dovrebbe fermare per i successivi 5 anni. Per cui, con tutta probabilità il bond CDP renderà più del BTp – nella tabella qui sotto trovi il rendimento che il tiolo potrà assumere a seconda di quanto velocemente crescerà nel tempo il tasso Euribor 3 mesi.

QUANTO PUÒ RENDERE IL BOND CDP IN COLLOCAMENTO

 

Se l'Euribor 3 mesi cresce ogni anno dello…

 

0%

0,1%

0,2%

0,3%

0,4%

0,5%

CDP

1,72%

1,98%

2,25%

2,51%

2,77%

3,03%

MEDIOBANCA

1,53%

1,53%

1,62%

1,82%

2,04%

2,27%

BTp 2,1% 15/07/26

1,76%

CDP 1,875% 7/02/26

1,59%

Tra i bond consigliati all’acquisto, nessuno ha una scadenza pari o vicina a quello del bond CDP. Il più lungo è infatti Mediobanca TV 10/09/2025 (103,65, Isin IT0005127508) quindi con una durata di 9 mesi in meno. Come puoi vedere sempre dalla tabella qui sopra, per ogni andamento possibile dell’Euribor 3 mesi il rendimento del bond CDP è maggiore di quello del bond Mediobanca: la maggior durata, dunque, è ripagata dal maggior rendimento. Per cui, puoi sottoscrivere il bond Cassa depositi e prestiti.

E COME SIAMO MESSI CON IL RISCHIO?
La CDP ha lo stesso rating dell’Italia – BBB per S&P e Fitch e Baa3 per Moody. Siamo andati a valutare il bond CDP con la metodologia che usiamo per le obbligazioni bancarie (cioè non solo il rendimento del bond deve essere più alto, ma deve anche ripagarti del rischio fallimento, la trovi qui) applicando il Cds dell’Italia. Solamente in un caso il bond della CDP non riesce e a ripagarti a sufficienza del rischio: è il caso in cui l’Euribor 3 mesi rimanga sempre fisso al livello attuale, che come visto, è un’ipotesi decisamente pessimistica. Negli altri casi, il rendimento del bond CDP ripaga a sufficienza del rischio. Puoi quindi comprare questa obbligazione.

condividi questo articolo