Analisi

Deposito vincolato: istruzioni per l’uso

un mese fa - lunedì 29 aprile 2019
Dato che i tassi di interesse non sono destinati a salire e impennarsi, scegliere un conto deposito vincolato non è un peccato capitale. Conosciamo meglio questo prodotto e indichiamo i migliori sul mercato.
Conto vincolato

Conto vincolato

Puoi pensare al conto deposito come a un salvadanaio in cui tu versi il tuo denaro e lo lasci depositato per un periodo più o meno lungo. In cambio, la banca presso cui hai aperto il conto ti ricompenserà pagandoti un interesse.

Conti deposito liberi e vincolati, differenze

Il conto deposito libero ti permette di ritirare il denaro depositato in ogni momento. Il vincolato, invece, ha una durata stabilita da contratto e, in molti casi, non prevede la possibilità di svincolo delle somme depositate se non alla scadenza pattuita – che può arrivare anche a 120 mesi, 10 anni, nel caso di Banca Sistema SIConto Deposito 120 mesi. In genere, sui vincolati le banche offrono rendimenti più vantaggiosi rispetto ai liberi. Gli interessi sui vincolati possono essere liquidati all'attivazione del vincolo o a scadenza, vedi, per esempio, Rendimax vincolato, disponibile nella versione “interessi posticipati” o “anticipati”. Alcune banche consentono lo svincolo anticipato rispetto alla scadenza, ma gli interessi ti verranno decurtati.

Come si apre?

Per aprire un conto deposito devi avere un conto corrente su cui trasferire il tuo denaro. In molti casi, le banche richiedono che conto corrente e conto deposito abbiano la stessa intestazione. Tramite il conto corrente potrai fare le operazioni di trasferimento di denaro al conto deposito; per alimentare il conto di deposito ti basta un bonifico. Per ritirare i soldi depositati, invece, devi fare l’operazione inversa, quindi trasferire il denaro dal conto deposito al conto corrente tradizionale. Insomma, con il conto di deposito non fai pagamenti, ma devi sempre passare per il conto corrente. Nella maggior parte dei casi puoi aprire il tuo conto di deposito direttamente online, seguendo la procedura indicata sul sito.

Come si apre un conto deposito. Nella maggior parte dei casi puoi aprirlo online, direttamente sul sito della banca. Devi tenere sottomano un documento di identità valido, il tuo codice fiscale, l’IBAN del conto corrente di appoggio e, spesso, anche il tuo cellulare. Online compilerai un form con i dati richiesti. Alla fine dovrai stampare e spedire alla banca il contratto debitamente firmato. 

Come si chiude?

È sufficiente inviare una richiesta di estinzione con una raccomandata con avviso di ricevimento alla banca presso cui hai aperto il conto deposito. In diversi casi la banca stessa ti mette a disposizione il modulo di disdetta e ti consente di inviarlo magari anche solo con una mail. In caso contrario, nel testo della raccomandata ti basta indicare pochi dati.

Come si chiude un conto deposito. Alcune banche mettono a disposizione dei clienti già online un modulo per chiedere l’estinzione del rapporto. In caso contrario, ti consigliamo di inviare alla banca una raccomandata con avviso di ritcevimento. Il testo, a grandi linee, può essere questo:

“Oggetto: chiusura del Conto Deposito n...........................

Vi comunico che intendo estinguere il Conto Deposito in oggetto. Vogliate provvedere alla chiusura del conto e trasferire tramite bonifico quanto rimarrà dopo aver accreditato gli interessi attivi e addebitato le spese di gestione, sul mio conto corrente di appoggio. “ indicando il luogo, la data e firmando la raccomandata.

Come funzionano gli interessi?

Come ti abbiamo già detto, gli interessi sui conti di deposito vincolati possono essere liquidati all'attivazione del vincolo o a scadenza, dipende dalle condizioni del prodotto. Nel caso in cui esistano le due versioni, quella con l’accredito degli interessi posticipati rende in genere di più. Per avere gli interessi non devi fare nulla, ti verranno accreditati sul conto corrente d’appoggio, al netto dell’imposizione fiscale.

Come è tassato?

Gli interessi maturati sono tassati con un’aliquota del 26%. Si deve inoltre considerare l'imposta di bollo, lo 0,2% calcolato sull’importo della giacenza sul tuo conto deposito al momento dell’invio dell’estratto conto.

È sicuro?

Le somme depositate nel conto deposito – vincolato o meno - sono tutelate dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD). La copertura è garantita fino a 100.000 euro per ciascun depositante e il rimborso deve essere effettuato entro e non oltre 20 giorni lavorativi.

Le condizioni possono variare?

Il rischio che le condizioni economiche cambino in senso sfavorevole per te esiste, ma solo per i conti deposito liberi. Se hai aperto un vincolato hai comunque sottoscritto un contratto che mantiene congelate le condizioni fino al termine del vincolo.

Come scegliere il migliore?

Due settimane fa, vedi qui, abbiamo consigliato di sottoscrivere il vincolato a 12 mesi di Creval – vedi tabella – il cui rendimento attuale giustifica il fatto di mantenere bloccato il tuo denaro per un anno. Non ci aspettiamo infatti che i tassi si impennino a breve. Ti ricordiamo anche che, aprendo un vincolato, devi essere certo di poter mantenere il tuo investimento fino a scadenza. Se non sei certo di poterlo fare, preferisci un conto libero o, almeno, punta su un prodotto che ti permetta lo svincolo anticipato – per esempio Rendimax non è tra questi. Infine, noi ti diciamo sempre che, per decidere su quale prodotto puntare, devi stabilire quanto puoi investire e per quanto tempo. In questo caso ti consigliamo di non superare i 24 mesi. Questa indicazione vale anche se, per esempio, puoi investire per 5 anni. Anche se non sembra essere proprio dietro l’angolo, il rialzo dei tassi in Europa arriverà. È bene quindi che tu non abbia le mani legate con un vincolo troppo lungo e possa disporre del tuo denaro per cogliere le occasioni d’investimento che si presenteranno. Infine, dato che aprendo un vincolato accetti di bloccare il tuo denaro per un certo numero di mesi, devi scegliere un prodotto che ti dia un rendimento superiore a quello di un bond in euro di durata paragonabile. Facciamo un esempio per capirci meglio e torniamo al vincolato di Creval di cui ti abbiamo parlato prima, Conto InCreval 12 mesi: su questa scadenza ti dà il 2% lordo annuo, 1,28% netto, tenendo conto anche del bollo di legge.

In media, un’obbligazione in euro che scade entro aprile 2020, se comprata agli attuali prezzi di mercato, non ti rende nulla, anzi, ci perdi. Per iniziare a guadagnare, comprando un bond in euro, devi arrivare almeno al 2021 e scegliere un titolo “rischioso”, come Banco Bpm Tasso Misto Euribor 3 mesi 0,4% 29/1/2021. L’offerta di Creval è quindi interessante. Non lo è, invece, quella di Riviera Banca che con Conto deposito ordinario 12 mesi, offre una remunerazione dello 0,05% lordo annuo e ti accolla il pagamento del bollo di legge. Morale, se investi 5.000 euro, dopo 12 mesi te ne ritrovi 4.991,85. Ecco un altro esempio di prodotto da non sottoscrivere: torniamo a SIConto Deposito 120 mesi di Banca Sistema, che ti dà il 2,3% lordo annuo, 1,7% netto a fronte di un impegno del tuo denaro di 10 anni. Se svincoli prima, perdi gli interessi. Ti basta comprare il bond Mediobanca 10/09/2025, più breve per avere un rendimento più alto. Evita questo conto deposito. Non è finita qui: ricorda di dedicare ai vincolati solo una fetta dei tuoi risparmi da investire in prodotti di liquidità.

Consigli per gli acquisti

Nella tabella nella pagina precedente trovi i migliori conti vincolati a12 e 24 mesi, e a fianco, le caratteristiche degli stessi. Se però vuoi investire un capitale diverso da quelli indicati in tabella, o per periodi diversi, qui trovi il nostro selettore dedicato ai prodotti migliori per investire la liquidità. Basta inserire importo e durata, e lui ti restituirà il prodotto migliore.

I MIGLIORI CONTI DEPOSITO VINCOLATI PER INVESTIRE LA TUA LIQUIDITA'
euro Per 12 mesi
5000 Conto deposito ContoinCreval 12 mesi (2% lordo) (1) GBM Banca Time deposit online tf 12 mesi (1,5% lordo) Bcc Arborea - Conto deposito a distanza 12 mesi (nuova liquidità) int. post. (1,55% lordo) (1) B. Privata Leasing Deposito Fast 12 mesi vincolato int. anticipati (1,5% lordo) Mediocredito del Friuli - Conto deposito time 365 gioni (1,25% lordo)
10000 Conto deposito ContoinCreval 12 mesi (2% lordo) (1) Bcc Cagliari - Conto Deposito Vincolato 12 mesi (2,2% lordo) (2) GBM Banca - Time deposit online tasso fisso 12 mesi (1,5% lordo) Bcc Arborea Conto deposito a distanza a 12 mesi (nuova liquidità) int. post. (1,55% lordo) (1) Banca Valsabbina - Conto Twist 12 mesi (1,55% lordo)
20000
30000
50000
Per 24 mesi
5000 GBM banca - Time deposit online tf 24 mesi (2% lordo) Banca Ifis - Rendimax vincolato interessi posticipati top 2 anni (2% lordo) Conto Deposito FCA Bank Tempo+ (2% lordo) (3) Mediocredito del Friuli - Conto deposito time 730 giorni (1,8% lordo) Banca Ifis - Rendimax vincolato interessi anticipati First 2 anni (1,8% lordo)
10000 GBM banca - Time deposit online tasso fisso 24 mesi (2% lordo) Banca Ifis - Rendimax vincolato interessi posticipati top 2 anni (2% lordo) Conto Deposito FCA Bank Tempo+ (2% lordo) (3) Banca Valsabbina - Conto Twist 24 mesi (1,8% lordo) Mediocredito del Friuli - C. deposito time 730 giorni (1,8% lordo) / B. Ifis - Rendimax vincolato interessi anticipati First 2 anni (1,8% lordo)
20000
30000
50000
Condizioni al 26/4/19. I tassi indicati sono da intendersi come annui. (1) Offerta valida fino al 30/4. (2) Solo in filiale. (3) Conto Deposito Tempo+ è dedicato a chi tra il 15/6/16 e il 31/5/19 compreso ha stipulato un contratto di finanziamento e/o di leasing FCA Bank per l’acquisto di un veicolo del gruppo FCA o un contratto di locazione a lungo termine con Leasys S.p.A. per il noleggio di un veicolo del gruppo FCA. Per cifre da 20.000 euro in su, Bcc Colli Albani offre ai nuovi clienti l’1,8% lordo annuo.

condividi questo articolo